BEGIN:VCALENDAR VERSION:2.0 PRODID:iCal X-PUBLISHED-TTL:PT2H10M BEGIN:VTIMEZONE TZID:W. Europe Standard Time BEGIN:STANDARD DTSTART:20181002T030000 RRULE:FREQ=YEARLY;BYDAY=-1SU;BYHOUR=3;BYMINUTE=0;BYMONTH=10 TZNAME:W. Europe Standard Time TZOFFSETFROM:+0200 TZOFFSETTO:+0100 END:STANDARD BEGIN:DAYLIGHT DTSTART:20180301T020000 RRULE:FREQ=YEARLY;BYDAY=-1SU;BYHOUR=2;BYMINUTE=0;BYMONTH=3 TZNAME:W. Europe Daylight Time TZOFFSETFROM:+0100 TZOFFSETTO:+0200 END:DAYLIGHT END:VTIMEZONE BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Web Content Filtering\nTipo evento: Corso\n\nDat a lezione: 22/03/2019\nOrari: 15:00 - 18:00\nLuogo: ENAIP- Via Leonardo Da Vinci\, 27\, Udine\nLuogo: ENAIP- Via Leonardo Da Vinci\, 27\, Udine\nDoc ente/i: Dott. MARIO MARCUZZI (Web Content Filtering)\n\nIscrizione/dett agli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=382&Co dOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte or ganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 08/ 01/2019 al 22/03/2019\nDurata complessiva evento: 3 ore\nCrediti totali ev ento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 30\nQualifica docenti: dott. Mario Marcuzzi\nCoordinatore: Antonio Piva\n\nQuota/e: Altri Professio nisti 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipaz ione al Corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA esente ai sens i dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 21/03/2019 mediante b onifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768 394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Udine. Intest ato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome – corso di Web content”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presen za e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: Nelle politiche di sicurezza IT aziendali\, non sempre il web content filtering viene tenuto nella giusta considerazione. Una corretta implementazione del controllo di accesso al w eb non solo consente di incrementare la produttività aziendale\, impendend o l'acceso a siti web inappropriati o inopportuni\, ma rappresenta una fon damentale barriera al contagio da malware. I sistemi di web content filter ing trovano una crescente domanda anche in contesti domestici\, formativi ed educativi\, dove spesso sono accompagnati da soluzioni più complete di parental control (controllo genitoriale).\n\nPROGRAMMA\nLe minacce del Web \nDefinizione di web content filtering\nCome funziona il servizio di web c ontent filtering\nLa sicurezza dei minori in rete e il Parental Control\nI l web content filtering aziendale\nSoluzioni open source per il web conten t filtering\nWeb content filtering in appliance\n\nTest finale di apprendi mento\n\nÈ prevista l’assegnazione di n. 3 CFP (Credito Formativo Professi onale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconos ciuti solo per la presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell ’evento e previo superamento con esito positivo del test finale. Saranno r accolte le firme in entrata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cre denziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine ent ro il 21/03/2019 inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione el ettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190322T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190322T150000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Web Content Filtering - Corso / Luogo: ENAIP- Via Leonardo Da Vinci \, 27\, Udine UID:ING-UD-382-910-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Linee guida per la redazione dei Biciplan\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 27/03/2019\nOrari: 9:00 - 13:15\nLuogo: Auditorium Comelli\, via Sabbadini 31\, Udine\nLuogo: Auditorium Comelli\, via Sabbadini 31\, Udine\nDocente/i: Arch. MATTEO DONDE' (Linee guida per la redazione dei Biciplan)\n Ing. ALFREDO DRUFUCA (Linee guida per l a redazione dei Biciplan)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione .it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=391&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI& utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udin e (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordinein gegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 13/03/2019 al 27/03/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massim o partecipanti: 150\nQualifica docenti: arch. Matteo Dondè\ning. Alfredo D rufuca\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizi one evento: Per sviluppare la mobilità ciclistica urbana è necessario pens are non solo a infrastrutture ciclabili\, ma anche ad un ridisegno della s trada per ridurre le velocità degli autoveicoli\, dare continuità ai perco rsi\, proteggere gli attraversamenti trasversali\, evidenziare l’ingresso alle Zone 30 e Zone Residenziali e ridurre di conseguenza i livelli di inc identalità. Pensare alla strada urbana non solo come asse di scorrimento d el traffico veicolare quanto come spazio di coesistenza tra una pluralità di utenti e di funzioni.\n\nPROGRAMMA\n8.30 Registrazioni partecipanti\n9. 00 Saluti istituzionali\n9.15\nPARTE I - LA "VISION" (Relatore arch. Matte o Dondé)\n- Lo stato dell'arte della mobilità nelle città italiane\n- Dal veicolo alle persone: il modello della "Mobilità Nuova"\n\nPARTE II - PIAN IFICARE LA MOBILITA’ CICLISTICA (Relatore arch. Matteo Dondé)\n- La docume ntazione tecnica e normativa di settore\n- Progettare il Biciplan: non sol o piste ciclabili\n\nPARTE III - PROGETTARE LA MOBILITA’ CICLISTICA (Relat ore ing. Alfredo Drufuca)\n- Le basi del progetto\n- Il Biciplan dei centr i urbani medio-piccoli e delle UTI\n- Il Biciplan dei centri urbani medio- grandi\n- Il segnalamento dei percorsi ciclabili\n- Il sistema di monitora ggio\n\nPARTE IV - AZIONI PER LA CICLABILITA’ (Relatore ing. Alfredo Drufu ca e arch. Matteo Dondé)\n- Le nuove forme della mobilità ciclistica\n- I servizi per la ciclabilità\n- Promozione della mobilità ciclistica\n- Livi ng streets e sperimentazioni\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190327T131500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190327T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Linee guida per la redazione dei Biciplan - Convegno / Luogo: Audit orium Comelli\, via Sabbadini 31\, Udine UID:ING-UD-391-928-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Rilievo GIS e BIM - Il percorso verso l'integraz ione \nTipo evento: Convegno\n\nTitolo lezione: Rilievo GIS e BIM. Il perc orso verso l'integrazione\nData lezione: 28/03/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\ nLuogo: Aula F - Università degli Studi di Udine\, via delle Scienze 206\, Udine\nLuogo: Aula F - Università degli Studi di Udine\, via delle Scienz e 206\, Udine\nDocente/i: Dott. Ing. FABRIZIO SGRAZZUTTI (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Dott. LUCA BINCOLETTO (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Geom. MARCO SEVERIN (Ril ievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Perito MARCELLO CESA RATTO (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Arch. DENI S MIOR (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Ing. EUGE NIO ZITO (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n Arch. M ARCO LUNARDIS (Rilievo GIS e BIM. Il percorso verso l'integrazione)\n\nIsc rizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdi zione=392&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=fee d\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud .it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni ape rte dal: 15/03/2019 al 27/03/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCredi ti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 90\nQualifica do centi: Arch. Marco Lunardis\nIng. Fabrizio Sgrazzutti\nDott. Luca Bincolet to\ngeom. Marco Severin\np.a. Marcello Cesaratto\nArch. Denis Mior\nIng. E ugenio Zito\nCoordinatore: ing. Paola Fontanelli\n\nCosto: Gratuito\n\n\nD escrizione evento: 14.30 - 14.35\nSaluti ed introduzione\n\n14.35 - 15.15\ nProdotti e servizi territoriali della Regione FVG\nArch. Marco Lunardis - Servizio SIEG Regione FVG\nIng. Fabrizio Sgrazzutti - Divisione Demand - Insiel\n\n15.15 - 16.15\nDistribuzione dei dati geografici e loro integraz ione tramite applicazioni GNSS GIS oriented\nDott. Luca Bincoletto\ngeom. Marco Severin - SoluTOP s.a.s. \n\n16.15 - 16.30\nPausa\n\n16.30 - 16.50\n Metodologie di rilievo propedeutiche alla modellazione BIM: le nuvole di p unti. Sistemi per l'acquisizione dei dati.\np.a. Marcello Cesaratto - glob aRT\n\n16.50 - 17.50\nBIM e Heritage - BIM per il rilievo e la gestione de l costruito\nArch. Denis Mior - BIM tre digital\n\n17.50 - 18.20\nInfrastr ucture Building Information Modeling - applicazione alla progettazione str adale\nIng. Eugenio Zito - Digicorp Ingegneria s.r.l.\n\n18.20 - 18.30\nCo nclusioni\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190328T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190328T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Rilievo GIS e BIM - Il percorso verso l'integrazione - Convegno / Luogo: Aula F - Università degli Studi di Udine\, via delle Scienze 206\, Udine UID:ING-UD-392-929-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: La conformità e la sicurezza del patrimonio cost ruito. Aspetti tecnico-amministrativi e socio-culturali \nTipo evento: Con vegno\n\nData lezione: 02/04/2019\nOrari: 8:45 - 13:20\nLuogo: Auditorium Antonio Comelli\, Palazzo della Regione\, Via Sabbadini 31\, Udine\nLuogo: Auditorium Antonio Comelli\, Palazzo della Regione\, Via Sabbadini 31\, U dine\nDocente/i: Ing. LAURA SANTAROSSA (La conformità e la sicurezza de l patrimonio costruito. Aspetti tecnico-amministrativi e socio-culturali)\ n Ing. GIOVANNI CARDINALE (La conformità e la sicurezza del patrimonio c ostruito. Aspetti tecnico-amministrativi e socio-culturali)\n Sig CLAUDI O MORONI (La conformità e la sicurezza del patrimonio costruito. Aspetti t ecnico-amministrativi e socio-culturali)\n Sig ANTONIO LUCCHESE (La conf ormità e la sicurezza del patrimonio costruito. Aspetti tecnico-amministra tivi e socio-culturali)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.i t/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=396&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&ut m_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineinge gneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 28/03/2019 al 09/04/2019\nDurata co mplessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Laura Santarossa\nGiovanni Cardinale \nClaudio Moroni\nAntonio Lucchese\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nC osto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Il convegno intende integrare i co ntenuti dei regolamenti attuativi della Legge Regionale 11 agosto 2009\, n . 16 - Norme per la costruzione in zona sismica e per la tutela fisica del territorio – alla luce del Decreto Ministeriale 17 gennaio 2018 – Aggiorn amento delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2018) e della Circolar e 21 gennaio 2019\, n. 7 C.S.LL.PP. – Istruzioni per l’applicazione dell’A ggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al Decreto Min isteriale 17 gennaio 2018 (Circolare esplicativa)\, con particolare riferi mento all’accertamento di conformità\, alla valutazione della sicurezza e alla diagnostica strutturale del patrimonio costruito. Intende altresì ill ustrare gli indirizzi di revisione del Decreto del Presidente della Repubb lica 6 giugno 2001\, n. 380 – Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (Testo unico per l’edilizia). Il conveg no è destinato prevalentemente alle Professioni Tecniche\, ai Costruttori\ , ai Comuni e ai Tecnici delle Amministrazioni locali del Friuli Venezia G iulia.\n\n8:45 Registrazione dei partecipanti\n\n9:15 Saluti istituzionali \nStefano Guatti - Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine\n\n9:30 Apertura dei lavori\nMagda Uliana - Direttore centrale de lla Direzione infrastrutture e territorio \n\nInterventi prima parte\n\n9: 40 Il patrimonio costruito\, l'evoluzione della classificazione sismica e il quadro normativo nel territorio regionale. L'accertamento di conformità : attuali e futuri procedimenti tecnico-amministrativi\nSilvio Pitacco - D irettore del Servizio edilizia\nLaura Santarossa - Servizio edilizia\n\n10 :00 La valutazione della sicurezza del patrimonio costruito alla luce dell e NTC 2018 e della Circolare esplicativa\nGiovanni Cardinale - Vice Presid ente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri\n\n10:40 La cultura della pre venzione e della sicurezza: la diagnostica strutturale e la riduzione del rischio sismico\nClaudio Moroni - Dipartimento Nazionale della Protezione Civile \n\n11:20 Indirizzi di revisione del Testo unico per l'edilizia\nAn tonio Lucchese - Responsabile della Divisione tecnica II del Servizio tecn ico centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e Coordinatore de l Tavolo tecnico per la revisione del Testo unico per l’edilizia\n\nInterv enti seconda parte\nLe opinioni degli stakeholder\n\n12:00 Francesco Treu - Presidente dell'Ordine dei Geologi Regione FVG\n\n12:10 Vittorio Pierini - Presidente della Federazione Regionale Ordini Architetti PPC FVG\n\n12: 20 Daniele Agapito - Federazione degli Ordini degli Ingegneri FVG\n\n12:30 Roberto Contessi - Vice Presidente Associazione Nazionale Costruttori Edi li FVG\n\n12:40 Associazione Nazionale Comuni Italiani FVG\n\n12:50 Dibatt ito\n\n13:20 Conclusione dei lavori\n\n\nL'Ordine degli Ingegneri di Udine riconosce n.3 CFP - Crediti Formativi Professionali a fronte della partec ipazione all'intero evento (100% delle ore). Per l'iscrizione e l'assegnaz ione dei CFP è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale formazione al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp? Interface=INGUD&TipoOrdine=Ingegn eri&Luogo=Udine. Si informa che saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. I partecipanti potranno poi scar icare l’attestato di presenza dal portale Isiformazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190402T132000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190402T084500 SEQUENCE:0 SUMMARY:La conformità e la sicurezza del patrimonio costruito. Aspetti tecn ico-amministrativi e socio-culturali - Convegno / Luogo: Auditorium Anton io Comelli\, Palazzo della Regione\, Via Sabbadini 31\, Udine UID:ING-UD-396-934-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Soluzioni efficienti per edifici a basso consumo rispettosi dell'ambiente. Criticità derivate dalle caratteristiche dall’a cqua di impianto (Prossima UNI 8065/89 aggiornata)\nTipo evento: Seminario \n\nTitolo lezione: Soluzioni efficienti per edifici a basso consumo rispe ttosi dell’ambiente Criticità derivate dalle caratteristiche dall’acqua di impianto (Prossima UNI 8065/89 aggiornata)\nData lezione: 04/04/2019\nOra ri: 14:00 - 18:30\nLuogo: Hotel Là di Moret in Viale Tricesimo n.276\, Udi ne\nLuogo: Hotel Là di Moret in Viale Tricesimo n.276\, Udine\nDocente/i: Perito MAURO BRAGA (Soluzioni efficienti per edifici a basso consumo ri spettosi dell’ambiente Criticità derivate dalle caratteristiche dall’acqua di impianto (Prossima UNI 8065/89 aggiornata))\n Ing. ALESSANDRO ZAGGIA (Soluzioni efficienti per edifici a basso consumo rispettosi dell’ambient e Criticità derivate dalle caratteristiche dall’acqua di impianto (Prossim a UNI 8065/89 aggiornata))\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazion e.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=389&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI &utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udi ne (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordinei ngegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 01/03/2019 al 03/04/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massi mo partecipanti: 150\nQualifica docenti: p.i. Mauro Braga\ning. Alessandro Zaggia\nCoordinatore: ing. Barbara Feruglio\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescr izione evento: OBIETTIVI\nIl seminario e` finalizzato nella prima parte al la proposta di soluzioni efficienti per edifici a basso consumo rispettosi dell’ambiente e all'impiego corretto delle nuove tecnologie disponibile\, rinnovabili e non\, per la climatizzazione residenziale con la realizzazi one di sistemi integrati.\nNella seconda parte l'obiettivo è la presentazi one della revisione della nuova norma UNI CTI 8065 di imminente pubblicazi one. Dopo aver introdotto lo scopo ed il campo di applicazione della norma \, verrà delineata una panoramica generale dei contenuti e prescrizioni in trodotte\, ed evidenziate le principali novità rispetto alla versione orma i datata del 1989.\n\nPROGRAMMA\nOre 14:00 Registrazione partecipanti e sa luto di benvenuto\nOre 14:30\n- Riepilogo quadro incentivante a sostegno d ell’efficienza energetica e fonti rinnovabili: Conto Termico 2.0\, detrazi oni fiscali Irpef e Ires\;\n- Impiego della ventilazione meccanica control lata con recupero energetico\;\n- Corretta scelta delle pompe di calore ne i nuovi edifici a basso consumo e nelle riqualificazioni anche con sistemi ibridi\;\n- Ottimizzazione eventuali integrazioni con collettori solari t ermici e fotovoltaici\;\n- Introduzione della Cogenerazione a livello civi le: Contesto di applicazione idoneo. Principi base e parametri di riferime nto cogeneratori con motore a combustione interna. Cenni sul dimensionamen to e scelta dell’apparecchio. Mauro Braga - Accademia Viessmann\nOre 16:00 \n- Le corrette caratteristiche dell’acqua di alimentazioni e funzionament o degli impianti termici. Trattamenti e procedure alla luce della imminent e pubblicazione della norma tecnica UNI 8065 in particolare:\ncaratteristi che chimiche\, chimico-fisiche e microbiologiche dell'acqua\; inconvenient i tipici di un impianto e possibilità di intervento\; trattamenti e caratt eristiche dell'acqua d'impianto e di reintegro\; pro e contro dell’uso dei polifosfati e odori dell’acqua con l’utilizzo di addolcitori\; controlli\ , indicazioni e prescrizioni. Ing. Alessandro Zaggia – Libero professionis ta / Consulente\nOre 18:30 Conclusioni e dibattito\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190404T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190404T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Soluzioni efficienti per edifici a basso consumo rispettosi dell'am biente. Criticità derivate dalle caratteristiche dall’acqua di impianto (P rossima UNI 8065/89 aggiornata) - Seminario / Luogo: Hotel Là di Moret in Viale Tricesimo n.276\, Udine UID:ING-UD-389-926-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Corso di aggiornamento per Coordinatori per la p rogettazione e per l'esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s .m.i.) - Ponteggi metallici\nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Corso d i aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione d ei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) – Ponteggi metallici\nData lezione: 05/04/2019\nOrari: 14:00 - 19:00\nNumero lezione: 1 di 2\nLuogo: Enaip\, Via Leonardo da Vinci\, 27\, Pasian di Prato (UD)\nLuogo: Enaip\, Via Leonardo da Vinci\, 27\, Pasian di Prato (UD)\nDocente/i: Perito P IERPAOLO PEDRINI (Corso di aggiornamento per Coordinatori per la progettaz ione e per l’esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) – Ponteggi metallici)\n Dott. Ing. CLAUDIO SAIRU (Corso di aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) – Ponteggi metallici)\n\nIscrizione/dettag li: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=393&CodO rdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte orga nizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 21/03 /2019 al 04/04/2019\nDurata complessiva evento: 7 ore\nCrediti totali even to: 7 crediti\nNumero massimo partecipanti: 35\nQualifica docenti: prof. P ierpaolo Pedrini\ning. Claudio Sairu\ning. Genziana Buffon\nCoordinatore: ing. Genziana Buffon\n\nQuota/e: Altri Professionisti 100 euro \n Ing egneri iscritti ad Ordini di altre Province 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso preved e una quota di adesione di € 100\,00 - ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/ 1972 (€ 100\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere ver sata entro e non oltre il 4 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul con to corrente: - IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Age nzia: V.le Volontari della Libertà - Udine Intestato a: Ordine degli Ingeg neri della Provincia di Udine. Importo: € 100\,00. Causale: “nome e cognom e – Corso sicurezza ponteggi”.\n\nCorso valido per 6 ore ai fini dell'aggi ornamento quinquennale per CSE e CSP secondo quanto previsto da art. 98 co mma 2 e allegato XIV D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e per l'aggiornamento quinquenn ale per RSPP e ASPP secondo quanto previsto da art. 32 commi 2 e 6\, D.Lgs . 81/08 e s.m.i. Il corso assegna inoltre n. 7 CFP a fronte della frequenz a del 90% del monte ore e del superamento della verifica finale. Saranno r accolte le firme in entrata e in uscita. I partecipanti al termine del Cor so potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatori o accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al link: htt p://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrd ine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 4 aprile 2019\, inserendo obbligatoriam ente i dati per la fatturazione elettronica.\n\nCaratteristiche particolar i: DL.81/08 - Eventi formativi di aggiornamento obbligatori ASPP/RSPP e CS P/CSE\n\nDescrizione evento: Il Corso di aggiornamento per Coordinatori de lla Sicurezza in cantiere e ASPP relativo ai Ponteggi ha l'obiettivo di tr asferire ai partecipanti le conoscenze necessarie per valutare i rischi re lativi ai lavori in quota e all'uso\, montaggio e smontaggio di ponteggi m etallici e parapetti secondo le disposizioni del D.Lgs. 81/2008.\nSaranno trattati normativa e tipologie di ponteggi\, autorizzazioni ministeriali e verifiche periodiche\, descritti alcuni casi pratici e particolari dei mo ntaggi extra schema\, valutati gli argomenti da inserire all'interno dei p iani di montaggio (PIMUS) e delle relazioni di calcolo quando necessarie.\ nLa formazione sarà svolta con docenza in aula e visita in cantiere. Al te rmine del corso\, previo superamento del test finale\, sarà rilasciato l'a ttestato di aggiornamento per Coordinatori della Sicurezza e ASPP (abilita zione secondo D.Lgs 81/08 e smi).\n\nPROGRAMMA venerdì 5 aprile\, ore 14 - 19\, corso in Aula\n\nOre 14 - 18\, prof. Pierpaolo Pedrini\n- Normativa e documentazione necessaria per l'uso ed il montaggio dei ponteggi\n- Il p onteggio secondo il Dlgs.81/08\, analisi degli articoli più importanti tra ttati nel testo unico sicurezza\n- Autorizzazione ministeriale e relativi contenuti tecnici\, definizione di ponteggio fuori schema.\n- Tipologie po nteggi\n- Descrizione delle tipologie di ponteggi e relativi impieghi\n- C ontrolli\, verifiche periodiche ordinarie e straordinarie e verifiche cant iere\n- I contenuti tecnici dell'allegato XIX\n- Uso del ponteggio del pon teggio da parte di più aziende: il ruolo del CCSE\n- PIMUS e disegno: anal isi dei contenuti minimi\n- Tecniche di montaggio ponteggi\, la formazione degli addetti al montaggio ponteggi\, il ruolo del preposto\n- Ancoraggi\ ; descrizione e controlli\n- DPI 3° categoria\; descrizione dei dispositiv i anti caduta utilizzati nelle fasi di montaggio\, smontaggio e trasformaz ione del ponteggio\n- Lavori in quota\; definizione e rischi\n- Evacuazion e e procedure in caso di infortunio\n- Verifiche del coordinatore relative al ponteggio\n\nOre 18 - 19\, ing. Claudio Sairu\n- D.Lgs.81/2008: analis i delle sez. IV art.12-130\; sez. V art.131-138\; sez.VI art.139-140\n- Do cumentazione in cantiere: libretto Autorizzazione Ministeriale (analisi de l cap. IV) - verifiche statiche dei ponteggi\n- Circolare ministeriali: qu esiti vari sulle Autorizzazioni Ministeriali e sull'impiego dei ponteggi\n - Messa a terra elettrica dei ponteggi\n- Cadute dall'alto - protezioni co n i ponteggi\n- Le norme EN riguardanti le opere provvisionali\n\nPROGRAMM A sabato 6 aprile\, ore 9 – 13\, visita in cantiere\n\nOre 9 - 11\, I grup po: visita in cantiere con ing. Genziana Buffon\nOre 11 - 13\, II gruppo: visita in cantiere con ing. Genziana Buffon\n\nTest d’apprendimento\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190405T190000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190405T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Corso di aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l'esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) - Ponteggi m etallici - Corso / Luogo: Enaip\, Via Leonardo da Vinci\, 27\, Pasian di P rato (UD) / 1 di 2 UID:ING-UD-393-930-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Corso di aggiornamento per Coordinatori per la p rogettazione e per l'esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s .m.i.) - Ponteggi metallici\nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Corso d i aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione d ei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) – Ponteggi metallici\nData lezione: 06/04/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 2 di 2\nLuogo: Cantiere\nLuogo: Cantiere\nDocente/i: Dott. Ing. GENZIANA BUFFON (Corso di aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) – Ponteggi metallici)\n\ nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?I DEdizione=393&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign =feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegner i.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 21/03/2019 al 04/04/2019\nDurata complessiva evento: 7 ore\nC rediti totali evento: 7 crediti\nNumero massimo partecipanti: 35\nQualific a docenti: prof. Pierpaolo Pedrini\ning. Claudio Sairu\ning. Genziana Buff on\nCoordinatore: ing. Genziana Buffon\n\nQuota/e: Altri Professionisti 100 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote costo: La partecipazio ne al Corso prevede una quota di adesione di € 100\,00 - ai sensi dell’art .10 del d.p.r.633/1972 (€ 100\,00 totale da versare). La quota di iscrizio ne deve essere versata entro e non oltre il 4 aprile p.v. mediante bonific o bancario sul conto corrente: - IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UN ICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udine Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 100\,00. Causa le: “nome e cognome – Corso sicurezza ponteggi”.\n\nCorso valido per 6 ore ai fini dell'aggiornamento quinquennale per CSE e CSP secondo quanto prev isto da art. 98 comma 2 e allegato XIV D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e per l'aggio rnamento quinquennale per RSPP e ASPP secondo quanto previsto da art. 32 c ommi 2 e 6\, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Il corso assegna inoltre n. 7 CFP a fro nte della frequenza del 90% del monte ore e del superamento della verifica finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Forma tivi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formaz ione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interf ace=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 4 aprile 2019\, inser endo obbligatoriamente i dati per la fatturazione elettronica.\n\nCaratter istiche particolari: DL.81/08 - Eventi formativi di aggiornamento obbligat ori ASPP/RSPP e CSP/CSE\n\nDescrizione evento: Il Corso di aggiornamento p er Coordinatori della Sicurezza in cantiere e ASPP relativo ai Ponteggi ha l'obiettivo di trasferire ai partecipanti le conoscenze necessarie per va lutare i rischi relativi ai lavori in quota e all'uso\, montaggio e smonta ggio di ponteggi metallici e parapetti secondo le disposizioni del D.Lgs. 81/2008.\nSaranno trattati normativa e tipologie di ponteggi\, autorizzazi oni ministeriali e verifiche periodiche\, descritti alcuni casi pratici e particolari dei montaggi extra schema\, valutati gli argomenti da inserire all'interno dei piani di montaggio (PIMUS) e delle relazioni di calcolo q uando necessarie.\nLa formazione sarà svolta con docenza in aula e visita in cantiere. Al termine del corso\, previo superamento del test finale\, s arà rilasciato l'attestato di aggiornamento per Coordinatori della Sicurez za e ASPP (abilitazione secondo D.Lgs 81/08 e smi).\n\nPROGRAMMA venerdì 5 aprile\, ore 14 - 19\, corso in Aula\n\nOre 14 - 18\, prof. Pierpaolo Ped rini\n- Normativa e documentazione necessaria per l'uso ed il montaggio de i ponteggi\n- Il ponteggio secondo il Dlgs.81/08\, analisi degli articoli più importanti trattati nel testo unico sicurezza\n- Autorizzazione minist eriale e relativi contenuti tecnici\, definizione di ponteggio fuori schem a.\n- Tipologie ponteggi\n- Descrizione delle tipologie di ponteggi e rela tivi impieghi\n- Controlli\, verifiche periodiche ordinarie e straordinari e e verifiche cantiere\n- I contenuti tecnici dell'allegato XIX\n- Uso del ponteggio del ponteggio da parte di più aziende: il ruolo del CCSE\n- PIM US e disegno: analisi dei contenuti minimi\n- Tecniche di montaggio ponteg gi\, la formazione degli addetti al montaggio ponteggi\, il ruolo del prep osto\n- Ancoraggi\; descrizione e controlli\n- DPI 3° categoria\; descrizi one dei dispositivi anti caduta utilizzati nelle fasi di montaggio\, smont aggio e trasformazione del ponteggio\n- Lavori in quota\; definizione e ri schi\n- Evacuazione e procedure in caso di infortunio\n- Verifiche del coo rdinatore relative al ponteggio\n\nOre 18 - 19\, ing. Claudio Sairu\n- D.L gs.81/2008: analisi delle sez. IV art.12-130\; sez. V art.131-138\; sez.VI art.139-140\n- Documentazione in cantiere: libretto Autorizzazione Minist eriale (analisi del cap. IV) - verifiche statiche dei ponteggi\n- Circolar e ministeriali: quesiti vari sulle Autorizzazioni Ministeriali e sull'impi ego dei ponteggi\n- Messa a terra elettrica dei ponteggi\n- Cadute dall'al to - protezioni con i ponteggi\n- Le norme EN riguardanti le opere provvis ionali\n\nPROGRAMMA sabato 6 aprile\, ore 9 – 13\, visita in cantiere\n\nO re 9 - 11\, I gruppo: visita in cantiere con ing. Genziana Buffon\nOre 11 - 13\, II gruppo: visita in cantiere con ing. Genziana Buffon\n\nTest d’ap prendimento\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190406T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190406T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Corso di aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e per l'esecuzione dei lavori (D.Lgs 9 Aprile 2008\, n 81 e s.m.i.) - Ponteggi m etallici - Corso / Luogo: Cantiere / 2 di 2 UID:ING-UD-393-931-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Machine Learning\nTipo evento: Corso\n\nData lez ione: 09/04/2019\nOrari: 15:00 - 19:00\nNumero lezione: 1 di 2\nLuogo: CEF S- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nL uogo: CEFS- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nDocente/i: Prof. GIUSEPPE SERRA (Machine Learning)\n\nIscrizion e/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione= 385&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nE nte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte da l: 25/03/2019 al 15/04/2019\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti tot ali evento: 8 crediti\nNumero massimo partecipanti: 40\nQualifica docenti: professor Giuseppe Serra\nCoordinatore: Sebastiano Suraci\n\nQuota/e: Altri Professionisti 100 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre P rovince 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote co sto: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 100\,00 IVA esente ai sensi dell'art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 100\,00 totale da v ersare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 0 5/04/2019 mediante bonifico bancario sul conto corrente: IBAN: IT 74 I 020 08 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Liber tà - Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 100\,00. Causale: “nome cognome - corso di Machine Learning”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazio ne l'attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: Il Machi ne Learning (in italiano\, Apprendimento Automatico) è il "campo di studio che dà ai computer l’abilità di apprendere (a realizzare un compito) senz a essere esplicitamente programmati a farlo" (Arthur Samuel\, 1950). Recen temente grazie alla crescente quantità di informazioni digitalmente dispon ibili il Machine Learning è diventato un importante settore dell’informati ca con moltissime applicazioni in svariati settori tra cui la medicina\, l 'analisi automatica del testo\, i sistemi di guida autonoma ecc. \nL'obiet tivo principale del corso è quello di fornire le conoscenze fondamentali d elle principali tecniche di Machine Learning al fine di intuire se tali te cnologie possano essere utilizzate nel proprio ambito lavorativo. Le lezio ni si focalizzeranno principalmente su far apprendere le idee che stanno a lla base delle tecnologie presentate senza soffermarsi su aspetti formali o matematici.\n\nPROGRAMMA\nGIORNO 1 (4 ore)\nIntroduzione al Machine Lear ning\nPresentazione delle principali tecniche dell'apprendimento supervisi onato (Regressione lineare\, Regressione Logistica\, Support Vector Machin es)\nTecniche dell'apprendimento non supervisionato (K-Means\, Clustering gerarchico)\n\nGIORNO 2 (4 ore)\nIntroduzione alle Reti neurali e al Deep Learning. Presentazione di applicazioni pratiche su tre diversi domini: im magini\, testo e sensori.\n\nTest finale di apprendimento\n\nDOCENTE \npro fessor Giuseppe Serra \nArtificial Intelligence Lab (http://ailab.uniud.it /) \nUniversità degli Studi di Udine\n\nE' prevista l'assegnazione di n. 8 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90 % della durata complessiva dell'evento e previo superamento con esito posi tivo del test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. Pe r l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligato rio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al link: h ttp://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoO rdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 05/04/2019 inserendo obbligatoriament e i dati per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190409T190000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190409T150000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Machine Learning - Corso / Luogo: CEFS- Centro Edile per la Formazi one e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine / 1 di 2 UID:ING-UD-385-921-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CANTIERE 4.0 - IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZI ONE\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 10/04/2019\nOrari: 9:00 - 13:0 0\nLuogo: Confindustria | Largo Melzi 2 | Udine\n\nLuogo: Confindustria | Largo Melzi 2 | Udine\n\nDocente/i: Dott. ALFREDO MARTINI (CANTIERE 4. 0 - IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)\n Avv. CRISTIAN BARUTTA (CANTI ERE 4.0 - IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)\n\nIscrizione/dettagli: ht tp://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=397&CodOrdine= ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzat ore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 04/04/2019 al 10/04/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 40\nQualifica docenti: Alfredo Marti ni\, Direttore Civiltà di Cantiere\nCristian Barutta\, Studio VBS\nPaola G iordani\, Teamsystem\nCoordinatore: ing. Paola Fontanelli\n\nCosto: Gratui to\n\n\nDescrizione evento: Un percorso formativo dedicato a committenti\, progettisti\, costruttori e gestori per agevolare l'accesso e '’introduzi one della cultura digitale nel processo amministrativo\, costruttivo e ges tionale di edifici e infrastrutture pubbliche e private.\n\nCANTIERE 4.0 è un filone di attività di IP4FVG\, il digital innovation hub per la digita lizzazione delle imprese del Friuli Venezia Giulia.\n\n09.00 \nREGISTRAZIO NI\n\n09.30 \nSALUTI ISTITUZIONALI\nRoberto Contessi\, Vice Presidente ANC E FVG\nGraziano Pizzimenti\, Assessore regionale alle infrastrutture e ter ritorio\n \nINTRODUZIONE AL TEMA\nAlfredo Martini\, Direttore Civiltà di C antiere\n\nLA DIGITALIZZAZIONE DELLA PA E IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI\nS imone Garagnani\, Università di Bologna\n\nIL BIM E LA RIFORMA DELLE PA: IL NUOVO RUOLO DEL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (RUP)\nCristian Bar utta\, Studio VBS\n\nI SOFTWARE GESTIONALI\nPaola Giordani\, Teamsystem\n\ nQ&A\n\n13.00\nCONCLUSIONE DEI LAVORI\n\n\nPER INGEGNERI: E' prevista l'as segnazione di n. 3 CFP (convegni: massimo n. 9 CFP all'anno) in base alla normativa vigente. Saranno raccolte le firme in entrata ed in uscita. La p artecipazione al convegno è a titolo gratuito. Per l'iscrizione e l'assegn azione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le propr ie credenziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.i t/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udi ne ed iscriversi entro il 9 aprile e comunque fino ad esaurimento dei post i.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190410T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190410T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CANTIERE 4.0 - IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Convegno / Lu ogo: Confindustria | Largo Melzi 2 | Udine\n UID:ING-UD-397-936-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il CSE e la pratica di cantiere: aspetti critici \, quasi infortuni e infortuni. Cosa non ha funzionato? Esempi ed approfon dimenti su casistiche reali. Condivisione di alcune problematiche.\nTipo e vento: Corso\n\nTitolo lezione: Il CSE e la pratica di cantiere: aspetti c ritici\, quasi infortuni e infortuni. Cosa non ha funzionato? Esempi ed ap profondimenti su casistiche reali. Condivisione di alcune problematiche\nD ata lezione: 12/04/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\nLuogo: Enaip\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nLuogo: Enaip\, Via Leonardo Da Vin ci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nDocente/i: Dott. Ing. MASSIMO CISILINO (Il CSE e la pratica di cantiere: aspetti critici\, quasi infortuni e inf ortuni. Cosa non ha funzionato? Esempi ed approfondimenti su casistiche re ali. Condivisione di alcune problematiche)\n\nIscrizione/dettagli: http:// www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=394&CodOrdine=ING-U D&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - ht tp://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 03/04/2019 al 11 /04/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 credi ti\nNumero massimo partecipanti: 35\nQualifica docenti: ing. Massimo Cisil ino\nCoordinatore: ing. Elisa Cataldo\n\nQuota/e: Atre Professioni 80 e uro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 80 euro \n Iscri tti Ordine Ingegneri Udine 80 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Co rso prevede una quota di adesione di € 80\,00 IVA esente ai sensi dell’art .10 del d.p.r.633/1972 (€ 80\,00 totale da versare). La quota di iscrizion e deve essere versata entro e non oltre il 11/04/2019 mediante bonifico ba ncario sul conto corrente: IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICRED ITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udine. Intestato a: Ordi ne degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 80\,00. Causale: " nome cognome - corso di CSE". I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l'attestato di presenza e la fattura.\n\ nCorso valido per 4 ore ai fini dell'aggiornamento quinquennale per CSE e CSP secondo quanto previsto da art. 98 comma 2 e allegato XIV D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e per l'aggiornamento quinquennale per RSPP e ASPP secondo quant o previsto da art. 32 commi 2 e 6\, D.Lgs. 81/08 e s.m.i.\nÈ prevista l'as segnazione di n. 4 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presen za ad almeno il 100% della durata complessiva dell’evento e previo superam ento con esito positivo del test finale. Saranno raccolte le firme in entr ata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Fo rmativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "For mazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Int erface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 11/04/2019 inseren do obbligatoriamente i dati per la fatturazione elettronica.\n\nCaratteris tiche particolari: DL.81/08 - Eventi formativi di aggiornamento obbligator i ASPP/RSPP e CSP/CSE\n\nDescrizione evento: Il corso si pone l'obiettivo di condividere prassi buone e meno buone nell'operato del CSE\, aspetti cr itici del coordinamento della sicurezza nei cantieri\, esempi di quasi inf ortuni e infortuni\, con l'analisi di cosa non ha funzionato\, attraverso l'approfondimento di casistiche reali.\n\nPROGRAMMA\n- Il CSE e le ispezio ni in cantiere: quando\, come\, perché. Alcune proposte: come redigere un verbale e come NON redigere un verbale\;\n- i Quasi infortuni nei luoghi d i lavoro: cosa sono e perché è importante tenerne conto. Il Decreto 49/201 8 in merito ai "sinistri" in cantiere. La Procedura suggerita da INAIL PER RACCOLTA DATI SU INFORTUNI E QUASI INFORTUNI. La procedura suggerita dal SUVA\;\n- la rilevazione dei quasi infortuni e le ipotesi di miglioramento . Esempi per cantieri\;\n- i quasi infortuni in cantiere e la posizione de l CSE. Alcuni esempi\;\n- alcuni infortuni in cantiere e la posizione del CSE. Alcuni esempi\;\n- proposte di miglioramento nella gestione della sic urezza di un cantiere alla luce di quanto sopra.\n\nTest finale di apprend imento\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190412T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190412T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il CSE e la pratica di cantiere: aspetti critici\, quasi infortuni e infortuni. Cosa non ha funzionato? Esempi ed approfondimenti su casistic he reali. Condivisione di alcune problematiche. - Corso / Luogo: Enaip\, V ia Leonardo Da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine UID:ING-UD-394-932-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Machine Learning\nTipo evento: Corso\n\nData lez ione: 16/04/2019\nOrari: 15:00 - 19:00\nNumero lezione: 2 di 2\nLuogo: CEF S- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65Udine\nLuog o: CEFS- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65Udine \nDocente/i: Prof. GIUSEPPE SERRA (Machine Learning)\n\nIscrizione/dett agli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=385&Co dOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte or ganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 25/ 03/2019 al 15/04/2019\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti totali ev ento: 8 crediti\nNumero massimo partecipanti: 40\nQualifica docenti: profe ssor Giuseppe Serra\nCoordinatore: Sebastiano Suraci\n\nQuota/e: Altri Professionisti 100 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Provinc e 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote costo: L a partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 100\,00 IVA e sente ai sensi dell'art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 100\,00 totale da versare ). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 05/04/2 019 mediante bonifico bancario sul conto corrente: IBAN: IT 74 I 02008 123 04 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - U dine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Import o: € 100\,00. Causale: “nome cognome - corso di Machine Learning”. I parte cipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l'a ttestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: Il Machine Lea rning (in italiano\, Apprendimento Automatico) è il "campo di studio che d à ai computer l’abilità di apprendere (a realizzare un compito) senza esse re esplicitamente programmati a farlo" (Arthur Samuel\, 1950). Recentement e grazie alla crescente quantità di informazioni digitalmente disponibili il Machine Learning è diventato un importante settore dell’informatica con moltissime applicazioni in svariati settori tra cui la medicina\, l'anali si automatica del testo\, i sistemi di guida autonoma ecc. \nL'obiettivo p rincipale del corso è quello di fornire le conoscenze fondamentali delle p rincipali tecniche di Machine Learning al fine di intuire se tali tecnolog ie possano essere utilizzate nel proprio ambito lavorativo. Le lezioni si focalizzeranno principalmente su far apprendere le idee che stanno alla ba se delle tecnologie presentate senza soffermarsi su aspetti formali o mate matici.\n\nPROGRAMMA\nGIORNO 1 (4 ore)\nIntroduzione al Machine Learning\n Presentazione delle principali tecniche dell'apprendimento supervisionato (Regressione lineare\, Regressione Logistica\, Support Vector Machines)\nT ecniche dell'apprendimento non supervisionato (K-Means\, Clustering gerarc hico)\n\nGIORNO 2 (4 ore)\nIntroduzione alle Reti neurali e al Deep Learni ng. Presentazione di applicazioni pratiche su tre diversi domini: immagini \, testo e sensori.\n\nTest finale di apprendimento\n\nDOCENTE \nprofessor Giuseppe Serra \nArtificial Intelligence Lab (http://ailab.uniud.it/) \nU niversità degli Studi di Udine\n\nE' prevista l'assegnazione di n. 8 CFP ( Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegn eri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% dell a durata complessiva dell'evento e previo superamento con esito positivo d el test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. Per l'is crizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio ac cedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al link: http:// www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine= Ingegneri&Luogo=Udine entro il 05/04/2019 inserendo obbligatoriamente i da ti per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190416T190000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190416T150000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Machine Learning - Corso / Luogo: CEFS- Centro Edile per la Formazi one e la Sicurezza\, Via Bison 65Udine / 2 di 2 UID:ING-UD-385-922-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: LA REAZIONE AL FUOCO DEI MATERIALI NELLA PREVENZ IONE INCENDI\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 17/04/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\nLuogo: CATAS SpA di San Giovanni al Natisone\, Via Antica 24/3\n Luogo: CATAS SpA di San Giovanni al Natisone\, Via Antica 24/3\nDocente/i: Dott. Ing. ANDREA D'ODORICO (LA REAZIONE AL FUOCO DEI MATERIALI NELLA PREVENZIONE INCENDI)\n Dott. Ing. FRANCO PRETE (LA REAZIONE AL FUOCO DEI MATERIALI NELLA PREVENZIONE INCENDI)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.i siformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=395&CodOrdine=ING-UD&utm _source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingeg neri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http:// www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 05/04/2019 al 16/04/2 019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nN umero massimo partecipanti: 80\nQualifica docenti: ing. Andrea D’Odorico\n ing. Franco Prete\nCoordinatore: ing. Fantoni Carlo\n\nQuota/e: Altri P rofessionisti 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La pa rtecipazione al corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 16 aprile p.v . mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 123 04 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – U dine Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 50\,00. Causale: “nome cognome - Corso VVF - LA REAZIONE AL FUOCO”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazion e l’attestato di presenza e la fattura.\n\nCaratteristiche particolari: DL .139/06-DM.5/8/2011 - Eventi formativi di aggiornamento obbligatori PREV. INCENDI\n\nDescrizione evento: Presentazione delle modalità per concludere la SCIA antincendio.\n\nOBIETTIVI\nAggiornare le conoscenze dei professio nisti antincendio su nuove disposizioni di prevenzione incendi di recente emanazione.\n\nPROGRAMMA\n14:30 - 16:30 ing. Andrea D'Odorico funzionario dei VV.F. di Udine \nObblighi di certificazione o di omologazione dei mate riali previsti dalle regole tecniche di prevenzione incendi e dal Codice d i Prevenzione Incendi\n\n16:30 – 18:15 ing. Franco Prete del Laboratorio C ATAS\nLa certificazione di reazione al fuoco: esempi e casi pratici\n\n18: 20\nverifica finale\n\nAi partecipanti saranno assegnate 4 ore di aggiorna mento come previsto dal DM art. 7 D.M. 5 agosto 2011 a fronte della freque nza del 100% del monte ore totale e il superamento della verifica finale. Per gli ingegneri il corso assegna anche n° 4 crediti formativi a fronte d ella frequenza del 100% del monte ore e del superamento della verifica fin ale. L'iscrizione è obbligatoria tramite il portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&Tipo Ordine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 16 aprile 2019 inserendo necessariam ente i dati per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190417T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190417T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:LA REAZIONE AL FUOCO DEI MATERIALI NELLA PREVENZIONE INCENDI - Cors o / Luogo: CATAS SpA di San Giovanni al Natisone\, Via Antica 24/3 UID:ING-UD-395-933-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: INTERVENTI URGENTI CONSEGUENTI AGLI EVENTI METEO ROLOGICI ECCEZIONALI DELL'OTTOBRE 2018 \nTipo evento: Convegno\n\nTitolo l ezione: INTERVENTI URGENTI CONSEGUENTI AGLI EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONA LI DELL’OTTOBRE 2018\nData lezione: 17/04/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nLuogo : Auditorium A. Comelli\, Via Sabbadini 31\, Udine\nLuogo: Auditorium A. C omelli\, Via Sabbadini 31\, Udine\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isifo rmazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=398&CodOrdine=ING-UD&utm_sou rce=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www. ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 10/04/2019 al 20/04/2019\ nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumer o massimo partecipanti: 300\nQualifica docenti: Riccardo Riccardi \nAmedeo Aristei\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescri zione evento: A seguito delle ricognizioni dei danni effettuate sia sul pa trimonio pubblico che su quello privato e della trasmissione al Dipartimen to nazionale di Protezione Civile al Friuli Venezia Giulia sono state asse gnate risorse per complessivi 370 milioni di euro nel triennio 2019-2021.\ nIn particolare per l'anno 2019 dovranno essere avviati lavori entro il 30 settembre di circa 350 interventi di lavori pubblici per un totale di 105 milioni di euro ed assegnati contributi per 41\,7 milioni per privati ed imprese.\nIl Convegno viene organizzato in vista dell’affidamento degli in carichi professionali che i comuni e le direzioni regionali effettueranno a partire dai prossimi giorni e della prossima uscita del bando per l’asse gnazione dei contributi a privati ed imprese.\n\nPROGRAMMA\n\n9.00 Registr azioni partecipanti\n\n9.30 Saluti istituzionali\n\n9.45\n- Modalità di af fidamento semplificato ed in deroga dei servizi tecnici e dei lavori per g li interventi relativi al superamento dell’emergenza maltempo in seguito a ll’Ordinanza 558/2018 del Capo Dipartimento nazionale della Protezione Civ ile\;\n\n- Modalità di presentazione delle domande ed istruttoria tecnica a firma di un professionista abilitato per assegnazione delle risorse dest inate al ristoro danni a privati ed attività produttive\;\n\n- Tempistiche e modalità attuative per gli interventi finanziati con DPCM 27/2/2019 ai sensi dell’articolo1 comma 1028 della Legge 30.12.2018 n. 145 e con DPCM 4 /4/2019 ai sensi dell’articolo 24-quater DL 23.10.2018 n. 119\n\nNel corso del convegno verrà inoltre presentata la lista definitiva degli intervent i\, con i relativi importi ed i soggetti delegati all'attuazione del proce dimento.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190417T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190417T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:INTERVENTI URGENTI CONSEGUENTI AGLI EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONAL I DELL'OTTOBRE 2018 - Convegno / Luogo: Auditorium A. Comelli\, Via Sabba dini 31\, Udine UID:ING-UD-398-937-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 29/04/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Le onardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (PROJECT MANAGEMEN T: Standard Internazionali e Buone Pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 c rediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. Ste fano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Professi onisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 eu ro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La partec ipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La qu ota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Ud ine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al te rmine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di p resenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazioni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standard internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manageme nt in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impostar e\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo d i Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innovat iva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo- prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazion e e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’ope rare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazio ne del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Proj ect Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore d el Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certif icazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redig ere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uman e e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avanz amento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utiliz zare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n\ nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddiv ise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parteci panti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eserc itazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno po rtare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima gi ornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “P roject Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 2150 0\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il con trollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETTI ” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle r esponsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI N EI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli scos tamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E M ULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la condi visione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di pr ogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-ba sed” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CON OSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGETT O\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chius ura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ prev ista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sarann o raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i pa rtecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà i ndicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione d ei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie crede nziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ri sultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazio ne.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190429T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190429T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 1 di 10 UID:ING-UD-383-911-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 29/04/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via L eonardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Manageme nt: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http ://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=IN G-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzator e: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 crediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. St efano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Profess ionisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 e uro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La parte cipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente a i sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La q uota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 1230 4 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – U dine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Import o: € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al t ermine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipant i dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazion i durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standar d internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Managem ent in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di imposta re\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo di Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innova tiva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo -prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazio ne e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’op erare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazi one del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività s u commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano l a necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Pro ject Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore del Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certi ficazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redi gere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uma ne e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avan zamento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utili zzare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n \nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddi vise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i partec ipanti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eser citazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno p ortare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima g iornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “ Project Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 215 00\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il co ntrollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETT I” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle responsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI NEI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli sco stamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E MULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la cond ivisione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di p rogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-b ased” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CO NOSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGET TO\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chiu sura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ pre vista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gl i iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo pe r la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Saran no raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i p artecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cred enziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/r isultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine ent ro il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazi one.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190429T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190429T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 2 di 10 UID:ING-UD-383-912-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 06/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 3 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Le onardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Managemen t: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 c rediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. Ste fano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Professi onisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 eu ro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La partec ipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La qu ota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Ud ine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al te rmine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di p resenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazioni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standard internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manageme nt in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impostar e\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo d i Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innovat iva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo- prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazion e e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’ope rare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazio ne del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Proj ect Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore d el Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certif icazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redig ere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uman e e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avanz amento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utiliz zare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n\ nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddiv ise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parteci panti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eserc itazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno po rtare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima gi ornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “P roject Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 2150 0\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il con trollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETTI ” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle r esponsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI N EI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli scos tamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E M ULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la condi visione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di pr ogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-ba sed” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CON OSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGETT O\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chius ura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ prev ista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sarann o raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i pa rtecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà i ndicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione d ei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie crede nziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ri sultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazio ne.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190506T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190506T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 3 di 10 UID:ING-UD-383-913-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 06/05/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nNumero lezione: 4 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via L eonardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Manageme nt: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http ://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=IN G-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzator e: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 crediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. St efano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Profess ionisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 e uro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La parte cipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente a i sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La q uota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 1230 4 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – U dine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Import o: € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al t ermine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipant i dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazion i durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standar d internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Managem ent in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di imposta re\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo di Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innova tiva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo -prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazio ne e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’op erare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazi one del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività s u commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano l a necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Pro ject Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore del Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certi ficazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redi gere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uma ne e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avan zamento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utili zzare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n \nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddi vise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i partec ipanti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eser citazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno p ortare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima g iornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “ Project Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 215 00\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il co ntrollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETT I” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle responsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI NEI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli sco stamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E MULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la cond ivisione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di p rogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-b ased” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CO NOSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGET TO\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chiu sura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ pre vista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gl i iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo pe r la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Saran no raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i p artecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cred enziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/r isultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine ent ro il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazi one.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190506T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190506T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 4 di 10 UID:ING-UD-383-914-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 13/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 5 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Le onardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Managemen t: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 c rediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. Ste fano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Professi onisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 eu ro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La partec ipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La qu ota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Ud ine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al te rmine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di p resenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazioni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standard internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manageme nt in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impostar e\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo d i Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innovat iva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo- prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazion e e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’ope rare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazio ne del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Proj ect Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore d el Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certif icazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redig ere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uman e e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avanz amento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utiliz zare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n\ nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddiv ise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parteci panti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eserc itazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno po rtare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima gi ornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “P roject Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 2150 0\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il con trollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETTI ” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle r esponsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI N EI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli scos tamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E M ULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la condi visione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di pr ogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-ba sed” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CON OSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGETT O\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chius ura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ prev ista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sarann o raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i pa rtecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà i ndicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione d ei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie crede nziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ri sultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazio ne.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190513T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190513T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 5 di 10 UID:ING-UD-383-915-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 13/05/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nNumero lezione: 6 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via L eonardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Manageme nt: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http ://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=IN G-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzator e: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 crediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. St efano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Profess ionisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 e uro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La parte cipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente a i sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La q uota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 1230 4 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – U dine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Import o: € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al t ermine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipant i dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazion i durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standar d internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Managem ent in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di imposta re\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo di Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innova tiva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo -prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazio ne e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’op erare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazi one del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività s u commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano l a necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Pro ject Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore del Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certi ficazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redi gere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uma ne e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avan zamento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utili zzare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n \nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddi vise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i partec ipanti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eser citazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno p ortare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima g iornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “ Project Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 215 00\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il co ntrollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETT I” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle responsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI NEI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli sco stamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E MULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la cond ivisione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di p rogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-b ased” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CO NOSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGET TO\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chiu sura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ pre vista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gl i iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo pe r la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Saran no raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i p artecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cred enziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/r isultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine ent ro il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazi one.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190513T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190513T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 6 di 10 UID:ING-UD-383-916-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Intelligent Extended Enterprise: il futuro del s oftware e delle imprese è nel cloud\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 1 5/05/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Formazion e e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la F ormazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nDocente/i: Ing. COSTAN TINO SANFILIPPO (Intelligent Extended Enterprise: il futuro del software e delle imprese è nel cloud)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazio ne.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=399&CodOrdine=ING-UD&utm_source=IS I&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Ud ine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordine ingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 03/05/2019 al 14/05/2019\nDurat a complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero mass imo partecipanti: 40\nQualifica docenti: ing. Costantino Mauro Sanfilippo\ nCoordinatore: ing. Piera Palumbo\n\nQuota/e: Altri Professionisti 50 e uro \n Esterni 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Provin ce 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA ese nte ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 14/05/2019 mediante bonifico bancario sul conto corrente: IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udi ne. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome - corso di Intelligent Extended”. I part ecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l' attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: Il corso appr ofondisce\, senza entrare nel tecnico\, i servizi che sono stati presentat i alla conferenza Google Next 2018 sul cloud. Si parlerà di come intellige nza artificiale\, apprendimento\, IOT\, influenzeranno il mondo delle impr ese nei prossimi 10 anni\, con esempi pratici ed applicazioni reali.\n\nPR OGRAMMA\n\nIntroduzione al cloud\n- cloud: realtà\, falsi miti\, public\, private e virtual private\n- i grandi del cloud e le loro differenze e com 'è nato il cloud pubblico\n- Iaas\, Saas\, IaC e vari esempi pratici e uti li di servizi cloud\nEvoluzione della digital era\n- com'è evoluto il busi ness e com'è evoluta l’informatica a supporto del business\n- intelligent (extended) enterprise\nMachine learning\n- breve introduzione all'intellig enza artificiale e al machine learning\n- la democratizzazione della AI\n- usi pratici alla portata di tutti\nIOT\n- il ruolo del cloud: affidabilit à e scalabilità\n- edge computing\n- usi pratici\nInfrastruttura gestita\n - i nuovi data center virtuali\n- è in atto una rivoluzione: container e i nfrastructure as code\n\nDOCENTE: ing. Costantino Mauro Sanfilippo\n\nÈ pr evista l'assegnazione di n. 4 CFP (Credito Formativo Professionale) per gl i iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo pe r la presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell'evento e pre vio superamento con esito positivo del test finale. Saranno raccolte le fi rme in entrata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al p ortale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatirice rca.asp?Interface=INGUD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 14/05/20 19 inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190515T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190515T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Intelligent Extended Enterprise: il futuro del software e delle imp rese è nel cloud - Corso / Luogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine UID:ING-UD-399-938-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: VISITA TECNICA AI LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA 3^ CORSIA DELL’AUTOSTRADA A4 3° LOTTO ALVISOPOLI - GONARS\nTipo evento: Visi ta\n\nTitolo lezione: VISITA TECNICA AI LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA 3^ COR SIA DELL’AUTOSTRADA A4 3° LOTTO ALVISOPOLI – GONARS\nData lezione: 16/05/2 019\nOrari: 9:30 - 13:00\nLuogo: AUTOSTRADA A4 3° LOTTO ALVISOPOLI – GONAR S\nLuogo: AUTOSTRADA A4 3° LOTTO ALVISOPOLI – GONARS\n\nIscrizione/dettagl i: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=400&CodOr dine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organ izzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 06/05/ 2019 al 24/05/2019\nDurata complessiva evento: 3 ore\nCrediti totali event o: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 41\nCoordinatore: ing. Giancarl o Saro\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: L'oggetto della visita riguarda la costruzione della più importante opera infrastrutturale che si sta realizzando in questo periodo nel nord-est d’Italia.\nLa visita si pr opone l'approfondimento delle problematiche progettuali e costruttive di t ale opera\, ed in particolare della realizzazione delle opere comprese nel 3° lotto dei lavori e si svilupperà con il seguente programma.\n\nPROGRAM MA\n\nOre 9.30: ritrovo presso gli uffici di cantiere della Direzione Lavo ri siti presso l'ex casello di Latisana \nIllustrazione del progetto 3^ co rsia e delle caratteristiche del 3° lotto (in particolare fasi costruttive e di cantierizzazione\, caratteristiche e tipologia opere d’arte…) e suo stato d’avanzamento\n\nOre 11.00: Visita ai lavori\n\nOre 13.00: Termine v isita\n\nPer l’accesso al cantiere è necessario essere dotati di:\n- Scarp e antinfortunistiche\,\n- Elmetto protettivo\,\n- Gilet/giubbotto alta vis ibilità\n\nEd inoltre aver preventivamente firmata la liberatoria di assun zione di rischio e manleva nei confronti della Tiliaventum Scarl (Rizzani de Eccher – Pizzarotti).\nCome di consueto\, per chi lo vorrà\, l’appuntam ento per la partenza da Udine è fissato per le ore 8.15 (non più tardi) al parcheggio scambiatore di via Chiusaforte\, dandone informazione all’ing. F. Cimenti (tel. 0432 690497 – 348 7764249).\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190516T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190516T093000 SEQUENCE:0 SUMMARY:VISITA TECNICA AI LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA 3^ CORSIA DELL’AUTOST RADA A4 3° LOTTO ALVISOPOLI - GONARS - Visita / Luogo: AUTOSTRADA A4 3° LO TTO ALVISOPOLI – GONARS UID:ING-UD-400-939-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: PROGETTAZIONE DELLE LINEE VITA\nTipo evento: Cor so\n\nData lezione: 17/05/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\nLuogo: CEFS- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS - Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, via Bison 65\, Udine\nDo cente/i: Dott. Ing. PAOLO MARANGON (Progettazione delle linee vita)\n\n Iscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?ID Edizione=401&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign= feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri .ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 07/05/2019 al 16/05/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCr editi totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 35\nQualifica docenti: ing. Paolo Marangon\nCoordinatore: ing. Lucio Govetto\n\nQuota/e : Altri Professionisti 50 euro \n Atre Professioni 50 euro \n Ingeg neri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ing egneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede un a quota di adesione di € 50\,00 - ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata e ntro e non oltre il 16 maggio p.v. mediante bonifico bancario sul conto co rrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Udine Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome e cognome – Co rso Progettazione delle linee vita”.\n\nCaratteristiche particolari: DL.81 /08 - Eventi formativi di aggiornamento obbligatori CSP/CSE\n\nDescrizione evento: L'obiettivo del corso è principalmente quello di richiamare l'att enzione dei professionisti sull'obbligo del rispetto della legislazione vi gente (LR 24/2015 “Norme per la sicurezza dei lavori in quota e per la pre venzione di infortuni conseguenti al rischio di cadute dall’alto”) ed in s econda battuta la necessità di aggiornarli sulle modifiche introdotte con la LR 44 del 28/12/2017 pubblicata sul Supplemento ordinario n° 2 del 05/0 1/2018.\n\nPROGRAMMA\n- Richiamo LR 24/2015\n- Richiamo Aggiornamento LR 4 4/2017\n- Fasi di progettazione: nozioni tecniche\n- Casi studio: esempi p ratici collegiali\n\nTest d'apprendimento\n\nDocente: Paolo Marangon \n\nS EDE: Il Corso in Aula si terrà presso il CEFS-Centro Edile per la Formazio ne e la Sicurezza\, via Bison 65\, Udine\n\nISCRIZIONI: Corso valido per 4 ore ai fini dell'aggiornamento quinquennale per CSE e CSP secondo quanto previsto da art. 98 comma 2 e allegato XIV D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e per l'a ggiornamento quinquennale per RSPP e ASPP secondo quanto previsto da art. 32 commi 2 e 6\, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Il corso assegna inoltre n. 4 CFP a fronte della frequenza del 100% del monte ore e del superamento della ver ifica finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. I partecip anti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l'atte stato di presenza. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "F ormazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?I nterface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 16 maggio 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione elettronica. La pa rtecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 - ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 16 maggio p.v. mediant e bonifico bancario sul conto corrente: IBAN: IT 74 I 02008 12304 0001017 68394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udine Intes tato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 50\,00 . Causale: “nome e cognome - Corso Progettazione delle linee vita”.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190517T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190517T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:PROGETTAZIONE DELLE LINEE VITA - Corso / Luogo: CEFS- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, via Bison 65\, Udine UID:ING-UD-401-940-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 20/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 7 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Le onardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Managemen t: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 c rediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. Ste fano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Professi onisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 eu ro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La partec ipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La qu ota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Ud ine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al te rmine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di p resenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazioni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standard internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manageme nt in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impostar e\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo d i Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innovat iva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo- prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazion e e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’ope rare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazio ne del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Proj ect Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore d el Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certif icazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redig ere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uman e e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avanz amento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utiliz zare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n\ nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddiv ise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parteci panti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eserc itazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno po rtare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima gi ornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “P roject Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 2150 0\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il con trollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETTI ” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle r esponsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI N EI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli scos tamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E M ULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la condi visione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di pr ogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-ba sed” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CON OSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGETT O\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chius ura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ prev ista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sarann o raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i pa rtecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà i ndicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione d ei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie crede nziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ri sultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazio ne.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 7 di 10 UID:ING-UD-383-917-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 20/05/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nNumero lezione: 8 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via L eonardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Manageme nt: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http ://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=IN G-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzator e: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 crediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. St efano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Profess ionisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 e uro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La parte cipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente a i sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La q uota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 1230 4 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – U dine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Import o: € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al t ermine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipant i dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazion i durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standar d internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Managem ent in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di imposta re\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo di Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innova tiva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo -prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazio ne e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’op erare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazi one del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività s u commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano l a necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Pro ject Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore del Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certi ficazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redi gere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uma ne e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avan zamento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utili zzare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n \nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddi vise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i partec ipanti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eser citazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno p ortare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima g iornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “ Project Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 215 00\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il co ntrollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETT I” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle responsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI NEI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli sco stamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E MULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la cond ivisione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di p rogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-b ased” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CO NOSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGET TO\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chiu sura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ pre vista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gl i iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo pe r la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Saran no raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i p artecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cred enziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/r isultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine ent ro il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazi one.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 8 di 10 UID:ING-UD-383-918-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L'ECOLOGIA DEL PAESAGGIO NELLA PIANIFICAZIONE TE RRITORIALE. AGRICOLTURA SOSTENIBILE E RETI ECOLOGICHE\nTipo evento: Conveg no\n\nData lezione: 20/05/2019\nOrari: 18:00 - 21:00\nLuogo: Sala Ottagona le (piano terra)\, Centro Polifunzionale\, via Carlo Goldoni 22\, Latisana (UD)\nLuogo: Sala Ottagonale (piano terra)\, Centro Polifunzionale\, via Carlo Goldoni 22\, Latisana (UD)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isifor mazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=406&CodOrdine=ING-UD&utm_sour ce=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.o rdineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 15/05/2019 al 20/05/2019\n Durata complessiva evento: 3 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 30\nQualifica docenti: prof. Alfredo Altobelli (doc ente di Ecologia del paesaggio – UNITS)\nCoordinatore: ing. Gianmario Simo nin\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: L’evento fa parte del cicl o di conferenze: Paesaggio\, Agricoltura ed Ecologia\, un approccio integr ato al territorio\n20\, 21\, 22 maggio 2019\, organizzato a Latisana\nCicl o di Conferenze a cura di: A. Altobelli\, A. Marin\, S. Prestamburgo\, A. Venudo e L. Del Fabbro Machado\nLaboratorio di Progettazione Integrata del la Città\, del Territorio e del Paesaggio Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico in Architettura\, Dipartimento di Ingegneria e Architettura\, Unive rsità degli Studi di Trieste\, in collaborazione con Comune di Latisana\, Assessorato all’Urbanistica\n\nIl ciclo di conferenze organizzato all’inte rno dell’attività didattica del Laboratorio di Progettazione Integrata del la Città del Territorio e del Paesaggio\, Dipartimento di Ingegneria e Arc hitettura (UNITS)\, in collaborazione con il Comune di Latisana\, Assessor ato all'Urbanistica\, propone 3 giornate di studio e approfondimento tecni co-culturale per promuovere un approccio interdisciplinare e più sostenibi le alla città e al territorio\, con docenti universitari e professionisti del settore sui principali temi\, strumenti e metodologie del progetto di paesaggio. I contenuti specifici delle 3 giornate di studio\, svilupperann o una visione integrata\, dalla scala territoriale (landscapeurbanism) - a quella urbana (focalizzando sulla rigenerazione)\, dall'architettura del paesaggio\, e del verde urbano\, all'ecologia\, dalle tecniche agricole e agroforestali alla pianificazione e gestione delle reti ecologiche locali. Al termine delle conferenze seguiranno dibattiti aperti al pubblico per a pprofondire e promuovere una “cultura” paesaggistico-ambientale ed un appr occio all’uso e alla gestione del territorio sostenibili.\nAlle conferenze seguirà un dibattito aperto al pubblico\, introducono e moderano: Alessan dra Marin - Adriano Venudo\n\nPROGRAMMA di lunedì 20 maggio\nL'Ecologia de l paesaggio nella pianificazione territoriale. Il caso di studio del Comun e di Latisana.\nObiettivi: promuovere uno sviluppo sostenibile che rafforz i i rapporti economici\, sociali e ambientali tra le zona urbana\, periurb ana e rurale a partire dal ruolo dell’ecologia nella pianificazione territ oriale. Favorire un'agricoltura in grado di arrestare il degrado del suolo e la perdita di biodiversità e contemporaneamente sviluppare strategie pe r la valorizzazione e qualificazione del paesaggio. Adottare misure che co ntrastino il cambiamento climatico e le sue conseguenze. Rendere attrattiv o il territorio agricolo mediante una produzione agroalimentare diversific ata in coerenza con le caratteristiche paesaggistiche e vegetazionali loca li.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T210000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190520T180000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L'ECOLOGIA DEL PAESAGGIO NELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE. AGRICOL TURA SOSTENIBILE E RETI ECOLOGICHE - Convegno / Luogo: Sala Ottagonale (pi ano terra)\, Centro Polifunzionale\, via Carlo Goldoni 22\, Latisana (UD) UID:ING-UD-406-945-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Seminario di approfondimento sulle modifiche e n ovità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 genn aio 2019 n. 7 – Costruzioni in muratura\nTipo evento: Seminario\n\nTitolo lezione: Seminario di approfondimento sulle modifiche e novità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 gennaio 2019 n.7 - Co struzioni in muratura\nData lezione: 21/05/2019\nOrari: 14:30 - 17:45\nNum ero lezione: 1 di 2\nLuogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD) – VIA LEONAR DO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nLuogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PR ATO (UD) – VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nDocente/i: Prof. STEFANO SORACE (Seminario di approfondimento sulle modifiche e no vità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla \nCircolare 21 gen naio 2019 n. 7 – Costruzioni in muratura)\n\nIscrizione/dettagli: http://w ww.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=403&CodOrdine=ING-UD &utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: I ngegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - htt p://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 08/05/2019 al 20/ 05/2019\nDurata complessiva evento: 6 ore\nCrediti totali evento: 6 credit i\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Prof. ing. Stefano Sorace\nCoordinatore: ing. Andrea Marcuzzi\n\nQuota/e: Altri Professio nisti 60 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 60 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 60 euro \n\nNote costo: La partecipaz ione al Seminario prevede una quota di adesione di € 60\,00 Esenti IVA ai sensi dell'art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 60\,00 totale da versare). La quot a di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 20 maggio 2019 me diante bonifico bancario sul conto corrente: - IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udin e. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 60\,00. Causale: “nome cognome - Seminario costruzioni in muratura”.\n\n \nDescrizione evento: Gli obiettivi del Seminario consistono in una panora mica e in un esame critico delle principali modifiche e novità proposte da lle NTC 2018\, rispetto alle NTC 2008\, riguardo alle costruzioni in murat ura nuove ed esistenti\, correlando e integrando il testo e le prescrizion i delle Norme con quelli della Circolare 21/01/2019 n.7\n\nPROGRAMMA \n\n2 1 maggio 2019\n\n14.00 - 14.20: Registrazione\n14.20 - 14.30: Introduzione - Commissione Strutture\n14.30 - 16.00: Costruzioni nuove in muratura\nMo difiche e novità introdotte dalle NTC 2018 sulle costruzioni in muratura a lla luce della Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap. 4.5 e cap. 7.8)\;\nModi fiche e novità introdotte dalle NTC 2018 sui “Materiali e prodotti per uso strutturale”\, riferiti alle costruzioni nuove in muratura\, alla luce de lla Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap. 11.10)\n16.00 - 16.15: Coffe break \n16.15 - 17.45: Novità introdotte dalle NTC 2018 per le costruzioni esist enti alla luce della Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap.8) - Correlazioni tra progetto delle nuove strutture e intervento su quelle esistenti\n\n28 maggio 2019\n\n14.00 - 14.30: Registrazione\n14.30 - 16.00: Approfondiment o sulle novità introdotte dalle NTC 2018 per le costruzioni esistenti in m uratura (cap. 8.7.1)\n16.00 - 16.15: Coffee break\n16.15 - 17.45: Riflessi sull'analisi strutturale e sull’applicazione del D.M. 7 marzo 2017 n.65 ( “Sismabonus”)\n\nRelatore: Prof. ing. Stefano Sorace - Ordinario di Tecnic a delle costruzioni - Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettur a\, Università di Udine\n\n\n\nIl seminario assegna n. 6 crediti formativi a fronte della frequenza del 90% del monte ore. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. I partecipanti al termine del Seminario potranno scaricare dal portale formazione l'attestato di presenza. \nPer l'iscrizio ne e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al link: http://www.is iformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegn eri&Luogo=Udine entro 20 maggio 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190521T174500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190521T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Seminario di approfondimento sulle modifiche e novità introdotte da lle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 gennaio 2019 n. 7 – Cos truzioni in muratura - Seminario / Luogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD ) – VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD) / 1 di 2 UID:ING-UD-403-941-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: ASSETTI E MODELLI DELL'AGRICOLTURA PER IL PROGET TO DI PAESAGGIO\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 21/05/2019\nOrari: 18:30 - 21:00\nLuogo: Sala Consigliare\, Municipio\, piazza Indipendenza 74\, Latisana (UD)\nLuogo: Sala Consigliare\, Municipio\, piazza Indipende nza 74\, Latisana (UD)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it /ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=407&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm _medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine ( segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingeg neri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 15/05/2019 al 21/05/2019\nDurata com plessiva evento: 2 ore\nCrediti totali evento: 2 crediti\nNumero massimo p artecipanti: 30\nQualifica docenti: dott. agr. Pierluigi Martorana (agrono mo\, Studio Associato Benincà – VR)\nCoordinatore: ing. Gianmario Simonin\ n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: L’evento fa parte del ciclo di conferenze: Paesaggio\, Agricoltura ed Ecologia\, un approccio integrato al territorio\n20\, 21\, 22 maggio 2019\, organizzato a Latisana\nCiclo di Conferenze a cura di: A. Altobelli\, A. Marin\, S. Prestamburgo\, A. Venu do e L. Del Fabbro Machado\nLaboratorio di Progettazione Integrata della C ittà\, del Territorio e del Paesaggio Corso di Laurea Magistrale Ciclo Uni co in Architettura\, Dipartimento di Ingegneria e Architettura\, Universit à degli Studi di Trieste\, in collaborazione con Comune di Latisana\, Asse ssorato all’Urbanistica\n\nIl ciclo di conferenze organizzato all’interno dell’attività didattica del Laboratorio di Progettazione Integrata della C ittà del Territorio e del Paesaggio\, Dipartimento di Ingegneria e Archite ttura (UNITS)\, in collaborazione con il Comune di Latisana\, Assessorato all’Urbanistica\, propone 3 giornate di studio e approfondimento tecnico-c ulturale per promuovere un approccio interdisciplinare e più sostenibile a lla città e al territorio\, con docenti universitari e professionisti del settore sui principali temi\, strumenti e metodologie del progetto di paes aggio. I contenuti specifici delle 3 giornate di studio\, svilupperanno un a visione integrata\, dalla scala territoriale (landscapeurbanism) - a que lla urbana (focalizzando sulla rigenerazione)\, dall’architettura del paes aggio\, e del verde urbano\, all’ecologia\, dalle tecniche agricole e agro forestali alla pianificazione e gestione delle reti ecologiche locali. Al termine delle conferenze seguiranno dibattiti aperti al pubblico per appro fondire e promuovere una “cultura” paesaggistico-ambientale ed un approcci o all’uso e alla gestione del territorio sostenibili.\nAlle conferenze seg uirà un dibattito aperto al pubblico\, introducono e moderano: Alessandra Marin - Adriano Venudo\n\nPROGRAMMA\nL’agricoltura rappresenta il principa le attore nella gestione e nella trasformazione del territorio aperto. A s ua volta l’attività primaria risponde a stimoli di carattere sociale ed ec onomico che danno impulso a modificazioni dell’assetto produttivo e gestio nale del settore. Tali modificazioni\, che riguardano l’introduzione di nu ovi mezzi tecnici e assetti\ncolturali\, si riflettono sulla conformazione del territorio e di conseguenza tendono ad alterare il paesaggio agrario tradizionale\, spesso entrando in contrasto con la sensibilità collettiva e quindi alimentando situazioni di conflitto.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190521T210000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190521T183000 SEQUENCE:0 SUMMARY:ASSETTI E MODELLI DELL'AGRICOLTURA PER IL PROGETTO DI PAESAGGIO - C onvegno / Luogo: Sala Consigliare\, Municipio\, piazza Indipendenza 74\, L atisana (UD) UID:ING-UD-407-946-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: PROGETTO DI PAESAGGIO E RIGENERAZIONE URBANA. CA SI STUDIO E BUONE PRATICHE PER CITTÀ E COMUNITÀ PIÙ SOSTENIBILI\nTipo even to: Conferenza\n\nData lezione: 22/05/2019\nOrari: 18:00 - 21:00\nLuogo: 1 ° piano\, Palazzo Molin Vianello\, via Rocca 6\, Latisana (UD)\nLuogo: 1° piano\, Palazzo Molin Vianello\, via Rocca 6\, Latisana (UD)\n\nIscrizione /dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=4 08&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEn te organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal : 15/05/2019 al 21/05/2019\nDurata complessiva evento: 3 ore\nCrediti tota li evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 15\nQualifica docenti: arch. Luca Del Fabbro Machado (architetto libero professionista e dottore di ricerca in progettazione Urbana presso UNITS)\nCoordinatore: ing. Gianm ario Simonin\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: L’evento fa parte del ciclo di conferenze:\n\nPaesaggio\, Agricoltura ed Ecologia\, un appr occio integrato al territorio\n20\, 21\, 22 maggio 2019\, organizzato a La tisana\n\nCiclo di Conferenze a cura di: A. Altobelli\, A. Marin\, S. Pres tamburgo\, A. Venudo e L. Del Fabbro Machado\nLaboratorio di Progettazione Integrata della Città\, del Territorio e del Paesaggio Corso di Laurea Ma gistrale Ciclo Unico in Architettura\, Dipartimento di Ingegneria e Archit ettura\, Università degli Studi di Trieste\, in collaborazione con Comune di Latisana\, Assessorato all’Urbanistica\n\nIl ciclo di conferenze organi zzato all’interno dell’attività didattica del Laboratorio di Progettazione Integrata della Città del Territorio e del Paesaggio\, Dipartimento di In gegneria e Architettura (UNITS)\, in collaborazione con il Comune di Latis ana\, Assessorato all’Urbanistica\, propone 3 giornate di studio e approfo ndimento tecnico-culturale per promuovere un approccio interdisciplinare e più sostenibile alla città e al territorio\, con docenti universitari e p rofessionisti del settore sui principali temi\, strumenti e metodologie de l progetto di paesaggio. I contenuti specifici delle 3 giornate di studio\ , svilupperanno una visione integrata\, dalla scala territoriale (landscap eurbanism) - a quella urbana (focalizzando sulla rigenerazione)\, dall’arc hitettura del paesaggio\, e del verde urbano\, all’ecologia\, dalle tecnic he agricole e agroforestali alla pianificazione e gestione delle reti ecol ogiche locali. Al termine delle conferenze seguiranno dibattiti aperti al pubblico per approfondire e promuovere una “cultura” paesaggistico-ambient ale ed un approccio all’uso e alla gestione del territorio sostenibili.\nA lle conferenze seguirà un dibattito aperto al pubblico\, introducono e mod erano: Alessandra Marin - Adriano Venudo\n\nPROGRAMMA\nL’intervento propor rà casi studio e strategie sviluppate in Europa negli ultimi 20 anni per p rogetti di rigenerazione urbana che si fondano prevalentemente sul progett o di paesaggio e del verde urbano. Si cercherà quindi di ragionare sulle p ossibilità che hanno il progetto di parchi\, giardini\, viali ed in genera le spazi pubblici verdi\, in ambito urbano rispetto a necessità e criticit à di riassetto urbanistico e di qualificazione dello spazio pubblico.\nSar anno evidenziate le principali famiglie entro le quali si possono riassume re interventi di implementazione della biodiversità urbana\, di costruzion e delle reti ecologiche per favorire il benessere sociale e rafforzare i t essuti sociali e le comunità.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190522T210000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190522T180000 SEQUENCE:0 SUMMARY:PROGETTO DI PAESAGGIO E RIGENERAZIONE URBANA. CASI STUDIO E BUONE P RATICHE PER CITTÀ E COMUNITÀ PIÙ SOSTENIBILI - Conferenza / Luogo: 1° pian o\, Palazzo Molin Vianello\, via Rocca 6\, Latisana (UD) UID:ING-UD-408-947-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA E DELLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI\nTipo evento: Seminario\ n\nData lezione: 23/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nLuogo: CEFS- Centro Edil e per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS- Ce ntro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nDocent e/i: Ing. ROBERTO NIDASIO (EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA E DELLA LEGISLAZI ONE IN MATERIA DI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI)\n\nIscrizione/detta gli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=404&Cod Ordine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte org anizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 5 0 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 09/0 5/2019 al 15/05/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali eve nto: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 50\nQualifica docenti: ing. R oberto NIDASIO\nCoordinatore: ing. Barbara Feruglio\n\nQuota/e: Altri P rofessionisti 50 euro \n Atre Professioni 50 euro \n Ingegneri iscritt i ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al seminario prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA esente ai sensi dell'art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 22/05/2019 mediante bonifico bancario sul conto corre nte: IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: Vial e Volontari della Libertà - Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri del la Provincia di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome - seminar io di Efficienza energetica”. I partecipanti al termine del Seminario potr anno scaricare dal portale formazione l'attestato di presenza e la fattura .\n\n\nDescrizione evento: Le UNI/TS 11300 hanno ormai compiuto dieci anni . Il calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici è stato più volte rivisto e affinato\, per poi essere consolidato a standard nazionale. A m arzo 2018 sono però cambiate tutte le norme EN di riferimento elaborate su mandato della Commissione Europea.\nCon il nuovo approccio definito a liv ello CEN\, sono state riviste\, anche in maniera profonda\, le metodologie di calcolo. Sono cambiati alcuni approcci generali e si è iniziato a parl are di metodi dinamici-orari. Non ultimo\, si stanno rivedendo le UNI/TS 1 1300 affinché siano allineate alla normativa europea come richiede il legi slatore. Come recepire tutto ciò nel miglior modo possibile\, in coerenza con il contesto nazionale e con quanto fatto finora?\nIl seminario vuole r ispondere a questa domanda\, analizzando pregi e difetti\, punti di forza e criticità del nuovo pacchetto di norme tecniche e definendo il percorso di allineamento della normativa nazionale.\nOltre a ciò verranno analizzat i i requisiti energetici minimi richiesti nella legislazione nazionale e s i cercherà di capire come essi possano evolvere con il duplice intento di correggere alcune criticità applicative e recepire le nuove normative euro pee. Ovviamente tutto ciò influenzerà il modo di progettare il cosiddetto sistema edificio-impianto\, sia per le nuove costruzioni ma anche nelle ri strutturazioni. Verranno quindi prese in considerazione le principali rica dute pratiche nella vita del professionista del settore.\n\nPROGRAMMA\n\nO re 9:00 Inizio dei lavori\n- Presentazione del CTI e dell’iter di sviluppo delle norme (UNI\, EN\, ISO)\n- Efficienza energetica degli edifici: inqu adramento della tematica\n- Contesto normativo attuale (le prestazioni ene rgetiche degli edifici oggi)\n- Evoluzione della normativa europea e recep imento nazionale (metodi orari dinamici\, nuove tecnologie)\n- Contesto le gislativo attuale (requisiti minimi nazionali oggi)\n- Chiarimenti legisla tivi (FAQ MiSE)\n- Possibile evoluzione dei disposti legislativi alla luce delle nuove direttive europee (principali orientamenti)\n- Evoluzione e r icadute sulla progettazione degli edifici (oltre gli nZEB?)\n- Ristruttura zioni: la sfida più grande (come intervenire efficacemente sul patrimonio esistente?)\n- Conclusioni e confronto (domande e approfondimenti)\nOre 13 :00 Chiusura dei lavori\n\nDOCENTE ing. Roberto NIDASIO\n\nISCRIZIONI: È p revista l'assegnazione di n. 4 CFP (Credito Formativo Professionale) per g li iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo p er la presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell’evento. Sar anno raccolte le firme in entrata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegn azione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le propr ie credenziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.i t/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udi ne entro il 22/05/2019 inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazi one elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190523T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190523T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA E DELLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI EFFIC IENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI - Seminario / Luogo: CEFS- Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine UID:ING-UD-404-943-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Le verifiche degli aspetti ambientali da parte d egli Enti di controllo in siti produttivi e cantieri \nTipo evento: Semin ario\n\nData lezione: 24/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:20\nLuogo: Enaip\, via Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nLuogo: Enaip\, via Leonard o da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nDocente/i: Dott. CLAUDIO FREDD I (Le verifiche degli aspetti ambientali da parte degli Enti di controllo in siti produttivi e cantieri)\n Dott. CARLO VIOLA (Le verifiche degli aspetti ambientali da parte degli Enti di controllo in siti produttivi e c antieri)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_e vento.asp?IDEdizione=405&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&u tm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ord ineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\ nIscrizioni aperte dal: 10/05/2019 al 24/05/2019\nDurata complessiva event o: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 2 00\nQualifica docenti: Dott. FREDDI - Regione FVG - Ispettore Forestale\nD ott. VIOLA - ARPA FVG\nCoordinatore: ing. Gladys Doris Lizzi\n\nQuota/e: Atre Professioni 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Prov ince 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: Quota di partecipazione: € 50\,00 - IVA esente ai sensi dell’art.10 del d. p.r.633/1972 (totale da versare € 50\,00 per evento). La quota di iscrizio ne deve essere entro il 23/05/2019 mediante bonifico bancario sul conto co rrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udine Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: €50\,00. Causale: “Nome Cognome parteci pante - verifiche degli aspetti ambientali”. \nTutti i partecipanti potran no scaricare dal portale formazione la fattura e l’attestato di presenza.\ n\n\nDescrizione evento: L'obiettivo del Seminario è di fornire un’informa zione generale sulle modalità organizzative di ARPA FVG\, specificando que lle che sono le specifiche competenze in materia di vigilanza ambientale\, entrando nel merito delle casistiche che si riscontrano con maggior frequ enza\, con l’intenzione di fornire indicazioni pratiche utili a gestire ta li situazioni.\n\nPROGRAMMA\nOre 9.00 – 11.00\nDott. FREDDI - Regione FVG - Ispettore Forestale\n\n- Normativa di riferimento in relazione ai cont rolli verso le imprese\;\n- Gestione dei rifiuti nei siti produttivi/can tieri\;\n- Profilo sanzionatorio. \n\n11.00 -11.20 coffee break\n\nOre 11.20-13.20\nDott. VIOLA - ARPA FVG \n\n- Modalità di verifica degli asp etti ambientali all’interno delle aziende e dei cantieri edili.\n- Modal ità di tenuta dei registri e delle analisi per i diversi aspetti ambiental i\;\n- Modalità di redazione di un verbale\; \n\nSEDE Il Seminario si te rrà presso l'Enaip di via Leonardo Da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\n \nISCRIZIONI È prevista l'assegnazione di n. 4 CFP (Credito Formativo Prof essionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno ric onosciuti solo per la presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell’evento. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. L'iscrizion e è obbligatoria tramite il portale "Formazione" al link: http://www.isifo rmazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri &Luogo=Udine inserendo necessariamente i dati per la fatturazione elettron ica. Chi non è in possesso delle credenziali deve procedere con la registr azione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190524T132000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190524T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Le verifiche degli aspetti ambientali da parte degli Enti di contro llo in siti produttivi e cantieri - Seminario / Luogo: Enaip\, via Leona rdo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine UID:ING-UD-405-944-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 27/05/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 9 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Le onardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Managemen t: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 al 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 c rediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. Ste fano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Professi onisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 eu ro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La partec ipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La qu ota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v. mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Ud ine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo : € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al te rmine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di p resenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazioni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standard internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manageme nt in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impostar e\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo d i Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innovat iva ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacità di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di sviluppo- prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazion e e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’ope rare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettazio ne del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Proj ect Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto dal nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore d el Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della certif icazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare le capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - redig ere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, uman e e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’avanz amento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - utiliz zare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\n\ nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono suddiv ise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parteci panti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad eserc itazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro dei singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno po rtare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima gi ornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “P roject Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 2150 0\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETTI \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il con trollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGETTI ” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo del “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle r esponsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI N EI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazione dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli scos tamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E M ULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la condi visione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di pr ogetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project-ba sed” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI CON OSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualità di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGETT O\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chius ura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ prev ista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sarann o raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i pa rtecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà i ndicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione d ei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie crede nziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ri sultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazio ne.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190527T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190527T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 9 di 10 UID:ING-UD-383-919-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Project Management: standard internazionali e bu one pratiche \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 27/05/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nNumero lezione: 10 di 10\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonard o Da Vinci 27\, Udine\nDocente/i: Ing. STEFANO TONCHIA (Project Managem ent: standard internazionali e buone pratiche)\n\nIscrizione/dettagli: htt p://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=383&CodOrdine=I NG-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzato re: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/01/2019 a l 18/04/2019\nDurata complessiva evento: 40 ore\nCrediti totali evento: 40 crediti\nNumero massimo partecipanti: 36\nQualifica docenti: Prof. Ing. S tefano Tonchia\nCoordinatore: Lucia Borgobello\n\nQuota/e: Altri Profes sionisti 300 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 300 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 300 euro \n\nNote costo: La part ecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 300\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 300\,00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 26 aprile p.v . mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 123 04 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Impor to: € 300\,00. Causale: “nome cognome - Corso Project”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza.\n\n\nDescrizione evento: NB: Dalla seconda lezione i partecipan ti dovranno portare il proprio pc portatile (l'ing. Tonchia darà indicazio ni durantela prima giornata)\n\nOBIETTIVI \nIl corso\, basato sugli standa rd internazionali (PMI/IPMA)\, tratta tutti gli aspetti del Project Manage ment in chiave operativa\, con rigore metodologico\, consentendo di impost are\, comprendere e controllare l’avanzamento dei progetti\, sia nel ruolo di Project Manager che come membri di Team di progetto. La capacità innov ativa ed il successo di un’impresa sono sempre più legati alla sua capacit à di “gestire progetti” (Project Management – PM): progetti sia di svilupp o-prodotto che di pianificazione del servizio\, ma anche di ri-organizzazi one e miglioramento dei processi aziendali interni e\, in sintesi\, dell’o perare per risultati.\nLa progettazione e sviluppo-prodotto\, la progettaz ione del servizio (anche nelle Pubbliche Amministrazioni)\, l’operatività su commessa\, che caratterizza molte delle realtà aziendali\, evidenziano la necessità di una maggiore progettualità e “cultura di progetto”.\nIl Pr oject Management è diventato dal 2012 norma ISO (21500)\, ed è previsto da l nuovo Codice Appalti (come requisito professionale per i RUP).\n\nLe ore del Corso sono valide come pre-requisito per sostenere l’esame della cert ificazione internazionale PMI PMP?.\n\nIl Corso si propone di migliorare l e capacità di:\n - condurre un’analisi dei requisiti di progetto\;\n - red igere progetti compatibili con gli obiettivi\;\n - gestire le risorse\, um ane e non\, coinvolte nei progetti\;\n - gestire la pianificazione e l’ava nzamento dei progetti\, rispettando tempi e parametri di budget\;\n - util izzare i supporti informatici al Project Management (Microsoft Project)\;\ n\nDocente: Prof. Ing. Stefano TONCHIA\n\nPROGRAMMA \nLe lezioni sono sudd ivise in parte teorica e parte pratica. Durante la parte pratica\, i parte cipanti realizzeranno il proprio progetto in aula\, prendendo parte ad ese rcitazioni durante le quali il docente sovrintende e supporta il lavoro de i singoli o dei gruppi. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni la prima giornata in merito)\n\nFONDAMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT \n - Principi di “Project Management”\n - Standard Internazionali (PMI/IPMA) e norma ISO 21 500\n - La “Work Breakdown Structure”\n\nLA GESTIONE DEL TEMPO NEI PROGETT I \n - Diagrammi di Gantt e reticolari\n - Le tecniche CPM e PERT\n - Il c ontrollo-avanzamenti dei progetti (S.A.L.)\n\nL’ORGANIZZAZIONE “PER PROGET TI” \n - Strutture organizzative per il Project Management\n - Il ruolo de l “project manager”\n - La gestione delle risorse\n - La definizione delle responsabilità e la gestione della comunicazione\n\nLA GESTIONE DEI COSTI NEI PROGETTI \n - Il budget di progetto e la “baseline”\n - Determinazion e dei “cost accounts” (costi analitici) di progetto\n - L’analisi degli sc ostamenti di budget\n - I progetti come investimenti (financial)\n\nRISK E MULTI-PROJECT MANAGEMENT \n - La gestione integrata dei progetti e la con divisione delle risorse\n - Project Risk Management (“Piano dei rischi di progetto”) e bilanciamento di portfolio progetti\n - La gestione “project- based” del miglioramento delle prestazioni dei processi\n\nALTRE AREE DI C ONOSCENZA DEL PMBOK\n - Scope e Integration Management\n - Gestione qualit à di progetto\n - Procurement. Stakeholders\n\nFASI - PROCESSI DI UN PROGE TTO\n - Avvio\, Pianificazione\, Esecuzione\, Monitoraggio/controllo\, Chi usura\n - Agile Project Management\n\nTest finale di apprendimento\n\nÈ pr evista l’assegnazione di n. 40 CFP (Credito Formativo Professionale) per g li iscritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo p er la presenza ad almeno il 90% della durata complessiva dell’evento. Sara nno raccolte le firme in entrata e in uscita. NB: Dalla seconda lezione i partecipanti dovranno portare il proprio pc portatile (l’ing. Tonchia darà indicazioni durante la prima giornata)\nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie cre denziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/ risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine en tro il 26 aprile 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturaz ione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190527T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190527T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Project Management: standard internazionali e buone pratiche - Cor so / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, Via Leonardo Da Vinci 27\, Udine / 1 0 di 10 UID:ING-UD-383-920-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Seminario di approfondimento sulle modifiche e n ovità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 genn aio 2019 n. 7 – Costruzioni in muratura\nTipo evento: Seminario\n\nTitolo lezione: Seminario di approfondimento sulle modifiche e novità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 gennaio 2019 n.7 - Co struzioni in muratura\nData lezione: 28/05/2019\nOrari: 14:30 - 17:45\nNum ero lezione: 2 di 2\nLuogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD) – VIA LEONAR DO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nLuogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PR ATO (UD) – VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nDocente/i: Prof. STEFANO SORACE (Seminario di approfondimento sulle modifiche e no vità introdotte dalle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 genna io 2019 n.7 - Costruzioni in muratura)\n\nIscrizione/dettagli: http://www. isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=403&CodOrdine=ING-UD&ut m_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Inge gneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http:/ /www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 08/05/2019 al 20/05/ 2019\nDurata complessiva evento: 6 ore\nCrediti totali evento: 6 crediti\n Numero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Prof. ing. Stefano So race\nCoordinatore: ing. Andrea Marcuzzi\n\nQuota/e: Altri Professionis ti 60 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 60 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 60 euro \n\nNote costo: La partecipazion e al Seminario prevede una quota di adesione di € 60\,00 Esenti IVA ai sen si dell'art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 60\,00 totale da versare). La quota d i iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 20 maggio 2019 media nte bonifico bancario sul conto corrente: - IBAN: IT 74 I 02008 12304 000 101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà - Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 6 0\,00. Causale: “nome cognome - Seminario costruzioni in muratura”.\n\n\nD escrizione evento: Gli obiettivi del Seminario consistono in una panoramic a e in un esame critico delle principali modifiche e novità proposte dalle NTC 2018\, rispetto alle NTC 2008\, riguardo alle costruzioni in muratura nuove ed esistenti\, correlando e integrando il testo e le prescrizioni d elle Norme con quelli della Circolare 21/01/2019 n.7\n\nPROGRAMMA \n\n21 m aggio 2019\n\n14.00 - 14.20: Registrazione\n14.20 - 14.30: Introduzione - Commissione Strutture\n14.30 - 16.00: Costruzioni nuove in muratura\nModif iche e novità introdotte dalle NTC 2018 sulle costruzioni in muratura alla luce della Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap. 4.5 e cap. 7.8)\;\nModific he e novità introdotte dalle NTC 2018 sui “Materiali e prodotti per uso st rutturale”\, riferiti alle costruzioni nuove in muratura\, alla luce della Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap. 11.10)\n16.00 - 16.15: Coffe break\n1 6.15 - 17.45: Novità introdotte dalle NTC 2018 per le costruzioni esistent i alla luce della Circolare 21 gennaio 2019 n.7 (cap.8) - Correlazioni tra progetto delle nuove strutture e intervento su quelle esistenti\n\n28 mag gio 2019\n\n14.00 - 14.30: Registrazione\n14.30 - 16.00: Approfondimento s ulle novità introdotte dalle NTC 2018 per le costruzioni esistenti in mura tura (cap. 8.7.1)\n16.00 - 16.15: Coffee break\n16.15 - 17.45: Riflessi su ll'analisi strutturale e sull’applicazione del D.M. 7 marzo 2017 n.65 (“Si smabonus”)\n\nRelatore: Prof. ing. Stefano Sorace - Ordinario di Tecnica d elle costruzioni - Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura\, Università di Udine\n\n\n\nIl seminario assegna n. 6 crediti formativi a fronte della frequenza del 90% del monte ore. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. I partecipanti al termine del Seminario potranno sca ricare dal portale formazione l'attestato di presenza. \nPer l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere co n le proprie credenziali al portale "Formazione" al link: http://www.isifo rmazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri &Luogo=Udine entro 20 maggio 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190528T174500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190528T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Seminario di approfondimento sulle modifiche e novità introdotte da lle Nuove Norme Tecniche 2018 e dalla Circolare 21 gennaio 2019 n. 7 – Cos truzioni in muratura - Seminario / Luogo: ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD ) – VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD) / 2 di 2 UID:ING-UD-403-942-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Combustione della biomassa legnosa e qualità del l’aria\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 30/05/2019\nOrari: 9:00 - 1 3:00\nLuogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, via Sabbadi ni 31\, Udine\nLuogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, vi a Sabbadini 31\, Udine\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it /ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=411&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm _medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine ( segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingeg neri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 16/05/2019 al 28/05/2019\nDurata com plessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 0 crediti\nNumero massimo p artecipanti: 100\nQualifica docenti: Enzo Dall’Osto\nFulvio Stel \nRinaldo Comino \nFabio Dandri\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratui to\n\n\nDescrizione evento: La conferenza non rilascia CFP validi per Inge gneri e Periti\, Assegna 4 CFP agli Architetti e 2 CFP ai Geometri.\n\nARG OMENTI\n- presentazione del progetto PREPAIR e dei corsi di approfondiment o\n- la qualità dell’aria dal punto di vista ambientale e normativo\n- inq uinanti derivanti dalla combustione della biomassa ed impatto sull’ambient e\n- le emissioni dei diversi tipi di impianto (caminetti\, stufe\, ecc.)\ n- come gestire le molestie derivanti dai camini domestici\n- la filiera d ella biomassa in Friuli Venezia Giulia\n- parametri per la valutazione del la biomassa da combustione e certificazione ambientale\n- workshop e dibat tito\n\nIscrizioni alla prima edizione entro il 27 maggio 2019 su www.isif ormazione.it \n\nNOTA: LA PARTECIPAZIONE ALLA CONFERENZA È OBBLIGATORIA PE R ACCEDERE AI CORSI DI APPROFONDIMENTO DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE (VEDI LOC ANDINA)\n\nALL'EVENTO AVRANNO ACCESSO SOLO I PRIMI 10 ISCRITTI PER OGNI OR DINE/CATEGORIA DI APPARTENENZA.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Combustione della biomassa legnosa e qualità dell’aria - Convegno / Luogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, via Sabbadini 31 \, Udine UID:ING-UD-411-952-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Trattamento Acque Reflue e di Prima Pioggia\nTip o evento: Seminario\n\nData lezione: 30/05/2019\nOrari: 14:15 - 19:00\nLuo go: presso Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nLuogo: pres so Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nDocente/i: Dott. ANDREA LONGHI (Trattamento Acque Reflue e di Prima Pioggia)\n Ing. RIC CARDO BERTOLINA (Trattamento Acque Reflue e di Prima Pioggia)\n\nIscrizion e/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione= 412&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nE nte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte da l: 20/05/2019 al 30/05/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti tot ali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 200\nQualifica docenti : Dott. Andrea Longhi\nIng. Riccardo Bertolina\nCoordinatore: ing. Marco B ottega\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Ancora una volta le ist ituzioni di monitoraggio accreditate evidenziano il problema annesso alle gravi debolezze dei nostri sistemi fognari\, aggravato dagli scarichi ille gali e dall’inquinamento delle acque meteoriche e di dilavamento\, proveni enti dalle superfici stradali. Di contro\, una maggiore sensibilità alle p olitiche ambientali fa crescere la necessità di modelli di sviluppo sosten ibile.\nIn tal senso leggi e regolamenti nazionali ed europei\, si evolvon o e determinano nuove prospettive e sistemi per la difesa dell’ambiente. I n questo contesto\, il Seminario\, propone come principale obiettivo una d iscussione sull’attuale normativa di riferimento\, nazionale\, e locale pe r la gestione delle acque di prima pioggia nonché la presentazione di alcu ni sistemi innovativi di progettazione e realizzazione di impianti di depu razione acque reflue civili\, trattamento delle acque di prima pioggia e n uovi sistemi di convogliamento.\n\nProgramma\n\n14:15 \nRegistrazione dei partecipanti\n\n14:30 \nSaluti di benvenuto e introduzione alle tematiche\ n- Trattamento dei reflui\n- Trattamento acque di prima pioggia\nDott. And rea Longhi\n\n14:40\nImpianti di trattamento dei reflui e delle acque di p rima pioggia:\n- Leggi e regolamenti\n- Sistemi e tecnologie innovative ne lla progettazione e realizzazione degli impianti\nDott. Andrea Longhi\n\n1 6:40\nCoffee break\n\n17:00\nIntroduzione alle tematiche:\n- Innovazioni r elative ai sistemi di convogliamento reflui\n- vasche di accumulo con tecn ologia sgk\n- innovazioni in campo fognario\n- innovazioni in campo acqued ottistico: PIPE TRACER\nIng. Riccardo Bertolina\n\n19:00\nDibattito e conc lusione lavori\n\nL'iscrizione è obbligatoria tramite il portale "Formazio ne" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interfac e=INGUD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 29 maggio 2019. Chi non è in possesso delle credenziali deve procedere con la\nregistrazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T190000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T141500 SEQUENCE:0 SUMMARY:Trattamento Acque Reflue e di Prima Pioggia - Seminario / Luogo: pr esso Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27 UID:ING-UD-412-953-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente\nTipo evento: Corso\n \nTitolo lezione: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapev olezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente Locale della Regione Friuli V enezia Giulia\nData lezione: 30/05/2019\nOrari: 16:00 - 20:00\nNumero lezi one: 1 di 5\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadi ni 31\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadini 31\ n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp ?IDEdizione=415&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campai gn=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegn eri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizio ni aperte dal: 30/05/2019 al 18/06/2019\nDurata complessiva evento: 20 ore \nCrediti totali evento: 20 crediti\nNumero massimo partecipanti: 39\nQual ifica docenti: Primo Perosa\nMaurizio Gobbato \nMarco Padrini \nFrancesco Marciano\nNazzareno Candotti\nNicola Paladini\nPaolo Paviot\nNassivera Ivo \nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione ev ento: 1 MODULO: il contesto normativo e organizzativo in cui opera un RUP\ nIl contesto giuridico regionale e quadro normativo di riferimento.\nFonda menti di diritto amministrativo: il procedimento amministrativo e altri at ti amministrativi connessi all’attività di un RUP che opera all’interno di un Ente locale.\nPanoramica sulle conoscenze amministrative di base\, gen erali e specifiche\, che il RUP deve avere presente per poter gestire il s istema di procedimenti e procedure e assicurare il buon andamento dei vari iter tecnici ed amministrativi.\nIl contesto organizzativo in cui opera u n RUP: uffici interni all’ente (dalla ragioneria\, alla segreteria\, all’u rbanistica\, al patrimonio\, all’eventuale ufficio espropri)\, rapporti co n la parte politica\, il ruolo “istituzionale” nei rapporti con i soggetti esterni. Gli interlocutori esterni: enti che concedono contributi\, enti che esercitano controlli su vari vincoli come il paesaggio\, l’archeologia \, i boschi\, il patrimonio ittico\, l’ambiente\, ecc.\; società che eroga no servizi pubblici a rete come l’energia elettrica\, il gas\, l’acqua\, i trasporti pubblici\n\n2 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella fase di Programmazione e gestione amministrativo-contabile\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubb lica: La Programmazione/pianificazione e la gestione amministrativo contab ile\n- La programmazione delle opere pubbliche: il piano triennale nel Doc umento Unico di programmazione e nel Bilancio triennale di previsione\;\n- Le fonti di finanziamento delle opere pubbliche e i vincoli contabili al loro utilizzo\;\n- Le fasi delle spese Pubbliche: l’impegno di spesa\, la liquidazione\, il pagamento\;\n- Il Fondo Pluriennale Vincolato\n- La gest ione amministrativo/contabile di un’opera pubblica: dall’affidamento dell’ incarico di progettazione all’approvazione del progetto\, dall’affidamento al collaudo.\n\n3 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della Progettazione\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: la Progettazione\na. Interna\n b. Esterna (vedi modulo Affidamento)\n- Approvazione progetto di fattibili tà tecnica ed economica.\n- Eventuale approvazione variante urbanistica co n apposizione di vincolo preordinato\nall’esproprio con relative notifiche .\n- Richiesta dei pareri in riferimento ai vincoli e pagamento degli even tuali compensi.\n- Notifiche per eventuali espropri.\n- Validazione.\n- Ap provazione del progetto definitivo.\n- Se ci sono espropri aggiungere la d ichiarazione di pubblica utilità dell’opera.\n- Focus sugli aspetti ammini strativi della progettazione\n\n4 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase di Affidamento\nRuolo e competenze del RUP nella gest ione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: l’Affidam ento\n- Dei servizi di ingegneria e di architettura\n- Dei lavori\n- Le pr ocedure di gara e la loro scelta: Determinazione a contrarre e affidamento diretto\, Manifestazione di interesse e Albo degli operatori\, Svolgiment o gara d’appalto\, Aggiudicazione dell’appalto\n- La stipulazione del cont ratto\n- Affidamento eventuali lavori extracontrattuali\n- Affidamento eve ntuale incarico professionale per accatastare l’opera\n\n5 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase esecutiva\nRuolo e competenz e del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera \npubblica: la fase esecutiva dei lavori.\nCompiti e attività del RUP nell a fase esecutiva: dalla firma del contratto al collaudo \n\nI) INIZIO LAVO RI ED ESECUZIONE DEGLI STESSI\nAdempimenti preordinati all’inizio dei lavo ri.\nEventuale deposito dei calcoli strutturali.\nConsegna dei lavori.\nAd empimenti durante l’esecuzione dei lavori.\n\nII) STATI DI AVANZAMENTO DEI LAVORI\nAdempimenti preordinati all’emissione dei SAL.\nApprovazione dei SAL.\nLiquidazione dei SAL.\n\nIII) EVENTUALI VARIANTI IN CORSO D’OPERA\nA utorizzazione delle varianti in corso d’opera.\nApprovazione delle variant i in corso d’opera.\nAdempimenti successivi all’approvazione.\n\nIV) FINE LAVORI\nAdempimenti preordinati alla chiusura dei lavori.\nCertificato di fine lavori.\nConcessione di un eventuale ulteriore termine per opere di c ompletamento.\nEventuale collaudo strutturale.\n\nV) GESTIONE DI EVENTUALI CONTENZIOSI\nRapporto con l’Impresa e comportamenti atti ad evitare conte nziosi.\nEventuali riserve.\nAdempimenti conseguenti alla presentazione di riserve.\n\nVI) STATO FINALE – CRE - COLLAUDO\nAdempimenti preliminari al lo stato finale e al certificato di regolare esecuzione.\nEventuale affida mento del collaudo tecnico amministrativo.\nApprovazione stato finale e de l certificato di regolare esecuzione con eventuali riduzioni degli\nimpegn i di spesa.\nLiquidazione finale compensi appaltatore previa garanzia.\nEv entuali Liquidazione dei lavori extracontrattuali.\nEventuale Accatastamen to\n\nVII) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTO\nPredisposizione della documentazion e per la rendicontazione.\nTrasmissione della documentazione ai competenti uffici con verifica del buon esito del finanziamento.\nAnalisi di casi\n\ nMODALITA’\nTutti gli argomenti saranno trattati partendo dall’esperienza dei relatori così da assicurare un taglio pratico e quanto più possibile s emplificato dei diversi istituti.\nAccanto a introduzioni necessariamente teoriche saranno analizzati casi concreti\, procedure concrete\, ordinarie \, applicabili da subito e con particolare riferimento a piccoli e medi co muni.\nVerrà promossa e incentivata la partecipazione attiva dei discenti che consentirà di aumentare il valore aggiunto del corso.\nI relatori sara nno indicati all’avvio del percorso formativo.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T200000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190530T160000 SEQUENCE:0 SUMMARY:TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di r uolo di RUP all’interno dell’Ente - Corso / Luogo: Auditorium della sede r egionale di Udine\, Via Sabbadini 31 / 1 di 5 UID:ING-UD-415-956-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il Regolamento sul principio dell’invarianza idr aulica\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 31/05/2019\nOrari: 14:30 - 18: 30\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nLuogo: Enai p\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nDocente/i: Ing. MATTEO NICOLINI (Il Regolamento sul principio dell’invarianza idraulica)\n\nIscri zione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizi one=409&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\ n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.i t - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni apert e dal: 17/05/2019 al 01/06/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 51\nQualifica doce nti: Prof. Ing. Matteo Nicolini - Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura Università degli Studi di Udine e Presidente Associazione Id rotecnica Italiana\, Sezione FVG\nCoordinatore: ing. Simone Driutti\n\nQuo ta/e: Altri Professionisti 50 euro \n Esterni 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegner i Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quo ta di adesione di € 50\,00 - IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633 /1972. La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 30/ 05/2019\, mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 0 2008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Lib ertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine . Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome – Corso invarianza idraulica”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formaz ione l’attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: A segu ito dell’introduzione del nuovo regolamento sull’invarianza idraulica (art . 14\, L.R. n° 11/2015) sono nate tutta una serie di criticità che rendono talvolta complesse e non chiare le modalità applicative della norma.\nIl corso ha un duplice obiettivo: da un lato\, richiamare i principali aspett i normativi del regolamento e analizzare alcuni punti che sono particolarm ente delicati e di possibile dubbia interpretazione (sia per quel che rigu arda gli interventi edilizi\, sia per le trasformazioni fondiarie)\; dall’ altro\, fornire una panoramica delle modalità applicative\, contemplando i vari approcci previsti dal regolamento in virtù del livello di significat ività della trasformazione.\nSaranno quindi richiamati gli elementi fondam entali per il dimensionamento dei dispositivi di compensazione (ovvero i v olumi di invaso per la laminazione) e i manufatti idraulici per favorire l ’infiltrazione delle acque (trincee drenanti\, canali disperdenti\, pozzi perdenti). Gli esempi pratici\, che costituiscono la parte applicativa del corso\, saranno sviluppati a partire da casistiche semplici (per poterle comprendere appieno) e adottando le differenti modalità di calcolo (dal se mplice dimensionamento con metodi concettuali fino all’ utilizzo del softw are EPA-SWMM quale strumento per l'analisi e il supporto alla progettazion e di tali opere).\nGli aspetti generali saranno descritti dal Prof. Matteo Nicolini in una giornata aperta a tutto il pubblico degli interessati. Su ccessivamente saranno presentati\, ad un pubblico ridotto di 24 partecipan ti\, in due pomeriggi e in aule dotate di computer\, alcuni esempi applica tivi e la loro possibile risoluzione tramite software specifici (ing. Simo ne Driutti e Roberto Perin).\n\nPROGRAMMA\n- Finalità del Regolamento e am biti di applicazione. Lo studio di compatibilità idraulica. Livelli di sig nificatività.\n- L'invarianza idraulica attraverso misure strutturali (dis positivi di compensazione) e non strutturali (cenni).\n- Richiami di idrol ogia e idraulica dei sistemi a pelo libero. Il software RainMap FVG (cenni ).\n- Metodologie concettuali di applicazione del Regolamento (metodo dell e sole piogge\; metodo dell’invaso italiano\; metodo del serbatoio lineare \; metodo cinematico) e introduzione alla modellazione numerica. Applicazi oni pratiche.\n- Discussione ed esame finale\n\nIl Corso assegna n. 4 CFP per ingegneri a fronte della frequenza del 100% del monte ore totale dell’ evento e del superamento del test finale. Saranno raccolte le firme in ent rata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti F ormativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Fo rmazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?In terface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 30 maggio 2019\, inserendo obbligatoriamente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190531T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190531T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il Regolamento sul principio dell’invarianza idraulica - Corso / Lu ogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27 UID:ING-UD-409-948-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente\nTipo evento: Corso\n \nTitolo lezione: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapev olezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente Locale della Regione Friuli V enezia Giulia\nData lezione: 31/05/2019\nOrari: 16:00 - 20:00\nNumero lezi one: 2 di 5\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadi ni 31\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadini 31\ n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp ?IDEdizione=415&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campai gn=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegn eri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizio ni aperte dal: 30/05/2019 al 18/06/2019\nDurata complessiva evento: 20 ore \nCrediti totali evento: 20 crediti\nNumero massimo partecipanti: 39\nQual ifica docenti: Primo Perosa\nMaurizio Gobbato \nMarco Padrini \nFrancesco Marciano\nNazzareno Candotti\nNicola Paladini\nPaolo Paviot\nNassivera Ivo \nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione ev ento: 1 MODULO: il contesto normativo e organizzativo in cui opera un RUP\ nIl contesto giuridico regionale e quadro normativo di riferimento.\nFonda menti di diritto amministrativo: il procedimento amministrativo e altri at ti amministrativi connessi all’attività di un RUP che opera all’interno di un Ente locale.\nPanoramica sulle conoscenze amministrative di base\, gen erali e specifiche\, che il RUP deve avere presente per poter gestire il s istema di procedimenti e procedure e assicurare il buon andamento dei vari iter tecnici ed amministrativi.\nIl contesto organizzativo in cui opera u n RUP: uffici interni all’ente (dalla ragioneria\, alla segreteria\, all’u rbanistica\, al patrimonio\, all’eventuale ufficio espropri)\, rapporti co n la parte politica\, il ruolo “istituzionale” nei rapporti con i soggetti esterni. Gli interlocutori esterni: enti che concedono contributi\, enti che esercitano controlli su vari vincoli come il paesaggio\, l’archeologia \, i boschi\, il patrimonio ittico\, l’ambiente\, ecc.\; società che eroga no servizi pubblici a rete come l’energia elettrica\, il gas\, l’acqua\, i trasporti pubblici\n\n2 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella fase di Programmazione e gestione amministrativo-contabile\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubb lica: La Programmazione/pianificazione e la gestione amministrativo contab ile\n- La programmazione delle opere pubbliche: il piano triennale nel Doc umento Unico di programmazione e nel Bilancio triennale di previsione\;\n- Le fonti di finanziamento delle opere pubbliche e i vincoli contabili al loro utilizzo\;\n- Le fasi delle spese Pubbliche: l’impegno di spesa\, la liquidazione\, il pagamento\;\n- Il Fondo Pluriennale Vincolato\n- La gest ione amministrativo/contabile di un’opera pubblica: dall’affidamento dell’ incarico di progettazione all’approvazione del progetto\, dall’affidamento al collaudo.\n\n3 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della Progettazione\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: la Progettazione\na. Interna\n b. Esterna (vedi modulo Affidamento)\n- Approvazione progetto di fattibili tà tecnica ed economica.\n- Eventuale approvazione variante urbanistica co n apposizione di vincolo preordinato\nall’esproprio con relative notifiche .\n- Richiesta dei pareri in riferimento ai vincoli e pagamento degli even tuali compensi.\n- Notifiche per eventuali espropri.\n- Validazione.\n- Ap provazione del progetto definitivo.\n- Se ci sono espropri aggiungere la d ichiarazione di pubblica utilità dell’opera.\n- Focus sugli aspetti ammini strativi della progettazione\n\n4 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase di Affidamento\nRuolo e competenze del RUP nella gest ione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: l’Affidam ento\n- Dei servizi di ingegneria e di architettura\n- Dei lavori\n- Le pr ocedure di gara e la loro scelta: Determinazione a contrarre e affidamento diretto\, Manifestazione di interesse e Albo degli operatori\, Svolgiment o gara d’appalto\, Aggiudicazione dell’appalto\n- La stipulazione del cont ratto\n- Affidamento eventuali lavori extracontrattuali\n- Affidamento eve ntuale incarico professionale per accatastare l’opera\n\n5 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase esecutiva\nRuolo e competenz e del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera \npubblica: la fase esecutiva dei lavori.\nCompiti e attività del RUP nell a fase esecutiva: dalla firma del contratto al collaudo \n\nI) INIZIO LAVO RI ED ESECUZIONE DEGLI STESSI\nAdempimenti preordinati all’inizio dei lavo ri.\nEventuale deposito dei calcoli strutturali.\nConsegna dei lavori.\nAd empimenti durante l’esecuzione dei lavori.\n\nII) STATI DI AVANZAMENTO DEI LAVORI\nAdempimenti preordinati all’emissione dei SAL.\nApprovazione dei SAL.\nLiquidazione dei SAL.\n\nIII) EVENTUALI VARIANTI IN CORSO D’OPERA\nA utorizzazione delle varianti in corso d’opera.\nApprovazione delle variant i in corso d’opera.\nAdempimenti successivi all’approvazione.\n\nIV) FINE LAVORI\nAdempimenti preordinati alla chiusura dei lavori.\nCertificato di fine lavori.\nConcessione di un eventuale ulteriore termine per opere di c ompletamento.\nEventuale collaudo strutturale.\n\nV) GESTIONE DI EVENTUALI CONTENZIOSI\nRapporto con l’Impresa e comportamenti atti ad evitare conte nziosi.\nEventuali riserve.\nAdempimenti conseguenti alla presentazione di riserve.\n\nVI) STATO FINALE – CRE - COLLAUDO\nAdempimenti preliminari al lo stato finale e al certificato di regolare esecuzione.\nEventuale affida mento del collaudo tecnico amministrativo.\nApprovazione stato finale e de l certificato di regolare esecuzione con eventuali riduzioni degli\nimpegn i di spesa.\nLiquidazione finale compensi appaltatore previa garanzia.\nEv entuali Liquidazione dei lavori extracontrattuali.\nEventuale Accatastamen to\n\nVII) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTO\nPredisposizione della documentazion e per la rendicontazione.\nTrasmissione della documentazione ai competenti uffici con verifica del buon esito del finanziamento.\nAnalisi di casi\n\ nMODALITA’\nTutti gli argomenti saranno trattati partendo dall’esperienza dei relatori così da assicurare un taglio pratico e quanto più possibile s emplificato dei diversi istituti.\nAccanto a introduzioni necessariamente teoriche saranno analizzati casi concreti\, procedure concrete\, ordinarie \, applicabili da subito e con particolare riferimento a piccoli e medi co muni.\nVerrà promossa e incentivata la partecipazione attiva dei discenti che consentirà di aumentare il valore aggiunto del corso.\nI relatori sara nno indicati all’avvio del percorso formativo.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190531T200000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190531T160000 SEQUENCE:0 SUMMARY:TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di r uolo di RUP all’interno dell’Ente - Corso / Luogo: Auditorium della sede r egionale di Udine\, Via Sabbadini 31 / 2 di 5 UID:ING-UD-415-957-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente\nTipo evento: Corso\n \nTitolo lezione: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapev olezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente Locale della Regione Friuli V enezia Giulia\nData lezione: 06/06/2019\nOrari: 16:00 - 20:00\nNumero lezi one: 3 di 5\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadi ni 31\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadini 31\ n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp ?IDEdizione=415&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campai gn=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegn eri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizio ni aperte dal: 30/05/2019 al 18/06/2019\nDurata complessiva evento: 20 ore \nCrediti totali evento: 20 crediti\nNumero massimo partecipanti: 39\nQual ifica docenti: Primo Perosa\nMaurizio Gobbato \nMarco Padrini \nFrancesco Marciano\nNazzareno Candotti\nNicola Paladini\nPaolo Paviot\nNassivera Ivo \nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione ev ento: 1 MODULO: il contesto normativo e organizzativo in cui opera un RUP\ nIl contesto giuridico regionale e quadro normativo di riferimento.\nFonda menti di diritto amministrativo: il procedimento amministrativo e altri at ti amministrativi connessi all’attività di un RUP che opera all’interno di un Ente locale.\nPanoramica sulle conoscenze amministrative di base\, gen erali e specifiche\, che il RUP deve avere presente per poter gestire il s istema di procedimenti e procedure e assicurare il buon andamento dei vari iter tecnici ed amministrativi.\nIl contesto organizzativo in cui opera u n RUP: uffici interni all’ente (dalla ragioneria\, alla segreteria\, all’u rbanistica\, al patrimonio\, all’eventuale ufficio espropri)\, rapporti co n la parte politica\, il ruolo “istituzionale” nei rapporti con i soggetti esterni. Gli interlocutori esterni: enti che concedono contributi\, enti che esercitano controlli su vari vincoli come il paesaggio\, l’archeologia \, i boschi\, il patrimonio ittico\, l’ambiente\, ecc.\; società che eroga no servizi pubblici a rete come l’energia elettrica\, il gas\, l’acqua\, i trasporti pubblici\n\n2 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella fase di Programmazione e gestione amministrativo-contabile\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubb lica: La Programmazione/pianificazione e la gestione amministrativo contab ile\n- La programmazione delle opere pubbliche: il piano triennale nel Doc umento Unico di programmazione e nel Bilancio triennale di previsione\;\n- Le fonti di finanziamento delle opere pubbliche e i vincoli contabili al loro utilizzo\;\n- Le fasi delle spese Pubbliche: l’impegno di spesa\, la liquidazione\, il pagamento\;\n- Il Fondo Pluriennale Vincolato\n- La gest ione amministrativo/contabile di un’opera pubblica: dall’affidamento dell’ incarico di progettazione all’approvazione del progetto\, dall’affidamento al collaudo.\n\n3 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della Progettazione\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: la Progettazione\na. Interna\n b. Esterna (vedi modulo Affidamento)\n- Approvazione progetto di fattibili tà tecnica ed economica.\n- Eventuale approvazione variante urbanistica co n apposizione di vincolo preordinato\nall’esproprio con relative notifiche .\n- Richiesta dei pareri in riferimento ai vincoli e pagamento degli even tuali compensi.\n- Notifiche per eventuali espropri.\n- Validazione.\n- Ap provazione del progetto definitivo.\n- Se ci sono espropri aggiungere la d ichiarazione di pubblica utilità dell’opera.\n- Focus sugli aspetti ammini strativi della progettazione\n\n4 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase di Affidamento\nRuolo e competenze del RUP nella gest ione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: l’Affidam ento\n- Dei servizi di ingegneria e di architettura\n- Dei lavori\n- Le pr ocedure di gara e la loro scelta: Determinazione a contrarre e affidamento diretto\, Manifestazione di interesse e Albo degli operatori\, Svolgiment o gara d’appalto\, Aggiudicazione dell’appalto\n- La stipulazione del cont ratto\n- Affidamento eventuali lavori extracontrattuali\n- Affidamento eve ntuale incarico professionale per accatastare l’opera\n\n5 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase esecutiva\nRuolo e competenz e del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera \npubblica: la fase esecutiva dei lavori.\nCompiti e attività del RUP nell a fase esecutiva: dalla firma del contratto al collaudo \n\nI) INIZIO LAVO RI ED ESECUZIONE DEGLI STESSI\nAdempimenti preordinati all’inizio dei lavo ri.\nEventuale deposito dei calcoli strutturali.\nConsegna dei lavori.\nAd empimenti durante l’esecuzione dei lavori.\n\nII) STATI DI AVANZAMENTO DEI LAVORI\nAdempimenti preordinati all’emissione dei SAL.\nApprovazione dei SAL.\nLiquidazione dei SAL.\n\nIII) EVENTUALI VARIANTI IN CORSO D’OPERA\nA utorizzazione delle varianti in corso d’opera.\nApprovazione delle variant i in corso d’opera.\nAdempimenti successivi all’approvazione.\n\nIV) FINE LAVORI\nAdempimenti preordinati alla chiusura dei lavori.\nCertificato di fine lavori.\nConcessione di un eventuale ulteriore termine per opere di c ompletamento.\nEventuale collaudo strutturale.\n\nV) GESTIONE DI EVENTUALI CONTENZIOSI\nRapporto con l’Impresa e comportamenti atti ad evitare conte nziosi.\nEventuali riserve.\nAdempimenti conseguenti alla presentazione di riserve.\n\nVI) STATO FINALE – CRE - COLLAUDO\nAdempimenti preliminari al lo stato finale e al certificato di regolare esecuzione.\nEventuale affida mento del collaudo tecnico amministrativo.\nApprovazione stato finale e de l certificato di regolare esecuzione con eventuali riduzioni degli\nimpegn i di spesa.\nLiquidazione finale compensi appaltatore previa garanzia.\nEv entuali Liquidazione dei lavori extracontrattuali.\nEventuale Accatastamen to\n\nVII) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTO\nPredisposizione della documentazion e per la rendicontazione.\nTrasmissione della documentazione ai competenti uffici con verifica del buon esito del finanziamento.\nAnalisi di casi\n\ nMODALITA’\nTutti gli argomenti saranno trattati partendo dall’esperienza dei relatori così da assicurare un taglio pratico e quanto più possibile s emplificato dei diversi istituti.\nAccanto a introduzioni necessariamente teoriche saranno analizzati casi concreti\, procedure concrete\, ordinarie \, applicabili da subito e con particolare riferimento a piccoli e medi co muni.\nVerrà promossa e incentivata la partecipazione attiva dei discenti che consentirà di aumentare il valore aggiunto del corso.\nI relatori sara nno indicati all’avvio del percorso formativo.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190606T200000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190606T160000 SEQUENCE:0 SUMMARY:TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di r uolo di RUP all’interno dell’Ente - Corso / Luogo: Auditorium della sede r egionale di Udine\, Via Sabbadini 31 / 3 di 5 UID:ING-UD-415-958-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Invarianza idraulica – Calcolo mediante software freeware\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 07/06/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 1 di 2\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonar do Da Vinci 27\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\ nDocente/i: Dott. Ing. SIMONE DRIUTTI (Invarianza idraulica – Calcolo m ediante software freeware)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazion e.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=410&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI &utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udi ne (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordinei ngegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/05/2019 al 06/06/2019\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 8 crediti\nNumero massi mo partecipanti: 24\nQualifica docenti: Ing. Simone Driutti\nIng. Roberto Perin\nCoordinatore: ing. Matteo Nicolini\n\nQuota/e: Altri Professioni sti 100 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote costo: La partecipa zione al Corso prevede una quota di adesione di € 100\,00 - IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972. La quota di iscrizione deve essere v ersata entro e non oltre il 06/06\, mediante bonifico bancario sul conto c orrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia : V.le Volontari della Libertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegner i della Provincia di Udine. Importo: € 100\,00. Causale: “nome cognome – C orso calcolo mediante software”. I partecipanti al termine del Corso potra nno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza e la fattura. \n\n\nDescrizione evento: A seguito dell’introduzione del nuovo regolament o sull’invarianza idraulica (art. 14\, L.R. n° 11/2015) sono nate tutta un a serie di criticità che rendono talvolta complesse e non chiare le modali tà applicative della norma. \nA valle della giornata introduttiva tenuta d all’ing. Nicolini il 31 maggio\, nella quale sono stati richiamati i princ ipali aspetti normativi del regolamento ed è stata fornita una panoramica delle modalità applicative dello stesso\, si procede con una parte applica tiva in cui vengono presentati degli esempi pratici che vengono sviluppati a partire da casistiche semplici (per poterle comprendere appieno) e adot tando alcune possibili differenti modalità di calcolo\, dal semplice dimen sionamento con metodi concettuali fino all’ utilizzo del software EPA-SWMM quale strumento per l'analisi e il supporto alla progettazione di tali op ere. Il corso mira a rendere i partecipanti in grado di applicare il regol amento e soprattutto di sviluppare i calcoli richiesti dal regolamento con software freeware in grado di modellare un’ampia casistica di possibili p roblemi reali.\n\nPROGRAMMA\n\n7 Giugno 2019 (aula computer) \n\n- Uso dei dispositivi idraulici secondo D.P. Reg. 83/2018 e Allegato 1 (1 ora)\n- C riteri di verifica dei dispositivi idraulici ed esempi applicativi. (1 ora ) \n- Il software EPA–SWMM: introduzione all’uso del programma e applicazi one pratica. (2 ore)\n- Discussione \n\nDocente: Ing. Simone Driutti - Co nsulente tecnico e informatico nell’ambito delle funzionalità idrologico-i drauliche presso Digicorp Ingegneria srl - Udine\n\n14 giugno 2019 (aula c omputer) \n\n- Il software EPA-SWMM: applicazione pratica. (2 ore) \n\nDoc ente: Ing. Simone Driutti - Consulente tecnico e informatico nell’ambito d elle funzionalità idrologico-idrauliche presso Digicorp Ingegneria srl - U dine \n\n- Il software EPA-SWMM e la modellazione di interventi a basso im patto (LID – Low Impact Development): pavimentazioni drenanti\, tetti verd i\, cunette erbose\, bacini di ritenzione e infiltrazione. (2 ore) \n- Dis cussione \n\nDocente: Ing. Roberto Perin - Libero professionista – assegni sta di ricerca nei modelli del ciclo idrico integrato presso il Dipartimen to Politecnico di Ingegneria e Architettura Università degli Studi di Udin e\n\nEsame finale\n\nIl Corso assegna n. 8 crediti formativi per ingegneri a fronte della frequenza del 90% del monte ore totale dell’evento e del s uperamento del test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in usci ta. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obb ligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al l ink: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD &TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 06/06\, inserendo obbligatoriam ente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190607T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190607T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Invarianza idraulica – Calcolo mediante software freeware - Corso / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27 / 1 di 2 UID:ING-UD-410-949-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente\nTipo evento: Corso\n \nTitolo lezione: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapev olezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente Locale della Regione Friuli V enezia Giulia\nData lezione: 07/06/2019\nOrari: 16:00 - 20:00\nNumero lezi one: 4 di 5\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadi ni 31\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadini 31\ n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp ?IDEdizione=415&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campai gn=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegn eri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizio ni aperte dal: 30/05/2019 al 18/06/2019\nDurata complessiva evento: 20 ore \nCrediti totali evento: 20 crediti\nNumero massimo partecipanti: 39\nQual ifica docenti: Primo Perosa\nMaurizio Gobbato \nMarco Padrini \nFrancesco Marciano\nNazzareno Candotti\nNicola Paladini\nPaolo Paviot\nNassivera Ivo \nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione ev ento: 1 MODULO: il contesto normativo e organizzativo in cui opera un RUP\ nIl contesto giuridico regionale e quadro normativo di riferimento.\nFonda menti di diritto amministrativo: il procedimento amministrativo e altri at ti amministrativi connessi all’attività di un RUP che opera all’interno di un Ente locale.\nPanoramica sulle conoscenze amministrative di base\, gen erali e specifiche\, che il RUP deve avere presente per poter gestire il s istema di procedimenti e procedure e assicurare il buon andamento dei vari iter tecnici ed amministrativi.\nIl contesto organizzativo in cui opera u n RUP: uffici interni all’ente (dalla ragioneria\, alla segreteria\, all’u rbanistica\, al patrimonio\, all’eventuale ufficio espropri)\, rapporti co n la parte politica\, il ruolo “istituzionale” nei rapporti con i soggetti esterni. Gli interlocutori esterni: enti che concedono contributi\, enti che esercitano controlli su vari vincoli come il paesaggio\, l’archeologia \, i boschi\, il patrimonio ittico\, l’ambiente\, ecc.\; società che eroga no servizi pubblici a rete come l’energia elettrica\, il gas\, l’acqua\, i trasporti pubblici\n\n2 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella fase di Programmazione e gestione amministrativo-contabile\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubb lica: La Programmazione/pianificazione e la gestione amministrativo contab ile\n- La programmazione delle opere pubbliche: il piano triennale nel Doc umento Unico di programmazione e nel Bilancio triennale di previsione\;\n- Le fonti di finanziamento delle opere pubbliche e i vincoli contabili al loro utilizzo\;\n- Le fasi delle spese Pubbliche: l’impegno di spesa\, la liquidazione\, il pagamento\;\n- Il Fondo Pluriennale Vincolato\n- La gest ione amministrativo/contabile di un’opera pubblica: dall’affidamento dell’ incarico di progettazione all’approvazione del progetto\, dall’affidamento al collaudo.\n\n3 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della Progettazione\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: la Progettazione\na. Interna\n b. Esterna (vedi modulo Affidamento)\n- Approvazione progetto di fattibili tà tecnica ed economica.\n- Eventuale approvazione variante urbanistica co n apposizione di vincolo preordinato\nall’esproprio con relative notifiche .\n- Richiesta dei pareri in riferimento ai vincoli e pagamento degli even tuali compensi.\n- Notifiche per eventuali espropri.\n- Validazione.\n- Ap provazione del progetto definitivo.\n- Se ci sono espropri aggiungere la d ichiarazione di pubblica utilità dell’opera.\n- Focus sugli aspetti ammini strativi della progettazione\n\n4 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase di Affidamento\nRuolo e competenze del RUP nella gest ione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: l’Affidam ento\n- Dei servizi di ingegneria e di architettura\n- Dei lavori\n- Le pr ocedure di gara e la loro scelta: Determinazione a contrarre e affidamento diretto\, Manifestazione di interesse e Albo degli operatori\, Svolgiment o gara d’appalto\, Aggiudicazione dell’appalto\n- La stipulazione del cont ratto\n- Affidamento eventuali lavori extracontrattuali\n- Affidamento eve ntuale incarico professionale per accatastare l’opera\n\n5 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase esecutiva\nRuolo e competenz e del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera \npubblica: la fase esecutiva dei lavori.\nCompiti e attività del RUP nell a fase esecutiva: dalla firma del contratto al collaudo \n\nI) INIZIO LAVO RI ED ESECUZIONE DEGLI STESSI\nAdempimenti preordinati all’inizio dei lavo ri.\nEventuale deposito dei calcoli strutturali.\nConsegna dei lavori.\nAd empimenti durante l’esecuzione dei lavori.\n\nII) STATI DI AVANZAMENTO DEI LAVORI\nAdempimenti preordinati all’emissione dei SAL.\nApprovazione dei SAL.\nLiquidazione dei SAL.\n\nIII) EVENTUALI VARIANTI IN CORSO D’OPERA\nA utorizzazione delle varianti in corso d’opera.\nApprovazione delle variant i in corso d’opera.\nAdempimenti successivi all’approvazione.\n\nIV) FINE LAVORI\nAdempimenti preordinati alla chiusura dei lavori.\nCertificato di fine lavori.\nConcessione di un eventuale ulteriore termine per opere di c ompletamento.\nEventuale collaudo strutturale.\n\nV) GESTIONE DI EVENTUALI CONTENZIOSI\nRapporto con l’Impresa e comportamenti atti ad evitare conte nziosi.\nEventuali riserve.\nAdempimenti conseguenti alla presentazione di riserve.\n\nVI) STATO FINALE – CRE - COLLAUDO\nAdempimenti preliminari al lo stato finale e al certificato di regolare esecuzione.\nEventuale affida mento del collaudo tecnico amministrativo.\nApprovazione stato finale e de l certificato di regolare esecuzione con eventuali riduzioni degli\nimpegn i di spesa.\nLiquidazione finale compensi appaltatore previa garanzia.\nEv entuali Liquidazione dei lavori extracontrattuali.\nEventuale Accatastamen to\n\nVII) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTO\nPredisposizione della documentazion e per la rendicontazione.\nTrasmissione della documentazione ai competenti uffici con verifica del buon esito del finanziamento.\nAnalisi di casi\n\ nMODALITA’\nTutti gli argomenti saranno trattati partendo dall’esperienza dei relatori così da assicurare un taglio pratico e quanto più possibile s emplificato dei diversi istituti.\nAccanto a introduzioni necessariamente teoriche saranno analizzati casi concreti\, procedure concrete\, ordinarie \, applicabili da subito e con particolare riferimento a piccoli e medi co muni.\nVerrà promossa e incentivata la partecipazione attiva dei discenti che consentirà di aumentare il valore aggiunto del corso.\nI relatori sara nno indicati all’avvio del percorso formativo.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190607T200000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190607T160000 SEQUENCE:0 SUMMARY:TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di r uolo di RUP all’interno dell’Ente - Corso / Luogo: Auditorium della sede r egionale di Udine\, Via Sabbadini 31 / 4 di 5 UID:ING-UD-415-959-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente\nTipo evento: Corso\n \nTitolo lezione: TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapev olezza di ruolo di RUP all’interno dell’Ente Locale della Regione Friuli V enezia Giulia\nData lezione: 08/06/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezio ne: 5 di 5\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadin i 31\nLuogo: Auditorium della sede regionale di Udine\, Via Sabbadini 31\n \nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp? IDEdizione=415&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaig n=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegne ri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizion i aperte dal: 30/05/2019 al 18/06/2019\nDurata complessiva evento: 20 ore\ nCrediti totali evento: 20 crediti\nNumero massimo partecipanti: 39\nQuali fica docenti: Primo Perosa\nMaurizio Gobbato \nMarco Padrini \nFrancesco M arciano\nNazzareno Candotti\nNicola Paladini\nPaolo Paviot\nNassivera Ivo\ nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione eve nto: 1 MODULO: il contesto normativo e organizzativo in cui opera un RUP\n Il contesto giuridico regionale e quadro normativo di riferimento.\nFondam enti di diritto amministrativo: il procedimento amministrativo e altri att i amministrativi connessi all’attività di un RUP che opera all’interno di un Ente locale.\nPanoramica sulle conoscenze amministrative di base\, gene rali e specifiche\, che il RUP deve avere presente per poter gestire il si stema di procedimenti e procedure e assicurare il buon andamento dei vari iter tecnici ed amministrativi.\nIl contesto organizzativo in cui opera un RUP: uffici interni all’ente (dalla ragioneria\, alla segreteria\, all’ur banistica\, al patrimonio\, all’eventuale ufficio espropri)\, rapporti con la parte politica\, il ruolo “istituzionale” nei rapporti con i soggetti esterni. Gli interlocutori esterni: enti che concedono contributi\, enti c he esercitano controlli su vari vincoli come il paesaggio\, l’archeologia\ , i boschi\, il patrimonio ittico\, l’ambiente\, ecc.\; società che erogan o servizi pubblici a rete come l’energia elettrica\, il gas\, l’acqua\, i trasporti pubblici\n\n2 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella fase di P rogrammazione e gestione amministrativo-contabile\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubbl ica: La Programmazione/pianificazione e la gestione amministrativo contabi le\n- La programmazione delle opere pubbliche: il piano triennale nel Docu mento Unico di programmazione e nel Bilancio triennale di previsione\;\n- Le fonti di finanziamento delle opere pubbliche e i vincoli contabili al l oro utilizzo\;\n- Le fasi delle spese Pubbliche: l’impegno di spesa\, la l iquidazione\, il pagamento\;\n- Il Fondo Pluriennale Vincolato\n- La gesti one amministrativo/contabile di un’opera pubblica: dall’affidamento dell’i ncarico di progettazione all’approvazione del progetto\, dall’affidamento al collaudo.\n\n3 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della Progettazione\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: la Progettazione\na. Interna\nb . Esterna (vedi modulo Affidamento)\n- Approvazione progetto di fattibilit à tecnica ed economica.\n- Eventuale approvazione variante urbanistica con apposizione di vincolo preordinato\nall’esproprio con relative notifiche. \n- Richiesta dei pareri in riferimento ai vincoli e pagamento degli event uali compensi.\n- Notifiche per eventuali espropri.\n- Validazione.\n- App rovazione del progetto definitivo.\n- Se ci sono espropri aggiungere la di chiarazione di pubblica utilità dell’opera.\n- Focus sugli aspetti amminis trativi della progettazione\n\n4 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase di Affidamento\nRuolo e competenze del RUP nella gesti one delle varie fasi del processo relativo a un’opera pubblica: l’Affidame nto\n- Dei servizi di ingegneria e di architettura\n- Dei lavori\n- Le pro cedure di gara e la loro scelta: Determinazione a contrarre e affidamento diretto\, Manifestazione di interesse e Albo degli operatori\, Svolgimento gara d’appalto\, Aggiudicazione dell’appalto\n- La stipulazione del contr atto\n- Affidamento eventuali lavori extracontrattuali\n- Affidamento even tuale incarico professionale per accatastare l’opera\n\n5 MODULO: Ruolo e competenze del RUP nella gestione della fase esecutiva\nRuolo e competenze del RUP nella gestione delle varie fasi del processo relativo a un’opera\ npubblica: la fase esecutiva dei lavori.\nCompiti e attività del RUP nella fase esecutiva: dalla firma del contratto al collaudo \n\nI) INIZIO LAVOR I ED ESECUZIONE DEGLI STESSI\nAdempimenti preordinati all’inizio dei lavor i.\nEventuale deposito dei calcoli strutturali.\nConsegna dei lavori.\nAde mpimenti durante l’esecuzione dei lavori.\n\nII) STATI DI AVANZAMENTO DEI LAVORI\nAdempimenti preordinati all’emissione dei SAL.\nApprovazione dei S AL.\nLiquidazione dei SAL.\n\nIII) EVENTUALI VARIANTI IN CORSO D’OPERA\nAu torizzazione delle varianti in corso d’opera.\nApprovazione delle varianti in corso d’opera.\nAdempimenti successivi all’approvazione.\n\nIV) FINE L AVORI\nAdempimenti preordinati alla chiusura dei lavori.\nCertificato di f ine lavori.\nConcessione di un eventuale ulteriore termine per opere di co mpletamento.\nEventuale collaudo strutturale.\n\nV) GESTIONE DI EVENTUALI CONTENZIOSI\nRapporto con l’Impresa e comportamenti atti ad evitare conten ziosi.\nEventuali riserve.\nAdempimenti conseguenti alla presentazione di riserve.\n\nVI) STATO FINALE – CRE - COLLAUDO\nAdempimenti preliminari all o stato finale e al certificato di regolare esecuzione.\nEventuale affidam ento del collaudo tecnico amministrativo.\nApprovazione stato finale e del certificato di regolare esecuzione con eventuali riduzioni degli\nimpegni di spesa.\nLiquidazione finale compensi appaltatore previa garanzia.\nEve ntuali Liquidazione dei lavori extracontrattuali.\nEventuale Accatastament o\n\nVII) RENDICONTAZIONE CONTRIBUTO\nPredisposizione della documentazione per la rendicontazione.\nTrasmissione della documentazione ai competenti uffici con verifica del buon esito del finanziamento.\nAnalisi di casi\n\n MODALITA’\nTutti gli argomenti saranno trattati partendo dall’esperienza d ei relatori così da assicurare un taglio pratico e quanto più possibile se mplificato dei diversi istituti.\nAccanto a introduzioni necessariamente t eoriche saranno analizzati casi concreti\, procedure concrete\, ordinarie\ , applicabili da subito e con particolare riferimento a piccoli e medi com uni.\nVerrà promossa e incentivata la partecipazione attiva dei discenti c he consentirà di aumentare il valore aggiunto del corso.\nI relatori saran no indicati all’avvio del percorso formativo.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190608T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190608T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:TASK FORCE - Un Percorso per lo sviluppo di una Consapevolezza di r uolo di RUP all’interno dell’Ente - Corso / Luogo: Auditorium della sede r egionale di Udine\, Via Sabbadini 31 / 5 di 5 UID:ING-UD-415-960-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Adriano Olivetti e impresa responsabile: un mode llo ancora attuale?\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 12/06/2019\nOr ari: 14:15 - 19:20\nLuogo: CONFINDUSTRIA DI UDINE\nLargo Carlo Melzi n. 2\ , Udine\nLuogo: CONFINDUSTRIA DI UDINE\nLargo Carlo Melzi n. 2\, Udine\n\n Iscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?ID Edizione=413&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign= feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri .ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 24/05/2019 al 10/06/2019\nDurata complessiva evento: 5 ore\nCr editi totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 70\nCoordinat ore: ing. Antonio Piva\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: 14.15-1 4.30\nRegistrazione dei partecipanti\n\n14.30-15.00\nSaluti e Introduzione \n- Anna Mareschi Danieli\, Presidente Confindustria Udine\n- Alberto Feli ce De Toni\, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Udine\n- Ant onio Piva\, Vice Presidente nazionale AICA e Presidente Sez. AICA Trivenet o\n- Mons. Andrea Bruno Mazzocato\, Arcivescovo di Udine\n- Roberto Omenet to\, Presidente UCID Udine\n- Fulvio Sbroiavacca\, Presidente AEIT FVG\n- Stefano Guatti\, Presidente Ordine Ingegneri Udine\n- Daniele Mansutti\, P residente Collegio Periti Industriali e Periti Industriali Laureati di Udi ne\n- Sergio Emidio Bini\, Assessore Attività produttive Regione Autonoma FVG\n\n15.00-16.15\nRelazioni - Comunità concreta e impresa responsabile:\ nche significato hanno oggi i valori e la Proposta di Adriano Olivetti imp renditore\, nell’attuale contesto italiano?\nCoordinamento: Roberto Omenet to – Presidente UCID Udine\n- Bruno Lamborghini\, past president AICA\, Ol ivetti\, Prometeia e docente Università Cattolica\n- Alberto Felice De Ton i\, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Udine\n\n16.15-17.30\ nTAVOLA ROTONDA - Testimonianza Aziendali su Etica\, Gestione Innovativa d ’impresa e sostenibilita’ nell’era Digitale\, dell’Industria 4.0 e dell’In telligenza Artificiale\; l’uomo al centro.\nCoordinamento: Daniele Damele - FEDERMANAGER FVG\n- Fabrizio Cattelan\, C.D.A e Vice Presidente Confindu stria\n- Roberto Siagri\, Eurotech SPA\n- Pietro Petrucco\, I.CO.P. SPA e Vice Presidente Ance\n- Francesco Zorgno\, Amministratore delegato Clean B nB e Seed Venture Partners Ltd\n\n17.30-18.40\nTAVOLA ROTONDA - dall’Inseg namento di Olivetti all’Etica\, Gestione sostenibile\, Pari opportunità e Competenze\; Testimonianze e casi concreti.\nCoordinamento: Gea Arcella - Notaio e Presidente FIDAPA Udine\n- Maggie Cardona\, San Marco Informatica \n- Elisa Toppano\, Anima Impresa e Oro Caffè\n- Valeria Broggian\, CGN\n- Anna Degano\, ASPIC\n\n18.40-19.20\nDISCUSSIONE\, DIBATTITO e CONCLUSIONI \n- Antonio Maria Bardelli\, Vice Presidente UCID Udine\, Città Fiera\n- A lessandro Braida\, APCO\n- Antonio Piva\, Vice Presidente Nazionale AICA e ALSI (Associazione Nazionale Laureati in Informatica)\, Presidente sezion e Triveneto AICA - Associazione Italiana per l'informatica ed il Calcolo A utomatico\n- Gianluca Foresti\, Direttore Dipartimento di Scienze Matemati che\, Informatiche e Fisiche dell’Università degli Studi di Udine\n- Piero Palumbo\, Coordinatore Commissione Ingegneria dell’Informazione\, Ordine Ingegneri di Udine\n- Roberto Gerin\, Past President UCID Friuli Venezia G iulia\n- Luca Tropina\, Presidente CNA zona di Udine\n- Raffaele Perrotta\ , Presidente La Prora\n- Roberto Ronutti\, Excol e Istituto Don Milani\, A ICA Triveneto\, vice presidente ANPE FVG\n- Susanna Ferrari\, Presidente A NPE FVG\n- Mauro Di Bert\, Consigliere Regione Autonoma Friuli Venezia Giu lia\n\nLa Giornata di studio è organizzata con l'Ordine degli Ingegneri di Udine per l’assegnazione di 3 CFP\, \n L’attestato per la certificazione dei crediti verrà rilasciato a fronte di una partecipazione per l’intera d urata dei contenuti tecnici dell’evento verificata con firme di ingresso e uscita.\nPer l'iscrizione con l'assegnazione dei previsti Crediti Formati vi dell’Ordine degli Ingegneri è obbligatorio accedere con le proprie cred enziali al portale "Formazione" al link: http://www.isiformazione.it/ita/r isultatiricerca.asp?Interface=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entr o l'11 giugno.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190612T192000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190612T141500 SEQUENCE:0 SUMMARY:Adriano Olivetti e impresa responsabile: un modello ancora attuale? - Convegno / Luogo: CONFINDUSTRIA DI UDINE\nLargo Carlo Melzi n. 2\, Udin e UID:ING-UD-413-954-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: INTEGRAZIONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CALCOLO S TRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI \nTipo evento: Seminario\n\nDat a lezione: 13/06/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nLuogo: Enaip\, via Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nLuogo: Enaip\, via Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nDocente/i: Ing. CARLO ZANCHETTA (INTEGRAZ IONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CALCOLO STRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI)\n Ing. GIOELE LAURO (INTEGRAZIONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CA LCOLO STRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI)\n Ing. PAOLO PALMA (I NTEGRAZIONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CALCOLO STRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI)\n Ing. MASSIMO CAVAGNA (INTEGRAZIONE E INTEROPERABILIT À PER IL CALCOLO STRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI)\n Ing. FLA VIO ANDREATTA (INTEGRAZIONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CALCOLO STRUTTURALE: OPPORTUNITÀ ED ESEMPI CONCRETI)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isifor mazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=414&CodOrdine=ING-UD&utm_sour ce=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.o rdineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 28/05/2019 al 11/06/2019\n Durata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 140\nQualifica docenti: Ing. Ph.D Carlo Zanchetta\n Ing. Gioele Lauro\nIng. Massimo Cavagna\nIng. Paolo Palma\nFlavio Andreatt a\nCoordinatore: ing. Paola Fontanelli\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Ore 9.00 - Ing. Ph.D Carlo Zanchetta \n- La digitalizzazione come fattore strategico per la qualificazione dell'ambiente costruito: iI BIM tra innovazione\, standardizzazione e normazione.\n- L'informazione come f attore discriminante della qualità del processo edilizio e il ruolo dei si stemi informativi edilizi (BIM)\;\n- La digitalizzazione e la interoperabi lità dei sistemi informativi edilizi: l'openBIM (IFC)\;\n- Interoperabilit à e normazione per la collaborazione: significato e portata della norma UN I 11337\;\n- Oltre la interoperabilità: IFC come capitale culturale collet tivo\;\n- Dall’interoperabilità dei formati alla interoperabilità delle co mpetenze.\n- Esempi di gestione informativa interoperabile\n\nOre 10.30 - Ing. Gioele Lauro \n- Il BIM strutturale: problematiche e prospettive\n\nO re 11.15 - Ing. Massimo Cavagna e Ing. Paolo Palma \n- Come è possibile la vorare in ambiente integrato unendo le necessità del mondo dell’architettu ra e l’ingegneria ed unendo l’interoperabilità con l’ambiente di strutturi sti\nPiattaforma BIM come supporto al progetto\n\nOre 12.15 - Flavio Andre atta \n- Analisi degli strumenti software e delle problematiche nel passag gio da un approccio tradizionale al BIM.\n- Il BIM come strumento di innov azione nella produzione del progetto e come vantaggio competitivo.\n- Casi applicati in progetti di nuova costruzione e ristrutturazione sviluppati con metodologia BIM a partire dal rilievo fino al cantiere.\n\nOre 13.00 - Sessione Q&A\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190613T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190613T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:INTEGRAZIONE E INTEROPERABILITÀ PER IL CALCOLO STRUTTURALE: OPPORTU NITÀ ED ESEMPI CONCRETI - Seminario / Luogo: Enaip\, via Leonardo da Vinc i 27\, Pasian di Prato\, Udine UID:ING-UD-414-955-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Invarianza idraulica – Calcolo mediante software freeware\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 14/06/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 2\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonar do Da Vinci 27\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\ nDocente/i: Dott. Ing. SIMONE DRIUTTI (Invarianza idraulica – Calcolo m ediante software freeware)\n Ing. ROBERTO PERIN (Invarianza idraulica – Calcolo mediante software freeware)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isi formazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=410&CodOrdine=ING-UD&utm_s ource=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegne ri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://ww w.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 17/05/2019 al 06/06/201 9\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 8 crediti\nNum ero massimo partecipanti: 24\nQualifica docenti: Ing. Simone Driutti\nIng. Roberto Perin\nCoordinatore: ing. Matteo Nicolini\n\nQuota/e: Altri Pr ofessionisti 100 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 100 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 100 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 100\,00 - IVA e sente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972. La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 06/06\, mediante bonifico bancario su l conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Udine. Importo: € 100\,00. Causale: “nome co gnome – Corso calcolo mediante software”. I partecipanti al termine del Co rso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: A seguito dell’introduzione del nuovo r egolamento sull’invarianza idraulica (art. 14\, L.R. n° 11/2015) sono nate tutta una serie di criticità che rendono talvolta complesse e non chiare le modalità applicative della norma. \nA valle della giornata introduttiva tenuta dall’ing. Nicolini il 31 maggio\, nella quale sono stati richiamat i i principali aspetti normativi del regolamento ed è stata fornita una pa noramica delle modalità applicative dello stesso\, si procede con una part e applicativa in cui vengono presentati degli esempi pratici che vengono s viluppati a partire da casistiche semplici (per poterle comprendere appien o) e adottando alcune possibili differenti modalità di calcolo\, dal sempl ice dimensionamento con metodi concettuali fino all’ utilizzo del software EPA-SWMM quale strumento per l'analisi e il supporto alla progettazione d i tali opere. Il corso mira a rendere i partecipanti in grado di applicare il regolamento e soprattutto di sviluppare i calcoli richiesti dal regola mento con software freeware in grado di modellare un’ampia casistica di po ssibili problemi reali.\n\nPROGRAMMA\n\n7 Giugno 2019 (aula computer) \n\n - Uso dei dispositivi idraulici secondo D.P. Reg. 83/2018 e Allegato 1 (1 ora)\n- Criteri di verifica dei dispositivi idraulici ed esempi applicativ i. (1 ora) \n- Il software EPA–SWMM: introduzione all’uso del programma e applicazione pratica. (2 ore)\n- Discussione \n\nDocente: Ing. Simone Driu tti - Consulente tecnico e informatico nell’ambito delle funzionalità idr ologico-idrauliche presso Digicorp Ingegneria srl - Udine\n\n14 giugno 201 9 (aula computer) \n\n- Il software EPA-SWMM: applicazione pratica. (2 ore ) \n\nDocente: Ing. Simone Driutti - Consulente tecnico e informatico nell ’ambito delle funzionalità idrologico-idrauliche presso Digicorp Ingegneri a srl - Udine \n\n- Il software EPA-SWMM e la modellazione di interventi a basso impatto (LID – Low Impact Development): pavimentazioni drenanti\, t etti verdi\, cunette erbose\, bacini di ritenzione e infiltrazione. (2 ore ) \n- Discussione \n\nDocente: Ing. Roberto Perin - Libero professionista – assegnista di ricerca nei modelli del ciclo idrico integrato presso il D ipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura Università degli Stud i di Udine\n\nEsame finale\n\nIl Corso assegna n. 8 crediti formativi per ingegneri a fronte della frequenza del 90% del monte ore totale dell’event o e del superamento del test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Format ivi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazi one" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interfa ce=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 06/06\, inserendo obbl igatoriamente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190614T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190614T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Invarianza idraulica – Calcolo mediante software freeware - Corso / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27 / 2 di 2 UID:ING-UD-410-950-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - M aterie prime e tecnologie \nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Materie prime e tecnologie\nData lezione: 20/06/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\n\nIscrizi one/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizion e=416&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\ nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 04/06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 31\nQualifica doce nti: Matteo Mazzolini \nMichele D’Aronco\nCoordinatore: ing. Stefano Guatt i\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- la biomassa co me risorsa energetica\, legislazione\, specifiche e classificazione\n- car atteristiche della biomassa\, caratterizzazione chimico-fisica\n- filiera produttiva\, impatti ambientali ed economici\, logistica\n- certificazioni \, tracciabilità\, pretrattamenti\, idoneità ai diversi impianti\n- nomenc latura\, conversioni volumetriche ed energetiche\n- approvvigionamento\, s toccaggio\, movimentazione della biomassa e gestione dei residui\n- proces si di conversione energetica per via biochimica\, termochimica\, fisicomec canica\n- principi di funzionamento delle tecnologie tradizionali e innova tive\n- emissioni\, costi e opportunità dei diversi tipi di impianto\n- te cnologie e dispositivi per il controllo delle emissioni\n- esempi e applic azione concrete\n- dibattito e test\n\nRELATORI:\nMatteo Mazzolini (Agenzi a per l’Energia del Friuli Venezia Giulia)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energia del Friuli Venezia Giulia)\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Materie prime e tecn ologie - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 1 di 4 UID:ING-UD-416-961-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - M aterie prime e tecnologie \nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Materie prime e tecnologie\nData lezione: 20/06/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\n\nIscriz ione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizio ne=416&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n \nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 04/06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 31\nQualifica doc enti: Matteo Mazzolini \nMichele D’Aronco\nCoordinatore: ing. Stefano Guat ti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- la biomassa c ome risorsa energetica\, legislazione\, specifiche e classificazione\n- ca ratteristiche della biomassa\, caratterizzazione chimico-fisica\n- filiera produttiva\, impatti ambientali ed economici\, logistica\n- certificazion i\, tracciabilità\, pretrattamenti\, idoneità ai diversi impianti\n- nomen clatura\, conversioni volumetriche ed energetiche\n- approvvigionamento\, stoccaggio\, movimentazione della biomassa e gestione dei residui\n- proce ssi di conversione energetica per via biochimica\, termochimica\, fisicome ccanica\n- principi di funzionamento delle tecnologie tradizionali e innov ative\n- emissioni\, costi e opportunità dei diversi tipi di impianto\n- t ecnologie e dispositivi per il controllo delle emissioni\n- esempi e appli cazione concrete\n- dibattito e test\n\nRELATORI:\nMatteo Mazzolini (Agenz ia per l’Energia del Friuli Venezia Giulia)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energia del Friuli Venezia Giulia)\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Materie prime e tecn ologie - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 2 di 4 UID:ING-UD-416-962-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: BIM & Realtà Virtuale - Dal concept progettuale alla scelta impiantistica dei sistemi VRF: vantaggi e prospettive future \ nTipo evento: Seminario\n\nData lezione: 20/06/2019\nOrari: 14:45 - 17:45\ nLuogo: Best Western Plus Là di Moret\, Via Tricesimo 276\, Udine\nLuogo: Best Western Plus Là di Moret\, Via Tricesimo 276\, Udine\n\nIscrizione/de ttagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=421& CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 043 2 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 1 1/06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 3 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 40\nQualifica docenti: Ing . Luca Stefanutti \nIng. Nicola Menegon\nPer. Ind. Alessandro Stefani\nCoo rdinatore: ing. Paola Fontanelli\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione event o: PROGRAMMA \n \n14:15 \nRegistrazione dei partecipanti\n\n14:30 \nSaluto di benvenuto e presentazione - Delegato Territoriale\n\n14:45 \nRealtà Vi rtuale\, BIM e design di progetto: come cambia il modo di progettare con l ’evoluzione tecnologica\nIng. Luca Stefanutti - Libero Professionista\n\n1 6:00 \nApproccio generale al MEP - la gestione digitale della commessa a p artire dal modello 3d\nIng. Luca Stefanutti - Libero Professionista\n\n16: 45 \nProgettazione assistita ai sistemi VRF in ambito BIM ed analisi di un case study\nIng. Nicola Menegon - LG Electronics Italia S.p.a \nPer. Ind. Alessandro Stefani - Stain Engineering srl\n\n17:45 \nDibattito e Conclus ioni\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T174500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190620T144500 SEQUENCE:0 SUMMARY:BIM & Realtà Virtuale - Dal concept progettuale alla scelta impiant istica dei sistemi VRF: vantaggi e prospettive future - Seminario / Luogo : Best Western Plus Là di Moret\, Via Tricesimo 276\, Udine UID:ING-UD-421-970-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il progetto ambientale dello spazio interno\nTip o evento: Seminario\n\nData lezione: 21/06/2019\nOrari: 8:45 - 12:45\nLuog o: VILLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI \nVIA MORPURGO 2\, BUTTRIO (UD)\nL uogo: VILLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI \nVIA MORPURGO 2\, BUTTRIO (UD) \nDocente/i: Dott. MARCELLO BALZANI (Il progetto ambientale dello spazi o interno)\n Ing. NICOLA TASSELLI (Il progetto ambientale dello spazio i nterno)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_ev ento.asp?IDEdizione=417&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&ut m_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordi neingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\n Iscrizioni aperte dal: 05/06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento : 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 50 \nQualifica docenti: Marcello Balzani\nNicola Tasselli\nCoordinatore: ing. Marco Bottega\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ore 8.30 REGIS TRAZIONE CHECK-IN DEI PARTECIPANTI\n\nINTRODUZIONE AL TEMA\nore 8.45 \nMar cello Balzani\, Responsabile Scientifico TekneHub\, Piattaforma Costruzion i\, Rete Alta Tecnologia E-R\, Università degli Studi di Ferrara\n\nore 9. 45 \nNicola Tasselli\, Centro DIAPReM/TekneHub\, Tecnopolo dell’Università degli Studi di Ferrara\n\nore 10.15 \nWorkshop: requisiti tecnico-prestaz ionali e scelte estetico-funzionali nel progetto dello spazio confinato \n In collaborazione con i Tutor del workshop\, i Professionisti intervenuti\ , avranno la possibilità di confrontarsi su esempi articolati di spazi int erni (residenziale\, scolastico e commerciale) in diverse configurazioni d istributive\, con lo scopo di individuarne problematiche e soluzioni per l ’implementazione degli standard ambientali. Verranno messe a disposizione del workshop sistemi e componenti per la climatizzazione\, tecnologie per sistemi di posa\, superficie\, risanamento e la documentazione tecnica uti le a definire requisiti prestazionali coerenti con le nuove scelte funzion ali.\n\nore 12.45\nCONCLUSIONE DEL WORKSHOP OPERATIVO\n\nore 13.00 \nREGIS TRAZIONE CHECK-OUT DEI PARTECIPANTI\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T124500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T084500 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il progetto ambientale dello spazio interno - Seminario / Luogo: VI LLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI \nVIA MORPURGO 2\, BUTTRIO (UD) UID:ING-UD-417-965-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Tecnologie a sistema per favorire il benessere n ell’edificio\nTipo evento: Seminario\n\nData lezione: 21/06/2019\nOrari: 1 4:30 - 18:30\nLuogo: VILLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI VIA MORPURGO 2 B UTTRIO (UD)\nLuogo: VILLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI VIA MORPURGO 2 BU TTRIO (UD)\nDocente/i: Dott. MARCELLO BALZANI (Tecnologie a sistema per favorire il benessere nell’edificio)\n Ing. FABIO CAMORANI (Tecnologie a sistema per favorire il benessere nell’edificio)\n Dott. MASSIMO STEFA NI (Tecnologie a sistema per favorire il benessere nell’edificio)\n\nIscri zione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizi one=418&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\ n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.i t - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni apert e dal: 05/06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 3 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 70\nQualifica doce nti: Marcello Balzani\nMassimo Stefani\nFabio Camorani\nCoordinatore: ing. Marco Bottega\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ore 14.30 \nREG ISTRAZIONE CHECK-IN DEI PARTECIPANTI\n\nore 14.45 \nSALUTI E INTRODUZIONE AI LAVORI\nStefano Guatti\nPresidente Ordine degli Ingegneri della Provinc ia di Udine\n\nINTERVENTI\nore 15.00\nSistema edificio - edifici a sistema per il progetto ambientale dello spazio interno\n\nMarcello Balzani\nResp onsabile Scientifico TekneHub\, Piattaforma Costruzioni Rete Alta Tecnolog ia E-R\, Università degli Studi di Ferrara\n\nore 15.15\nRequisiti tecnico -prestazionali e scelte estetico-funzionali nel progetto dello spazio conf inato\nI Tutor del Workshop: il progetto ambientale dello spazio interno\n \nore 16.00\nIl controllo ambientale del progetto con strumenti BIM\nMassi mo Stefani\nBIM Consultant Harpaceas\, Milano\n\nore 17.00\nIntegrazione t ra tecnologie per l’edilizia e strumenti digitali in ambiente BIM\nFabio C amorani\nPolitecnica Ingegneria e Architettura\, Modena\n\nore 18.15 CONCL USIONI\n\nore 18.30 REGISTRAZIONE CHECK-OUT DEI PARTECIPANTI\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Tecnologie a sistema per favorire il benessere nell’edificio - Semi nario / Luogo: VILLA di TOPPO FLORIO SALA CONGRESSI VIA MORPURGO 2 BUTTRIO (UD) UID:ING-UD-418-967-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: LE POLIZZE DI ASSICURAZIONE A TUTELA DEGLI INGEG NERI LIBERI PROFESSIONISTI E DEI DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI\nTipo event o: Seminario\n\nData lezione: 21/06/2019\nOrari: 14:00 - 18:30\nLuogo: Ena ip\, via Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nLuogo: Enaip\, vi a Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine\nDocente/i: Dott. PAOL O SALMASO (LE POLIZZE DI ASSICURAZIONE A TUTELA DEGLI INGEGNERI LIBERI PRO FESSIONISTI E DEI DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI)\n Dott. SASCHA ANTINO ( LE POLIZZE DI ASSICURAZIONE A TUTELA DEGLI INGEGNERI LIBERI PROFESSIONISTI E DEI DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.i siformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=419&CodOrdine=ING-UD&utm _source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingeg neri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http:// www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 06/06/2019 al 20/06/2 019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nN umero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Paolo Salmaso - ASI In surance Brokers Srl\nAntino Sascha - ROLAND Rechtsschutz- Versicherungs-AG \nCoordinatore: ING. RICCARDO VAZZOLER\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Ore 14.00 - 14.15 \nRegistrazione dei partecipanti\n\nDalle ore 1 4.15 alle ore 16.30\nLa Polizza di Responsabilità Civile Professionale per Liberi Professionisti e Dipendenti\n- Gli aspetti rilevanti della Polizza di Responsabilità Civile Professionale\n- Polizze “all risks” e “rischi n ominati”: quali differenze?\n- Validità temporale della polizza: claims ma de\; Retroattività e Postuma\,\n- L’Assicurato/Contraente\n- Le principali esclusioni\n- Le coperture accessorie: Responsabilità Civile verso terzi e prestatori di lavoro\n- I Costi e le Spese di difesa (art.1917 C.C.)\n- La gestione del Sinistro: la richiesta di risarcimento e le “circostanze”\ n- Clausole deeming clause e Continuous cover\;\n\nDalle ore 16.30 alle or e 18.00\nLa Polizza di Tutela Legale\n- Cos’è la Tutela Legale\n- Le carat teristiche principali della polizza\n- La difesa penale per delitti colpos i e contravvenzioni\n- La difesa in procedimenti penali per delitti dolosi \nParcella Sicura®\nLa Polizza che assicura il mancato pagamento delle Par celle\n\nOre 18.00 - 18.30 - Le domande\n\nOre 18.30 - Fine lavori\n\nRELA TORI\nPaolo Salmaso - ASI Insurance Brokers Srl\nAntino Sascha - ROLAND Re chtsschutz- Versicherungs-AG\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:LE POLIZZE DI ASSICURAZIONE A TUTELA DEGLI INGEGNERI LIBERI PROFESS IONISTI E DEI DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI - Seminario / Luogo: Enaip\, v ia Leonardo da Vinci 27\, Pasian di Prato\, Udine UID:ING-UD-419-968-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: GEOTECNICA\, STRUTTURE E BIM: POTENZIALITA’ ED E SEMPI PRATICI DALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI\nTipo evento: Semi nario\n\nData lezione: 21/06/2019\nOrari: 14:45 - 18:30\nLuogo: CEFS di Ud ine in via Bison n.65\nLuogo: CEFS di Udine in via Bison n.65\nDocente/i: Dott. Ing. MARCO GIOVANNI CELSO CARNI (GEOTECNICA\, STRUTTURE E BIM: PO TENZIALITA’ ED ESEMPI PRATICI DALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI)\n Geom. MICHELE SCHIABEL (GEOTECNICA\, STRUTTURE E BIM: POTENZIALITA’ ED ESEMPI PRATICI DALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI)\n Ing. PAOLA F ONTANELLI (GEOTECNICA\, STRUTTURE E BIM: POTENZIALITA’ ED ESEMPI PRATICI D ALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI)\n Geom. EDI DANIELIS (GEOTECNI CA\, STRUTTURE E BIM: POTENZIALITA’ ED ESEMPI PRATICI DALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it /ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=420&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm _medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine ( segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingeg neri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 07/06/2019 al 19/06/2019\nDurata com plessiva evento: 3 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo p artecipanti: 89\nQualifica docenti: ing. Marco Giovanni Celso Carni \ngeom . Michele Schiabel\ngeom. Edi Danielis\ning. Paola Fontanelli\nCoordinator e: ing. Andrea Zanini\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: OBIETTIV I\nIl seminario si pone l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari per cogliere tematiche e potenzialità che i software geotecnici ad oggi in co mmercio possono dare in un’ottica di imminente integrazione con il mondo B IM\, cercando di illustrare come questo processo possa facilitare il lavor o svolto dal professionista durante la fase progettuale e di Direzione Lav ori. Nella prima parte il corso si concentra sulla parte progettuale e dop o una breve premessa vengono presentati tre casi studio:\n- struttura civi le in cemento armato fondata su platea. Viene calcolata con programma di c alcolo strutturale e poi trasferita su software di calcolo geotecnico per la valutazione dei cedimenti vincolari tramite modellazione avanzata del t erreno al continuo. I cedimenti così ottenuti vengono poi riportati nel so ftware strutturale per effettuare le verifiche degli elementi in elevazion e\;\n- fondazione di una pala eolica. Viene sviluppato il flusso di lavoro in analogia con l’esempio precedente\;\n- berlinese flessibile. L’esempio si propone principalmente di illustrare in maniera semplice\, oltre al ca lcolo\, la possibilità di estrarre disegni\, computi\, aggiornamenti e det tagli costruttivi\, valutazione di interferenze (clash detection).\nNelle conclusioni vengono illustrate le aree tematiche in fase di sviluppo nelle software house in un’ottica di piena integrazione in ambito BIM.\nNella s econda parte il corso si concentra sulla Direzione Lavori\, presentando il caso studio della Piattaforma Logistica di Trieste\, descrivendo i vantag gi e le prospettive di una modellazione tridimensionale in termini di:\n- realizzazione modello BIM 3d e parametrico\;\n- vantaggi nella previsione delle interferenze (clash detection)\;\n- supporto al cantiere in fase cos truttiva\;\n- gestione delle non conformità\;\n- gestione delle varianti\; \n- gestione multidisciplinare\;\n- possibili scenari futuri.\n\nPROGRAMMA \n- Accoglimento e saluti\n- Richiami teorici e introduzione al tema dell’ interoperabilità\n- Presentazione di n.3 casi studio di progetti di natura geotecnico-strutturale realmente realizzati\n- Scenari futuri\n- Presenta zione caso studio – la Direzione Lavori nel cantiere della Piattaforma log istica dell’Interporto di Trieste\n\nRELATORI\ning. Marco Giovanni Celso C arni (Harpaceas srl)\ngeom. Michele Schiabel (ICOP S.p.a.)\ngeom. Edi Dani elis (ICOP S.p.a.)\ning. Paola Fontanelli (ICOP S.p.a.)\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190621T144500 SEQUENCE:0 SUMMARY:GEOTECNICA\, STRUTTURE E BIM: POTENZIALITA’ ED ESEMPI PRATICI DALLA PROGETTAZIONE ALLA DIREZIONE LAVORI - Seminario / Luogo: CEFS di Udine in via Bison n.65 UID:ING-UD-420-969-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Comfort e risparmio energetico attraverso la qua lità dell’aria. Soluzioni innovative in pompa di calore per il comfort res idenziale\nTipo evento: Seminario\n\nData lezione: 25/06/2019\nOrari: 14:0 0 - 18:00\nLuogo: Centro Edile per la formazione e la sicurezza\, via Gius eppe Bernardino Bison 65 - UDINE\nLuogo: Centro Edile per la formazione e la sicurezza\, via Giuseppe Bernardino Bison 65 - UDINE\n\nIscrizione/dett agli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=422&Co dOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte or ganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/ 06/2019 al 24/06/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali ev ento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 99\nQualifica docenti: Gianc arlo Muz\nMarco Grisot\nCoordinatore: ing. Marco Bottega\n\nCosto: Gratuit o\n\n\nDescrizione evento: Le nuove normative impongono di costruire abita zioni a basso consumo ed utilizzare quote sempre maggiori di energia rinno vabile.\nE’ in atto un processo di trasformazione dell'impiantistica per g arantire il corretto comfort all'interno degli edifici che hanno fabbisogn i energetici sostanzialmente diversi.\nNell’incontro verranno affrontate l e tematiche relative alla revisione della 11300-2 con l’introduzione dei r ecuperatori di calore per l’acqua calda sanitaria e la ISO 16890\, la nuov a normativa mondiale per la classificazione dei filtri d’aria.\nInvestire nella conoscenza delle soluzioni innovative e distintive per il comfort re sidenziale genera opportunità e futuro per sé stessi e per il pianeta.\n\n Programma\n14\,00 Le variazioni dei fabbisogni degli edifici e le differen ti soluzioni impiantistiche adottabili.\n14\,30 Il fabbisogno dell’acqua c alda sanitaria ed il recupero del calore da reflui di scarico.\n15\,00 Il fabbisogno di ventilazione e le evoluzioni tecnologiche per il recupero ef ficiente del calore.\n15\,30 La nuova classificazione dei filtri d’aria.\n 16.00 Le pompe di calore aria acqua per la completa integrazione edificio impianto.\n16.30 Esempi di applicazione\, selezione ed installazione\n18\, 00 Discussione finale e chiusura lavori.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190625T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190625T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Comfort e risparmio energetico attraverso la qualità dell’aria. Sol uzioni innovative in pompa di calore per il comfort residenziale - Seminar io / Luogo: Centro Edile per la formazione e la sicurezza\, via Giuseppe B ernardino Bison 65 - UDINE UID:ING-UD-422-971-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - M aterie prime e tecnologie \nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Materie prime e tecnologie\nData lezione: 27/06/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 3 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nDocente/i : Ing. MICHELE D'ARONCO (Materie prime e tecnologie)\n\nIscrizione/dett agli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=416&Co dOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte or ganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 04/ 06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali e vento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 31\nQualifica docenti: Mat teo Mazzolini \nMichele D’Aronco\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCos to: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- la biomassa come risor sa energetica\, legislazione\, specifiche e classificazione\n- caratterist iche della biomassa\, caratterizzazione chimico-fisica\n- filiera produtti va\, impatti ambientali ed economici\, logistica\n- certificazioni\, tracc iabilità\, pretrattamenti\, idoneità ai diversi impianti\n- nomenclatura\, conversioni volumetriche ed energetiche\n- approvvigionamento\, stoccaggi o\, movimentazione della biomassa e gestione dei residui\n- processi di co nversione energetica per via biochimica\, termochimica\, fisicomeccanica\n - principi di funzionamento delle tecnologie tradizionali e innovative\n- emissioni\, costi e opportunità dei diversi tipi di impianto\n- tecnologie e dispositivi per il controllo delle emissioni\n- esempi e applicazione c oncrete\n- dibattito e test\n\nRELATORI:\nMatteo Mazzolini (Agenzia per l’ Energia del Friuli Venezia Giulia)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energi a del Friuli Venezia Giulia)\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190627T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190627T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Materie prime e tecn ologie - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 3 di 4 UID:ING-UD-416-963-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - M aterie prime e tecnologie \nTipo evento: Corso\n\nTitolo lezione: Materie prime e tecnologie\nData lezione: 27/06/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 4 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nDocente/ i: Ing. MICHELE D'ARONCO (Materie prime e tecnologie)\n\nIscrizione/det tagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=416&C odOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte o rganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 04 /06/2019 al 19/06/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 31\nQualifica docenti: Ma tteo Mazzolini \nMichele D’Aronco\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCo sto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- la biomassa come riso rsa energetica\, legislazione\, specifiche e classificazione\n- caratteris tiche della biomassa\, caratterizzazione chimico-fisica\n- filiera produtt iva\, impatti ambientali ed economici\, logistica\n- certificazioni\, trac ciabilità\, pretrattamenti\, idoneità ai diversi impianti\n- nomenclatura\ , conversioni volumetriche ed energetiche\n- approvvigionamento\, stoccagg io\, movimentazione della biomassa e gestione dei residui\n- processi di c onversione energetica per via biochimica\, termochimica\, fisicomeccanica\ n- principi di funzionamento delle tecnologie tradizionali e innovative\n- emissioni\, costi e opportunità dei diversi tipi di impianto\n- tecnologi e e dispositivi per il controllo delle emissioni\n- esempi e applicazione concrete\n- dibattito e test\n\nRELATORI:\nMatteo Mazzolini (Agenzia per l ’Energia del Friuli Venezia Giulia)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energ ia del Friuli Venezia Giulia)\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190627T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190627T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Materie prime e tecn ologie - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 4 di 4 UID:ING-UD-416-964-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Approfondimento sulle strutture in legno e sulla qualificazione e controllo dei prodotti da costruzione a base di legno\nT ipo evento: Seminario\n\nData lezione: 28/06/2019\nOrari: 14:45 - 18:45\nL uogo: PRESSO ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD) - VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nLuogo: PRESSO ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD) - VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - PASIAN DI PRATO (UD)\nDocente/i: Geom. MICHELE ZULINI (Approfondimento sulle strutture in legno e sulla qualific azione e controllo dei prodotti da costruzione a base di legno)\n Ing. M ARCO PIO LAURIOLA (Approfondimento sulle strutture in legno e sulla qualif icazione e controllo dei prodotti da costruzione a base di legno)\n\nIscri zione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizi one=423&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\ n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.i t - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni apert e dal: 13/06/2019 al 10/06/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica doc enti: dr. ing. Marco Pio Lauriola\ngeom. Michele Zulini\nCoordinatore: ing . Alessandro D'Agostino\n\nQuota/e: Atre Professioni 60 euro \n Ingeg neri iscritti ad Ordini di altre Province 60 euro \n Iscritti Ordine Ing egneri Udine 60 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Seminario preved e una quota di adesione di € 60\,00 - ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1 972 (€ 60\,00 totale da versare).\n\n\nDescrizione evento: Il seminario vu ole approfondire le novità introdotte dal D.M. 17/01/2018 e dalla recente Circolare esplicativa 21/01/2019 sulla progettazione e direzione dei lavor i delle strutture in legno\, con particolare riferimento\, dopo una prima parte riepilogativa e riassuntiva delle principali peculiarità delle strut ture in legno e della loro progettazione\, alla qualificazione e controllo \, in cantiere\, delle forniture dei materiali a base di legno e del loro assemblaggio. Verranno inoltre illustrati i dati di mercato del settore ca se ed edifici in legno sulla base del 3° Rapporto Case ed Edifici in Legno pubblicato dal Centro Studi di Federlegno Arredo Eventi SpA.\n\nPROGRAMMA \n\n14.15-14.30: Registrazione ed accoglienza\n\n14.30-16.30: IL LEGNO NEL LE COSTRUZIONI - dr. ing. Marco Pio Lauriola\n- Elementi di Tecnologia del Legno\, durabilità e particolari costruttivi\;\n- Tipologie costruttive p er edifici ed esempi\;\n- Comportamento statico e sismico\;\n- Le NTC 2018 \;\n- Regole progettuali per edifici ed integrazione architettonica e impi antistica\;\n- Soluzioni costruttive\;\n- Comportamento al fuoco\;\n\n16.3 0-16.45: Coffee break\n\n16.45-18.45: NTC 2018: CONFORMITA’ ED ACCETTAZION E DEI PRODOTTI DA COSTRUZIONE IN LEGNO e SCENARI DI MERCATO- geom. Michele Zulini\n- Qualificazione dei prodotti da costruzione in legno e normativa applicabile: materiali e prodotti per uso strutturale\; materiali e prodo tti a base di legno\; fabbricanti e centri di lavorazione\; forniture e do cumentazione di accompagnamento\;\n- I controlli di accettazione in cantie re: legno massiccio classificato secondo la resistenza con metodi a vista\ ; legno massiccio classificato secondo la resistenza con metodi a macchina \; legno lamellare incollato\, elementi meccanici di collegamento\;\n- Set tore case ed edifici in legno: analisi di mercato.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190628T184500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190628T144500 SEQUENCE:0 SUMMARY:Approfondimento sulle strutture in legno e sulla qualificazione e c ontrollo dei prodotti da costruzione a base di legno - Seminario / Luogo: PRESSO ENAIP FVG DI PASIAN DI PRATO (UD) - VIA LEONARDO DA VINCI N. 27 - P ASIAN DI PRATO (UD) UID:ING-UD-423-972-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: MATERIALI COMPOSITI FIBRORINFORZATI AD ELEVATE P RESTAZIONI (HPFRCC) PER IL RINFORZO DEGLI EDIFICI ESISTENTI: STRATEGIE DI INTERVENTO\, IL METODO DI CALCOLO E IL SISMA BONUS \nTipo evento: Seminari o\n\nData lezione: 03/07/2019\nOrari: 14:30 - 19:00\nLuogo: HOTEL LA’ DI M ORET\, Viale Tricesimo 276\, Udine\nSala Margherita\nViale Tricesimo 276\n UDINE\nLuogo: HOTEL LA’ DI MORET\, Viale Tricesimo 276\, Udine\nSala Margh erita\nViale Tricesimo 276\nUDINE\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isifo rmazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=427&CodOrdine=ING-UD&utm_sou rce=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www. ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 20/06/2019 al 02/07/2019\ nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumer o massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Ing. Stefano Ambrosi \nIng . Umberto Rico\nIng. Lidia Tulipano\nCoordinatore: ing. Andrea Della Pietr a\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: 14.30 Registrazione dei part ecipanti e distribuzione del materiale tecnico illustrativo\n\n14.40 Salut o di benvenuto a cura dei Rappresentanti degli Ordini Professionali aderen ti alla iniziativa\nPresentazione Gruppo Mapei e coordinamento lavori\nOrl ando Mauro - Area Manager Mapei S.p.A.\n\n15.00 La realizzazione di un int ervento di ripristino durevole e sostenibile\nIng. Stefano Ambrosi - Linea Edilizia Mapei SpA\n\n16.00 I sistemi Mapei per il rinforzo di edifici es istenti con materiali compositi di nuova generazione\nIntervento su elemen ti strutturali e non strutturali\nIng. Umberto Rico - Linea Rinforzo Strut turale Mapei SpA\n\n17.00 La tecnologia dei nuovi micro-calcestruzzi:\nPLA NITOP HPC - PLANITOP HPC FLOOR\;\nMAPEWRAP EQ SYSTEM: il sistema per l'ant isfondellamento\ne antiribaltamento di partizioni secondarie\nIng. Umberto Rico - Linea Rinforzo Strutturale Mapei SpA\n\n17.30 Sisma Bonus: i vanta ggi fiscali\nIng. Lidia Tulipano - Consulente C2R Energy Consulting\n\n19. 00 Dibattito e chiusura lavori\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190703T190000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190703T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:MATERIALI COMPOSITI FIBRORINFORZATI AD ELEVATE PRESTAZIONI (HPFRCC) PER IL RINFORZO DEGLI EDIFICI ESISTENTI: STRATEGIE DI INTERVENTO\, IL MET ODO DI CALCOLO E IL SISMA BONUS - Seminario / Luogo: HOTEL LA’ DI MORET\, Viale Tricesimo 276\, Udine\nSala Margherita\nViale Tricesimo 276\nUDINE UID:ING-UD-427-982-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - P rogettazione integrata degli impianti civili a biomasse \nTipo evento: Cor so\n\nData lezione: 04/07/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI\nDocente/i: Ing. I. GIANLUIGI CODEMO (CICLO D I CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integrata degli impi anti civili a biomasse)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.i t/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=425&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&ut m_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineinge gneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 18/06/2019 al 16/07/2019\nDurata co mplessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massim o partecipanti: 41\nQualifica docenti: Gianluigi Codemo (ingegnere libero professionista)\nMarco Bellini (Hoval\, project manager)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energia del FVG)\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCos to: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- sistema di generazione \, sistema di distribuzione e sistemi ausiliari\n- norme tecniche di setto re\, legislazione in tema di centrali termiche a biomassa\n- gli impianti a biomassa nella certificazione energetica degli edifici\n- sistema di eva cuazione dei prodotti della combustione\n- classificazione degli impianti in base alle prestazioni energetiche ed emissive\n- dimensionamento dell’i mpianto\, integrazione e interferenze con altri impianti\n- progettazione integrata di sistema\, esempi pratici\, analisi di schemi e progetti reali \n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190704T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190704T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integr ata degli impianti civili a biomasse - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI / 1 di 4 UID:ING-UD-425-975-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - P rogettazione integrata degli impianti civili a biomasse \nTipo evento: Cor so\n\nData lezione: 04/07/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/ o IPSIA CECONI\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 2 7 \nUDINE c/o IPSIA CECONI\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazion e.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=425&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI &utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udi ne (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordinei ngegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 18/06/2019 al 16/07/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero mas simo partecipanti: 41\nQualifica docenti: Gianluigi Codemo (ingegnere libe ro professionista)\nMarco Bellini (Hoval\, project manager)\nMichele D’Aro nco (Agenzia per l’Energia del FVG)\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\n Costo: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- sistema di generazi one\, sistema di distribuzione e sistemi ausiliari\n- norme tecniche di se ttore\, legislazione in tema di centrali termiche a biomassa\n- gli impian ti a biomassa nella certificazione energetica degli edifici\n- sistema di evacuazione dei prodotti della combustione\n- classificazione degli impian ti in base alle prestazioni energetiche ed emissive\n- dimensionamento del l’impianto\, integrazione e interferenze con altri impianti\n- progettazio ne integrata di sistema\, esempi pratici\, analisi di schemi e progetti re ali\n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190704T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190704T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integr ata degli impianti civili a biomasse - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI / 2 di 4 UID:ING-UD-425-977-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il controllo del processo di esecuzione di opere in acciaio in accordo a NTC-2018 e EN 1090-2\nTipo evento: Seminario\n\nD ata lezione: 05/07/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 2\nLuog o: Istituto I.S.I.S. A. Malignani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine\nLu ogo: Istituto I.S.I.S. A. Malignani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine\n Docente/i: Ing. FRANCO DE PIZZOL (Il controllo del processo di esecuzio ne di opere in acciaio in accordo a NTC-2018 e EN 1090-2)\n\nIscrizione/de ttagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=424& CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 043 2 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 2 1/06/2019 al 01/07/2019\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 6 crediti\nNumero massimo partecipanti: 70\nQualifica docenti: Ing . Franco De Pizzol\nCoordinatore: ing. Tito Cudini\n\nQuota/e: Altri Pr ofessionisti 60 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 6 0 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 60 euro \n\nNote costo: La par tecipazione al Seminario prevede una quota di adesione di € 60\,00 - ai se nsi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 60\,00 totale da versare).\nÈ previs ta l’assegnazione di n. 6 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli is critti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell’evento. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita.\n\n\nDescrizione evento: Il semi nario\, rivolto in particolare a progettisti\, collaudatori e direttori la vori operanti nel settore delle costruzioni metalliche\, si propone di dar e un inquadramento generale della norma EN1090\, fornendo chiarimenti sui limiti di impiego\, la sua applicazione nell’ambito dell’aggiornamento del le Norme Tecniche per le Costruzioni e le implicazioni che ha nelle fasi d i accettazione dei materiali e del controllo del processo di esecuzione. I l relatore\, ing. Franco De Pizzol\, responsabile di divisione “Sistemi e Strutture in Acciaio” di UNICMI (Unione Nazionale delle Industrie delle Co struzioni Metalliche dell’Involucro e dei serramenti) e membro del CT 21 “ Ingegneria strutturale” presso l’UNI (gruppi di lavoro su strutture esiste nti\, ponti\, monitoraggio delle strutture\, strutture di acciaio)\, ha sv olto molti incarichi professionali di consulenza per l’attivazione e mante nimento presso aziende produttrici di carpenteria del sistema FPC in accor do a EN1090-1\, oltre che svolgere ruolo di responsabile tecnico di commes sa soprattutto per progetti di ponti e strutture industriali speciali.\n\n PROGRAMMA\n1. Il quadro normativo europeo (2 ore)\nIl Reg.to n. 305/2011: i concetti fondamentali di “opera di costruzione”\, “requisiti di base”\, “prodotto da costruzione”\, “caratteristiche essenziali” ed i criteri gene rali di applicazione\; le “norme armonizzate” e gli “EAD”\nIl Reg.to Deleg ato n. 574/2014: i contenuti della DoP ed i criteri di lettura\nLa norma a rmonizzata EN 1090-1: il campo di applicazione in accordo a CEN/TR 17052\; le responsabilità del processo di progettazione strutturale e le modalità di marcatura\; il significato concettuale della struttura di norma\n\n2. Il quadro normativo nazionale (2 ore)\nLa L. 1086/71\, la Circ. M.LL.PP. n . 11951 del 14/02/74\, il D.P.R. 380/01\nL’aggiornamento 2018 delle NTC e la Circ. MIT n. 7 del 21/01/19\nLe novità introdotte dal par.4.2 delle NTC \nI criteri di qualificazione del costruttore: “Sistema FPC” e “Centro di Trasformazione” in accordo al cap.11 delle NTC\n\n3. L’accettazione di “ma teriali e prodotti per uso strutturale” in acciaio in accordo al cap. 11 d elle NTC18 (2 ore)\nI collaudi supplementari sui materiali\nI prodotti ric adenti nel campo di applicazione della norma armonizzata EN 1090-1 e la do cumentazione a corredo\n\n4. Il controllo del processo di esecuzione (2 or e)\nLa Specifica di Esecuzione\nIl Piano di Controllo dell’Esecuzione\nIl Piano di Saldatura\nIl Piano di Installazione\n\nRELATORE: Ing. Franco De Pizzol\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190705T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190705T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il controllo del processo di esecuzione di opere in acciaio in acco rdo a NTC-2018 e EN 1090-2 - Seminario / Luogo: Istituto I.S.I.S. A. Malig nani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine / 1 di 2 UID:ING-UD-424-973-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il controllo del processo di esecuzione di opere in acciaio in accordo a NTC-2018 e EN 1090-2\nTipo evento: Seminario\n\nD ata lezione: 05/07/2019\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 2\nLuo go: Istituto I.S.I.S. A. Malignani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine\nL uogo: Istituto I.S.I.S. A. Malignani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine\ nDocente/i: Ing. FRANCO DE PIZZOL (Il controllo del processo di esecuzi one di opere in acciaio in accordo a NTC-2018 e EN 1090-2)\n\nIscrizione/d ettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=424 &CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 04 32 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 21/06/2019 al 01/07/2019\nDurata complessiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 6 crediti\nNumero massimo partecipanti: 70\nQualifica docenti: In g. Franco De Pizzol\nCoordinatore: ing. Tito Cudini\n\nQuota/e: Altri P rofessionisti 60 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 60 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 60 euro \n\nNote costo: La pa rtecipazione al Seminario prevede una quota di adesione di € 60\,00 - ai s ensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 60\,00 totale da versare).\nÈ previ sta l’assegnazione di n. 6 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli i scritti agli Ordini degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per l a presenza ad almeno il 100% della durata complessiva dell’evento. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscita.\n\n\nDescrizione evento: Il sem inario\, rivolto in particolare a progettisti\, collaudatori e direttori l avori operanti nel settore delle costruzioni metalliche\, si propone di da re un inquadramento generale della norma EN1090\, fornendo chiarimenti sui limiti di impiego\, la sua applicazione nell’ambito dell’aggiornamento de lle Norme Tecniche per le Costruzioni e le implicazioni che ha nelle fasi di accettazione dei materiali e del controllo del processo di esecuzione. Il relatore\, ing. Franco De Pizzol\, responsabile di divisione “Sistemi e Strutture in Acciaio” di UNICMI (Unione Nazionale delle Industrie delle C ostruzioni Metalliche dell’Involucro e dei serramenti) e membro del CT 21 “Ingegneria strutturale” presso l’UNI (gruppi di lavoro su strutture esist enti\, ponti\, monitoraggio delle strutture\, strutture di acciaio)\, ha s volto molti incarichi professionali di consulenza per l’attivazione e mant enimento presso aziende produttrici di carpenteria del sistema FPC in acco rdo a EN1090-1\, oltre che svolgere ruolo di responsabile tecnico di comme ssa soprattutto per progetti di ponti e strutture industriali speciali.\n\ nPROGRAMMA\n1. Il quadro normativo europeo (2 ore)\nIl Reg.to n. 305/2011: i concetti fondamentali di “opera di costruzione”\, “requisiti di base”\, “prodotto da costruzione”\, “caratteristiche essenziali” ed i criteri gen erali di applicazione\; le “norme armonizzate” e gli “EAD”\nIl Reg.to Dele gato n. 574/2014: i contenuti della DoP ed i criteri di lettura\nLa norma armonizzata EN 1090-1: il campo di applicazione in accordo a CEN/TR 17052\ ; le responsabilità del processo di progettazione strutturale e le modalit à di marcatura\; il significato concettuale della struttura di norma\n\n2. Il quadro normativo nazionale (2 ore)\nLa L. 1086/71\, la Circ. M.LL.PP. n. 11951 del 14/02/74\, il D.P.R. 380/01\nL’aggiornamento 2018 delle NTC e la Circ. MIT n. 7 del 21/01/19\nLe novità introdotte dal par.4.2 delle NT C\nI criteri di qualificazione del costruttore: “Sistema FPC” e “Centro di Trasformazione” in accordo al cap.11 delle NTC\n\n3. L’accettazione di “m ateriali e prodotti per uso strutturale” in acciaio in accordo al cap. 11 delle NTC18 (2 ore)\nI collaudi supplementari sui materiali\nI prodotti ri cadenti nel campo di applicazione della norma armonizzata EN 1090-1 e la d ocumentazione a corredo\n\n4. Il controllo del processo di esecuzione (2 o re)\nLa Specifica di Esecuzione\nIl Piano di Controllo dell’Esecuzione\nIl Piano di Saldatura\nIl Piano di Installazione\n\nRELATORE: Ing. Franco De Pizzol\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190705T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190705T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il controllo del processo di esecuzione di opere in acciaio in acco rdo a NTC-2018 e EN 1090-2 - Seminario / Luogo: Istituto I.S.I.S. A. Malig nani\, Viale Leonardo da Vinci 10\, Udine / 2 di 2 UID:ING-UD-424-974-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: La Ventilazione Climatica Intelligente\nTipo eve nto: Seminario\n\nData lezione: 09/07/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\nLuogo: B est Western Plus Hotel Là di Moret\, Viale Tricesimo 276\, Udine \nLuogo: Best Western Plus Hotel Là di Moret\, Viale Tricesimo 276\, Udine \nDocent e/i: Ing. MICHELE VIO (La Ventilazione Climatica Intelligente)\n\nIscri zione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizi one=426&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\ n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.i t - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni apert e dal: 19/06/2019 al 22/07/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica doc enti: ing. Michele Vio\, libero professionista\nCoordinatore: ing. Marco B ottega\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Il protocollo costrutti vo applicato alle nuove abitazioni e ristrutturazioni ne migliora l’effici enza energetica ma potrebbe comprometterne il comfort abitativo.\nIl semin ario evidenzia la complessità dei fenomeni termici gravanti sul comfort ab itativo pregiudicandone l’equilibrio\, e soluzioni tecniche supportate da argomentazioni teorico / pratiche innovative.\n\nObiettivi formativi\nAcqu isizione di elementi normativi e tecnici per il raggiungimento del benesse re residenziale attraverso sistemi di ventilazione meccanica controllata e climatica.\n\nPROGRAMMA\n\n14.00 \nRegistrazione partecipanti\n\n14.30 \n Inizio Lavori\nLa Ventilazione Meccanica negli Edifici nZeb\nQuadro Normat ivo vigente\nTipologie di Impianti\nI Plus: Comfort ambientale - Qualità d ell’aria Air’Suite - Risparmio energetico\n\n16.30 \nCoffee break\n\n16.45 \nRipresa lavori\nVantaggi dei sistemi integrati ad aria\nVMC a doppio fl usso con recupero di calore abbinata a EASY CLIMA\nAnalisi dinamica dei co nsumi energetici: valenza della Ventilazione Climatica Intelligente\nDescr izione del Sistema VMC IRSAP: caratteristiche e peculiarità\n\n18.15 \nDib attito\n\n18.30 \nTermine Lavori \n\nDocente: ing. Michele Vio\, libero p rofessionista\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190709T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190709T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:La Ventilazione Climatica Intelligente - Seminario / Luogo: Best We stern Plus Hotel Là di Moret\, Viale Tricesimo 276\, Udine UID:ING-UD-426-980-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Principali tematiche del processo penale\, sia i n relazione all’attività di consulente tecnico che per la consulenza alle parti\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 10/07/2019\nOrari: 14:00 - 18:0 0\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza di via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza di v ia Bison 65\, Udine\nDocente/i: Dott. Ing. FRANCO PARAVANO (Principali tematiche del processo penale\, sia in relazione all’attività di consulent e tecnico che per la consulenza alle parti)\n Dott. Ing. GIUSEPPE MONFRE DA (Principali tematiche del processo penale\, sia in relazione all’attivi tà di consulente tecnico che per la consulenza alle parti)\n\nIscrizione/d ettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=428 &CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 04 32 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 27/06/2019 al 13/07/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 99\nQualifica docenti: - dott. ing. Franco Paravano\, libero professionista\, iscritto all’Albo dei periti del Tribunale di Udine\n- dott. ing. Giuseppe Monfreda\, libero pr ofessionista\, iscritto all’Albo dei periti del Tribunale di Udine\nCoordi natore: ING. GIUSEPPE MONFREDA\n\nQuota/e: Altri Professionisti 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 totale da versare).\n\n\nDescrizione evento: Risulta sempre necessario fornire un utile aggiornamento e supporto sulle principali tematiche del processo penale sia agli iscritti negli Albi dei consulenti del Tribunale che ai tecnici interessati all’attività di consu lenza di parte. Oltre al fatto di fornire utili nozioni di base ai giovani professionisti che si avvicinano all’ingegneria forense e al contempo agg iornare le conoscenze di quelli già operanti in ambito forense. Nonché con dividere esperienze con i relatori quali giudici ed avvocati\, per un cost ruttivo confronto sulle principali tematiche forensi.\n\nPROGRAMMA\n\nLa C T nelle indagini preliminari\n- Struttura del dibattimento penale\n- Il gi udice\, il PM\, la parte civile\, i testimoni\, la difesa\, l’imputato\n- Il ruolo del perito nel corso del dibattimento (Perito del Giudice)\n- L’e laborato peritale: caratteristiche e contenuti\n- L’audizione del perito n el dibattimento\n- Esempi di CTU del dibattimento penale\n\nLa CT nelle in dagini preliminari\n- Generalità sul processo penale nella legislazione it aliana\n- Notizie di reato\, registro\, informazione di garanzia\, sequest ro.\n- Il Pubblico Ministero e le indagini preliminari\n- Il ruolo del CT nelle indagini preliminari (CT del PM)\n- L’elaborato tecnico: caratterist iche e contenuti\n- L’incidente probatorio\n- La chiusura delle indagini\n - Il GIP – Giudice per le Indagini Preliminari\n- Esempi di CT nel corso d elle indagini preliminari\n\nLa CT per la difesa penale\n- I diritti dell’ imputato\n- I capi d’imputazione e la strategia difensiva\n- I gradi di gi udizio e i riti speciali\n- Il ruolo del CT di parte nelle indagini prelim inari e nel dibattimento\n- La ricerca e la formazione delle prove difensi ve\n- La CT di parte: scopo\, caratteristiche e contenuti\n- L’audizione d el CT di parte nel dibattimento\n- Esempi di CT di parte\n\nTEST FINALE\n\ nE' prevista l'assegnazione di n. 4 CFP in base alla normativa vigente\, s olo a seguito del superamento del test finale (obbligatorio) e della frequ enza del 100% del monte ore totale. Saranno raccolte le firme in entrata e d in uscita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Format ivi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazi one" al link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interfa ce=ING-UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 09/07/2019 inserendo o bbligatoriamente i dati per la fatturazione.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190710T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190710T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Principali tematiche del processo penale\, sia in relazione all’att ività di consulente tecnico che per la consulenza alle parti - Corso / Luo go: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza di via Bison 65\, U dine UID:ING-UD-428-983-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - P rogettazione integrata degli impianti civili a biomasse \nTipo evento: Cor so\n\nData lezione: 11/07/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 3 di 4\nLuogo: IPSIA CECONI\, via Manzoni 6\, Udine\nUDINE c/o IPSIA CECONI\nLu ogo: IPSIA CECONI\, via Manzoni 6\, Udine\nUDINE c/o IPSIA CECONI\nDocente /i: Ing. MICHELE D'ARONCO (CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integrata degli impianti civili a biomasse)\n\nIscrizione /dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=4 25&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEn te organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal : 18/06/2019 al 16/07/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti tot ali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 41\nQualifica docenti : Gianluigi Codemo (ingegnere libero professionista)\nMarco Bellini (Hoval \, project manager)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energia del FVG)\nCoo rdinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- sistema di generazione\, sistema di distribuzione e sistemi ausiliari\n- norme tecniche di settore\, legislazione in tema di centrali termiche a biomassa\n- gli impianti a biomassa nella certificazione energ etica degli edifici\n- sistema di evacuazione dei prodotti della combustio ne\n- classificazione degli impianti in base alle prestazioni energetiche ed emissive\n- dimensionamento dell’impianto\, integrazione e interferenze con altri impianti\n- progettazione integrata di sistema\, esempi pratici \, analisi di schemi e progetti reali\n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190711T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190711T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integr ata degli impianti civili a biomasse - Corso / Luogo: IPSIA CECONI\, via Manzoni 6\, Udine\nUDINE c/o IPSIA CECONI / 3 di 4 UID:ING-UD-425-978-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - P rogettazione integrata degli impianti civili a biomasse \nTipo evento: Cor so\n\nData lezione: 12/07/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 4 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI\nDocente/i: Ing. I. GIANLUIGI CODEMO (CICLO D I CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integrata degli impi anti civili a biomasse)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.i t/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=425&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&ut m_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineinge gneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 18/06/2019 al 16/07/2019\nDurata co mplessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massim o partecipanti: 41\nQualifica docenti: Gianluigi Codemo (ingegnere libero professionista)\nMarco Bellini (Hoval\, project manager)\nMichele D’Aronco (Agenzia per l’Energia del FVG)\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCos to: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- sistema di generazione \, sistema di distribuzione e sistemi ausiliari\n- norme tecniche di setto re\, legislazione in tema di centrali termiche a biomassa\n- gli impianti a biomassa nella certificazione energetica degli edifici\n- sistema di eva cuazione dei prodotti della combustione\n- classificazione degli impianti in base alle prestazioni energetiche ed emissive\n- dimensionamento dell’i mpianto\, integrazione e interferenze con altri impianti\n- progettazione integrata di sistema\, esempi pratici\, analisi di schemi e progetti reali \n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190712T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190712T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Progettazione integr ata degli impianti civili a biomasse - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \nUDINE c/o IPSIA CECONI / 4 di 4 UID:ING-UD-425-979-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: SICUREZZA INFORMATICA: TECNOLOGIA\, NORMATIVA E ASPETTI PSICOLOGICI\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 19/09/2019\nOrari : 9:30 - 12:30\nNumero lezione: 1 di 2\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Fo rmazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS-Centro Edile p er la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nDocente/i: Sig MASSIMO GIAIMO \n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/po p_det_evento.asp?IDEdizione=431&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium =iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segrete ria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud .it)\n\nIscrizioni aperte dal: 16/09/2019 al 17/09/2019\nDurata complessiv a evento: 6 ore\nCrediti totali evento: 6 crediti\nNumero massimo partecip anti: 40\nQualifica docenti: Massimo Giaimo\nCoordinatore: ing. Piero Palu mbo\n\nQuota/e: Altri Professionisti 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ordini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesi one di € 50\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\, 00 totale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 18/09/2019 mediante bonifico bancario sul conto corrente: – I BAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volon tari della Libertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Prov incia di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome – corso di Sicur ezza informatica”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizi one evento: Gli obiettivi del corso sono: introdurre i concetti che stanno alla base della sicurezza informatica\, fornire diversi esempi reali di a ttacco ed elementi di prevenzione e rimedio\, capire il punto di vista del l'attaccante e gli elementi che egli utilizza per pianificare un attacco\, saper riconoscere un attacco e consentire una gestione adeguata dello ste sso.\n\nPROGRAMMA\n- Le principali tipologie di attacco che possono colpir e tutti noi indiscriminatamente\;\n- Una corretta gestione della sicurezza all'interno di un'organizzazione presuppone la capacità di analizzare il perimetro dal punto di vista dell'attaccante\, riconoscendo gli ambiti di maggiore vulnerabilità al fine di individuare le corrette misure di rimedi o\;\n- Un elemento fondamentale nella gestione della postura difensiva rig uarda il fattore umano e a tale scopo utilizzeremo ETEL\, un gioco di ruol o sviluppato con l'obiettivo di fornire una formazione esclusiva\, basata su elementi pratici che possono garantire la capacità di riconoscere gli a ttacchi e fronteggiarli in modo adeguato\, per trasformare la persona da a nello debole a componente di forza e resilienza.\n\nTest finale di apprend imento\n\nDOCENTE: Massimo Giaimo\n\nISCRIZIONI: È prevista l'assegnazione di n. 6 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordin i degli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad alme no il 100% della durata complessiva dell'evento e previo superamento con e sito positivo del test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in u scita. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbligatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" a l link: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING -UD&TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 18/09/2019 inserendo obbliga toriamente i dati per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190919T123000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190919T093000 SEQUENCE:0 SUMMARY:SICUREZZA INFORMATICA: TECNOLOGIA\, NORMATIVA E ASPETTI PSICOLOGICI - Corso / Luogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine / 1 di 2 UID:ING-UD-431-987-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: SICUREZZA INFORMATICA: TECNOLOGIA\, NORMATIVA E ASPETTI PSICOLOGICI\nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 19/09/2019\nOrari : 14:00 - 17:00\nNumero lezione: 2 di 2\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la F ormazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nDocente/i: Sig MASSIMO GIAIMO (SICUREZZA INFORMATICA: TECNOLOGIA\, NORMATIVA E ASPETTI P SICOLOGICI)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_de t_evento.asp?IDEdizione=431&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCa l&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it) \n\nIscrizioni aperte dal: 16/09/2019 al 17/09/2019\nDurata complessiva ev ento: 6 ore\nCrediti totali evento: 6 crediti\nNumero massimo partecipanti : 40\nQualifica docenti: Massimo Giaimo\nCoordinatore: ing. Piero Palumbo\ n\nQuota/e: Altri Professionisti 50 euro \n Ingegneri iscritti ad Ord ini di altre Province 50 euro \n Iscritti Ordine Ingegneri Udine 50 euro \n\nNote costo: La partecipazione al Corso prevede una quota di adesione di € 50\,00 IVA esente ai sensi dell’art.10 del d.p.r.633/1972 (€ 50\,00 t otale da versare). La quota di iscrizione deve essere versata entro e non oltre il 18/09/2019 mediante bonifico bancario sul conto corrente: – IBAN: IT 74 I 02008 12304 000101768394 UNICREDITBANCA - Agenzia: V.le Volontari della Libertà – Udine. Intestato a: Ordine degli Ingegneri della Provinci a di Udine. Importo: € 50\,00. Causale: “nome cognome – corso di Sicurezza informatica”. I partecipanti al termine del Corso potranno scaricare dal portale formazione l’attestato di presenza e la fattura.\n\n\nDescrizione evento: Gli obiettivi del corso sono: introdurre i concetti che stanno all a base della sicurezza informatica\, fornire diversi esempi reali di attac co ed elementi di prevenzione e rimedio\, capire il punto di vista dell'at taccante e gli elementi che egli utilizza per pianificare un attacco\, sap er riconoscere un attacco e consentire una gestione adeguata dello stesso. \n\nPROGRAMMA\n- Le principali tipologie di attacco che possono colpire tu tti noi indiscriminatamente\;\n- Una corretta gestione della sicurezza all 'interno di un'organizzazione presuppone la capacità di analizzare il peri metro dal punto di vista dell'attaccante\, riconoscendo gli ambiti di magg iore vulnerabilità al fine di individuare le corrette misure di rimedio\;\ n- Un elemento fondamentale nella gestione della postura difensiva riguard a il fattore umano e a tale scopo utilizzeremo ETEL\, un gioco di ruolo sv iluppato con l'obiettivo di fornire una formazione esclusiva\, basata su e lementi pratici che possono garantire la capacità di riconoscere gli attac chi e fronteggiarli in modo adeguato\, per trasformare la persona da anell o debole a componente di forza e resilienza.\n\nTest finale di apprendimen to\n\nDOCENTE: Massimo Giaimo\n\nISCRIZIONI: È prevista l'assegnazione di n. 6 CFP (Credito Formativo Professionale) per gli iscritti agli Ordini de gli Ingegneri. I CFP saranno riconosciuti solo per la presenza ad almeno i l 100% della durata complessiva dell'evento e previo superamento con esito positivo del test finale. Saranno raccolte le firme in entrata e in uscit a. Per l'iscrizione e l'assegnazione dei previsti Crediti Formativi è obbl igatorio accedere con le proprie credenziali al portale "Formazione" al li nk: http://www.isiformazione.it/ita/risultatiricerca.asp?Interface=ING-UD& TipoOrdine=Ingegneri&Luogo=Udine entro il 18/09/2019 inserendo obbligatori amente i dati per la fatturazione elettronica.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190919T170000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190919T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:SICUREZZA INFORMATICA: TECNOLOGIA\, NORMATIVA E ASPETTI PSICOLOGICI - Corso / Luogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine / 2 di 2 UID:ING-UD-431-989-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: LA RISPOSTA SISMICA LOCALE \nTipo evento: Corso \n\nData lezione: 20/09/2019\nOrari: 9:00 - 13:15\nNumero lezione: 1 di 2\ nLuogo: ENAIP di Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nLuogo: ENAIP di Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nDocente/i: Dott. STEFANO PAROLAI (LA RISPOSTA SISMICA LOCALE)\n Prof. GIORGIO CASSIANI (LA RISPO STA SISMICA LOCALE)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/it a/pop_det_evento.asp?IDEdizione=429&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_me dium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (seg reteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegner i.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 09/09/2019 al 18/09/2019\nDurata comple ssiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 8 crediti\nNumero massimo part ecipanti: 100\nQualifica docenti: Prof. Giorgio Cassiani (UNIV PD)\nProf. Francesca Da Porto (UNIV PD)\nDr. Stefano Parolai (OGS)\nDott.ssa Carla Ba rnaba (OGS)\nCoordinatore: ing. Alessandro Coccolo\n\nCosto: Gratuito\n\n\ nDescrizione evento: DESTINATARI: Il corso è finanziato dalla L.R. 13/2004 ed è riservato esclusivamente a professionisti che esercitano l’attività con sede legale e operativa in Regione Friuli Venezia Giulia (come previst o dall’art. 4\, co. 3 del Regolamento per la concessione di finanziamenti per progetti di aggiornamento professionale per i professionisti previsti dall’art. 6 co. 1 della legge regionale 13/2004 come sostituito dall’art. 6 co. 9 della legge regionale 2 febbraio 2005 n. 1).\n\nOBIETTIVI: Il cors o mira ad offrire una visione approfondita delle criticità inerenti la sti ma della risposta sismica locale\, con le sue conseguenze in termini di mo dificazione dello scuotimento e di conseguenza di impatto sulle costruzion i. La tematica è ampiamente multidisciplinare\, coinvolgendo nella pratica le competenze dei geologi\, dei geofisici\, dei geotecnici e degli ingegn eri strutturisti. Solo una rinnovata comunicazione tra queste diverse figu re permette una efficace integrazione di dati e conoscenze verso una mitig azione effettiva del rischio sismico. In particolare il corso si propone d i mettere in luce gli aspetti critici nell'applicazione ed utilizzo delle metodologie più comunemente utilizzate per la stima degli effetti di sito e la redazione di studi di micro-zonazione sismica\, e delle relative valu tazioni di amplificazione locale. Tali criticità si traducono spesso in er rori di interpretazione dei risultati e conseguentemente\, in un uso impro prio degli stessi. Ci si propone quindi di fornire ai liberi professionist i una base di conoscenza che possa permettere una migliore analisi dei dat i ottenuta con software standard\, una loro interpretazione che tenga cont o delle incertezze e che migliori la capacità critica di analisi e consent a una migliore armonizzazione di analisi geologiche\, geofisiche\, geotecn iche e strutturistiche. Alcuni aspetti relativi alla relazione tra approcc io geologico/geofisico e ingegneristico verranno analizzati in dettaglio\, con particolare attenzione alle difficoltà di comunicazione spesso dettat e dal gergo utilizzato o da retaggi culturali. Verrà introdotto inoltre il punto di vista dell’ingegneria strutturale\, per mettere in luce aspetti applicativi e pratici nell’utilizzo dei parametri ricavati da micro-zonazi one ed analisi di risposta sismica locale nella progettazione\, anche ai s ensi delle Norme Tecniche. Saranno passati in rassegna i principali danni indotti dai terremoti ai sistemi fondazionali e alcuni casi reali di inter azione dinamica terreno-struttura.\n\nPROGRAMMA\n8:30-9:00 Accoglienza isc ritti \n9:00-11:00 S. Parolai - Metodi Geofisici Passivi per la risposta d i sito: vantaggi e svantaggi\n11:00-11:15 PAUSA \n11:15-13:15 G. Cassiani - Parametri Geofisici necessari per le analisi di scuotimento. Interfaccia fra Linee Guida e Applicazione\n14:30-16:30 F. Da Porto - Aspetti pratici per la progettazione strutturale ai sensi delle NTC2018 e casi-studio di comportamento dinamico delle strutture in relazione agli effetti di intera zione suolo-struttura\n16:30-16:45 PAUSA \n16:45-18:45 C. Barnaba - Il con tributo della topografia alla risposta sismica di sito. Casi Studio\n18:45 -19:15 Test Finale\n\nIl Corso si terrà presso l’ENAIP di Pasian di Prato\ , via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190920T131500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190920T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:LA RISPOSTA SISMICA LOCALE - Corso / Luogo: ENAIP di Pasian di Pr ato\, via Leonardo Da Vinci 27 / 1 di 2 UID:ING-UD-429-984-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: LA RISPOSTA SISMICA LOCALE \nTipo evento: Corso \n\nData lezione: 20/09/2019\nOrari: 14:30 - 18:45\nNumero lezione: 2 di 2 \nLuogo: ENAIP di Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nLuogo: ENAIP di Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nDocente/i: Dott.ssa CAR LA BARNABA (LA RISPOSTA SISMICA LOCALE)\n Ing. FRANCESCA DA PORTO (LA RI SPOSTA SISMICA LOCALE)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it /ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=429&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm _medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine ( segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingeg neri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 09/09/2019 al 18/09/2019\nDurata com plessiva evento: 8 ore\nCrediti totali evento: 8 crediti\nNumero massimo p artecipanti: 100\nQualifica docenti: Prof. Giorgio Cassiani (UNIV PD)\nPro f. Francesca Da Porto (UNIV PD)\nDr. Stefano Parolai (OGS)\nDott.ssa Carla Barnaba (OGS)\nCoordinatore: ing. Alessandro Coccolo\n\nCosto: Gratuito\n \n\nDescrizione evento: DESTINATARI: Il corso è finanziato dalla L.R. 13/2 004 ed è riservato esclusivamente a professionisti che esercitano l’attivi tà con sede legale e operativa in Regione Friuli Venezia Giulia (come prev isto dall’art. 4\, co. 3 del Regolamento per la concessione di finanziamen ti per progetti di aggiornamento professionale per i professionisti previs ti dall’art. 6 co. 1 della legge regionale 13/2004 come sostituito dall’ar t. 6 co. 9 della legge regionale 2 febbraio 2005 n. 1).\n\nOBIETTIVI: Il c orso mira ad offrire una visione approfondita delle criticità inerenti la stima della risposta sismica locale\, con le sue conseguenze in termini di modificazione dello scuotimento e di conseguenza di impatto sulle costruz ioni. La tematica è ampiamente multidisciplinare\, coinvolgendo nella prat ica le competenze dei geologi\, dei geofisici\, dei geotecnici e degli ing egneri strutturisti. Solo una rinnovata comunicazione tra queste diverse f igure permette una efficace integrazione di dati e conoscenze verso una mi tigazione effettiva del rischio sismico. In particolare il corso si propon e di mettere in luce gli aspetti critici nell'applicazione ed utilizzo del le metodologie più comunemente utilizzate per la stima degli effetti di si to e la redazione di studi di micro-zonazione sismica\, e delle relative v alutazioni di amplificazione locale. Tali criticità si traducono spesso in errori di interpretazione dei risultati e conseguentemente\, in un uso im proprio degli stessi. Ci si propone quindi di fornire ai liberi profession isti una base di conoscenza che possa permettere una migliore analisi dei dati ottenuta con software standard\, una loro interpretazione che tenga c onto delle incertezze e che migliori la capacità critica di analisi e cons enta una migliore armonizzazione di analisi geologiche\, geofisiche\, geot ecniche e strutturistiche. Alcuni aspetti relativi alla relazione tra appr occio geologico/geofisico e ingegneristico verranno analizzati in dettagli o\, con particolare attenzione alle difficoltà di comunicazione spesso det tate dal gergo utilizzato o da retaggi culturali. Verrà introdotto inoltre il punto di vista dell’ingegneria strutturale\, per mettere in luce aspet ti applicativi e pratici nell’utilizzo dei parametri ricavati da micro-zon azione ed analisi di risposta sismica locale nella progettazione\, anche a i sensi delle Norme Tecniche. Saranno passati in rassegna i principali dan ni indotti dai terremoti ai sistemi fondazionali e alcuni casi reali di in terazione dinamica terreno-struttura.\n\nPROGRAMMA\n8:30-9:00 Accoglienza iscritti \n9:00-11:00 S. Parolai - Metodi Geofisici Passivi per la rispost a di sito: vantaggi e svantaggi\n11:00-11:15 PAUSA \n11:15-13:15 G. Cassia ni - Parametri Geofisici necessari per le analisi di scuotimento. Interfac cia fra Linee Guida e Applicazione\n14:30-16:30 F. Da Porto - Aspetti prat ici per la progettazione strutturale ai sensi delle NTC2018 e casi-studio di comportamento dinamico delle strutture in relazione agli effetti di int erazione suolo-struttura\n16:30-16:45 PAUSA \n16:45-18:45 C. Barnaba - Il contributo della topografia alla risposta sismica di sito. Casi Studio\n18 :45-19:15 Test Finale\n\nIl Corso si terrà presso l’ENAIP di Pasian di Pra to\, via Leonardo Da Vinci 27\, Udine\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190920T184500 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190920T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:LA RISPOSTA SISMICA LOCALE - Corso / Luogo: ENAIP di Pasian di Pr ato\, via Leonardo Da Vinci 27 / 2 di 2 UID:ING-UD-429-985-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Il Fondo Patrimoniale e la protezione del patrim onio finanziario. Aspetti positivi e criticità dei due istituti\nTipo even to: Seminario\n\nData lezione: 27/09/2019\nOrari: 14:30 - 18:30\nLuogo: En aip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nLuogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27\nDocente/i: Avv. LAMBERTO MASUTTI (Il Fondo Patrimoniale e la protezione del patrimonio finanziario. Aspetti po sitivi e criticità dei due istituti)\n Dott. GIANCARLO BENZO (Il Fondo P atrimoniale e la protezione del patrimonio finanziario. Aspetti positivi e criticità dei due istituti)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazi one.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=436&CodOrdine=ING-UD&utm_source=I SI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di U dine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordin eingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 10/09/2019 al 26/09/2019\nDura ta complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 4 crediti\nNumero mas simo partecipanti: 200\nQualifica docenti: Avv. Lamberto Masutti\nDott. Gi ancarlo Benzo\nCoordinatore: ing. Lucio Govetto\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDe scrizione evento: OBIETTIVI\nIl seminario intende analizzare le problemati che legate alle richieste danni in solido alle quali i professionisti poss ono essere soggetti a seguito di danno od incidente in cantiere da parte d i un legale o di un giudice\, e capire quali siano gli strumenti legislati vi (fondo patrimoniale) che permettono ai professionisti di tutelare i pro pri beni come ad es. la casa di proprietà. Accanto a questo si è pensato a nche ad altre valide alternative che permettano di ottenere lo stesso tipo di salvaguardia o tutela.\n\nPROGRAMMA\nIntroduzione - Avv. Daniel Vidal\ n\nIl Fondo patrimoniale: Disciplina normativa e interpretazioni giurispru denziali. L'istituto offre ancora oggi una tutela patrimoniale? - Avv. Lam berto Masutti\n\nLa protezione del patrimonio finanziario\; I fondamentali finanziari ed i rischi insiti\; il ruolo della finanza comportamentale\; la pianificazione patrimoniale\; proteggere il patrimonio finanziario e st rumenti adeguati\; cenni sulla Società fiduciaria ed il Trust - Dott. Gian carlo Benzo\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20190927T183000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20190927T143000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Il Fondo Patrimoniale e la protezione del patrimonio finanziario. A spetti positivi e criticità dei due istituti - Seminario / Luogo: Enaip\, Pasian di Prato\, via Leonardo Da Vinci 27 UID:ING-UD-436-1011-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 01/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 6\n Luogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auton oma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nDocente/i: Dott .ssa BRUNA GUMIERO (L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA)\n\nIscrizione/dettagli: h ttp://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&CodOrdine =ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizza tore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 0 5 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/09/2019 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali evento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: dott. Gum iero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinatore: ing . Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MODULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente dott. G umiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD U NA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Europea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenibili e d i integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, Alluvioni 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esigenza di un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sinton ia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle loro tend enze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, ancora\, l’ esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei problemi d ei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è impo rtante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un approcc io “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili opportunità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicino possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia di trat to fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strategia di s viluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che questi ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 ottobre 20 19\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. Surian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQUA (8 OR E)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere visti s ia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione riveston o un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorfologica )\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono necess ari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluviali). Q uesta duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una sf ida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella maggior par te dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, perseguendo ob iettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando inizialme nte il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e materia le legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morfologia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi gestionali \, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedimenti a s cala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in diversi contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODULO 3 \n1 5 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente i ng. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (8 ORE)\ nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artificializ zazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto il tema della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato all’int erno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo luogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo dalla c omprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’interno delle quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno compren dere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ordinaria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le condizi oni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento permette d i meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano necessari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel passato si ano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una carrellata di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria naturali stica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniugare la stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’ittiofauna .\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191001T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191001T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 1 di 6 UID:ING-UD-433-994-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 03/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 2 di 6\n Luogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auton oma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nDocente/i: Dott .ssa BRUNA GUMIERO (L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA)\n\nIscrizione/dettagli: h ttp://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&CodOrdine =ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizza tore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 0 5 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/09/2019 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali evento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: dott. Gum iero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinatore: ing . Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MODULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente dott. G umiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD U NA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Europea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenibili e d i integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, Alluvioni 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esigenza di un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sinton ia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle loro tend enze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, ancora\, l’ esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei problemi d ei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è impo rtante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un approcc io “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili opportunità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicino possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia di trat to fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strategia di s viluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che questi ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 ottobre 20 19\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. Surian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQUA (8 OR E)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere visti s ia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione riveston o un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorfologica )\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono necess ari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluviali). Q uesta duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una sf ida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella maggior par te dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, perseguendo ob iettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando inizialme nte il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e materia le legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morfologia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi gestionali \, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedimenti a s cala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in diversi contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODULO 3 \n1 5 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente i ng. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (8 ORE)\ nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artificializ zazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto il tema della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato all’int erno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo luogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo dalla c omprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’interno delle quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno compren dere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ordinaria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le condizi oni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento permette d i meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano necessari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel passato si ano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una carrellata di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria naturali stica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniugare la stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’ittiofauna .\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 2 di 6 UID:ING-UD-433-995-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: La nuova Pubblica Amministrazione e l’avvento de l BIM\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 03/10/2019\nOrari: 13:30 - 1 8:00\nLuogo: Palazzo Toppo Wassermann\, via Gemona 92 - Udine\nLuogo: Pala zzo Toppo Wassermann\, via Gemona 92 - Udine\n\nIscrizione/dettagli: http: //www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=435&CodOrdine=ING -UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore : Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 19/09/2019 al 02/10/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 3 cre diti\nNumero massimo partecipanti: 94\nQualifica docenti: arch. Luigi Cesc a\, ing. Elena Moro\, dott. Federico Lenarduzzi\, dott. Fabio Bottega\, in g. Giandomenico Mantovani\, avv. Andrea Versolato\, arch. Denis Mior\, pro f. arch. Alberto Sdegno\, dott. Marco Padrini\nCoordinatore: ing. Paola Fo ntanelli\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: Programma\n13.30 Regi strazione dei partecipanti\n\n14.00 Saluti delle commissioni BIM Pordenone e Udine\ning. Andrea Trame\, commissione PN\;\ning. Stefano Guatti Presid ente Ord. Ing. UD\n\n14.15 Introduzione del Moderatore\narch. Luigi Cesca - Consulente BIM\n\n14.30 BIM per la gestione del patrimonio immobiliare\n ing. Elena Moro - Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine \ndot t. Federico Lenarduzzi - Fermar Design\n\n15.00 Software per il BIM: Gesti re la manutenzione\ndott. Fabio Bottega - Openmaint\n\n15.30 Software per il BIM: Gestire il Computo metrico ed il Cronoprogramma\ning. Giandomenico Mantovani- Digi Corp\n\n16.00 Legal BIM: i primi casi studio\navv. Andrea Versolato - Esperto Legale\n\n16.30 Formazione obbligatoria per la PA\nar ch. Denis Mior - BIM Expert\nprof. arch. Alberto Sdegno UNIUD\n\n17.00 La prospettiva Regionale\ndott. Marco Padrini - Direttore Centrale Infrastrut ture e Territorio Regione F.V.G.\n\n17.15 Domande e Dibattito\n\n18.00 Net working\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T133000 SEQUENCE:0 SUMMARY:La nuova Pubblica Amministrazione e l’avvento del BIM - Convegno / Luogo: Palazzo Toppo Wassermann\, via Gemona 92 - Udine UID:ING-UD-435-1010-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Combustione della biomassa legnosa e qualità del l’aria \nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 03/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nLuogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, via Sabbad ini 31\, Udine\nLuogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, v ia Sabbadini 31\, Udine\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.i t/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=437&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&ut m_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineinge gneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/09/2019 al 30/09/2019\nDurata co mplessiva evento: 4 ore\nCrediti totali evento: 0 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: Enzo Dall’Osto\nFulvio Stel \nRinald o Comino \nFabio Dandri\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratu ito\n\n\nDescrizione evento: La conferenza non rilascia CFP validi per Ing egneri e Periti\, Assegna 4 CFP agli Architetti e 2 CFP ai Geometri.\n\nAR GOMENTI\n- presentazione del progetto PREPAIR e dei corsi di approfondimen to\n- la qualità dell’aria dal punto di vista ambientale e normativo\n- in quinanti derivanti dalla combustione della biomassa ed impatto sull’ambien te\n- le emissioni dei diversi tipi di impianto (caminetti\, stufe\, ecc.) \n- come gestire le molestie derivanti dai camini domestici\n- la filiera della biomassa in Friuli Venezia Giulia\n- parametri per la valutazione de lla biomassa da combustione e certificazione ambientale\n- workshop e diba ttito\n\nIscrizioni alla seconda edizione entro il 30 settembre 2019 su ww w.isiformazione.it \n\nNOTA: LA PARTECIPAZIONE ALLA CONFERENZA È OBBLIGATO RIA PER ACCEDERE AI CORSI DI APPROFONDIMENTO DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE (VE DI LOCANDINA)\n\nALL'EVENTO AVRANNO ACCESSO SOLO I PRIMI 10 ISCRITTI PER O GNI ORDINE/CATEGORIA DI APPARTENENZA.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191003T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Combustione della biomassa legnosa e qualità dell’aria - Convegno / Luogo: Sala Pierpaolo Pasolini\, Palazzo della Regione\, via Sabbadini 3 1\, Udine UID:ING-UD-437-1012-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E SISMABO NUS\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 08/10/2019\nOrari: 14:00 - 17: 30\nNumero lezione: 1 di 2\nLuogo: Sala Margherita dell'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Tricesimo\, 276 – Udine\nLuogo: Sala Margherita de ll'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Tricesimo\, 276 – Udine\nDoce nte/i: Ing. SIMONE TIRINATO (RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E S ISMABONUS)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det _evento.asp?IDEdizione=438&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal &utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@o rdineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\ n\nIscrizioni aperte dal: 16/09/2019 al 07/10/2019\nDurata complessiva eve nto: 6 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 120\nQualifica docenti: Ing. Nicolandrea Calabrese\nIng. Domenico Prisinz ano\nIng. Alberto Boriani\nIng. Simone Tirinato\nIng. Concetta Tripepi\nAr ch. Jacopo Aste\nCoordinatore: ing. Matteo Di Bert\n\nCosto: Gratuito\n\n\ nDescrizione evento: PROGRAMMA\n\n09.00 - Registrazione dei partecipanti\n 09.15 - Saluto di benvenuto e apertura dei lavori\n09.30 - Ecobonus e Sism abonus: opportunità per l'edilizia / Ing. Domenico Prisinzano\n10.30 - Le linee guida per la diagnosi energetica degli edifici pubblici / Ing. Nicol andrea Calabrese\, Responsabile Laboratorio efficienza energetica negli Ed ifici e Sviluppo Urbano\, ENEA\n11.30 - Caso studio: Sostenibilità economi ca per la sostenibilità energetica\, applicazioni dell'Ecobonus - Arch. Ja copo Aste\n11.50 - Caso studio: Diagnosi energetica / Ing. Alberto Boriani \n\nOre 12.30 - Pausa lavori\n\n14.00 - Cessione del credito e opportunità economiche / Ing. Domenico Prisinzano\n14.30 - L'ana lisi delle vulnerabi lità energetico-strutturali dei condomini: l'applicativo gratuito ENEA Con domini+4.0 / Ing. Nicolandrea Calabrese – Ing. Concetta Tripepi\n15.50 - L a valutazione della vulnerabilità sismica / Ing. Simone Tirinato\n16.50 - Il portale ENEA per l'accesso alle detrazioni fiscali / Ing. Domenico Pris inzano\n17.00 - Dibattito e quesiti\n17.30 - Chiusura lavori\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191008T173000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191008T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E SISMABONUS - Convegno / Lu ogo: Sala Margherita dell'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Trices imo\, 276 – Udine / 1 di 2 UID:ING-UD-438-1014-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E SISMABO NUS\nTipo evento: Convegno\n\nData lezione: 08/10/2019\nOrari: 9:00 - 12:3 0\nNumero lezione: 2 di 2\nLuogo: Sala Margherita dell'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Tricesimo\, 276 – Udine\nLuogo: Sala Margherita del l'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Tricesimo\, 276 – Udine\nDocen te/i: Ing. DOMENICO PRISINZANO (RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E SISMABONUS)\n Ing. CALABRESE NICOLANDREA (RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CO N ECOBONUS E SISMABONUS)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione. it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=438&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&u tm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineing egneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 16/09/2019 al 07/10/2019\nDurata c omplessiva evento: 6 ore\nCrediti totali evento: 3 crediti\nNumero massimo partecipanti: 120\nQualifica docenti: Ing. Nicolandrea Calabrese\nIng. Do menico Prisinzano\nIng. Alberto Boriani\nIng. Simone Tirinato\nIng. Concet ta Tripepi\nArch. Jacopo Aste\nCoordinatore: ing. Matteo Di Bert\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: PROGRAMMA\n\n09.00 - Registrazione dei partecipanti\n09.15 - Saluto di benvenuto e apertura dei lavori\n09.30 - E cobonus e Sismabonus: opportunità per l'edilizia / Ing. Domenico Prisinzan o\n10.30 - Le linee guida per la diagnosi energetica degli edifici pubblic i / Ing. Nicolandrea Calabrese\, Responsabile Laboratorio efficienza energ etica negli Edifici e Sviluppo Urbano\, ENEA\n11.30 - Caso studio: Sosteni bilità economica per la sostenibilità energetica\, applicazioni dell'Ecobo nus - Arch. Jacopo Aste\n11.50 - Caso studio: Diagnosi energetica / Ing. A lberto Boriani\n\nOre 12.30 - Pausa lavori\n\n14.00 - Cessione del credito e opportunità economiche / Ing. Domenico Prisinzano\n14.30 - L'ana lisi d elle vulnerabilità energetico-strutturali dei condomini: l'applicativo gra tuito ENEA Condomini+4.0 / Ing. Nicolandrea Calabrese – Ing. Concetta Trip epi\n15.50 - La valutazione della vulnerabilità sismica / Ing. Simone Tiri nato\n16.50 - Il portale ENEA per l'accesso alle detrazioni fiscali / Ing. Domenico Prisinzano\n17.00 - Dibattito e quesiti\n17.30 - Chiusura lavori \n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191008T123000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191008T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:RIQUALIFICARE GLI EDIFICI CON ECOBONUS E SISMABONUS - Convegno / Lu ogo: Sala Margherita dell'Hotel Best Western Plus Là di Moret - Via Trices imo\, 276 – Udine / 2 di 2 UID:ING-UD-438-1015-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 10/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 3 di 6\n Luogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auton oma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\n\nIscrizione/detta gli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&Cod Ordine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte org anizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 5 0 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/0 9/2019 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali ev ento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: dot t. Gumiero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinator e: ing. Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MOD ULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente d ott. Gumiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Europ ea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenibi li e di integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, All uvioni 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esige nza di un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sintonia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle lor o tendenze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, ancor a\, l’esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei prob lemi dei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è importante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un a pproccio “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili opport unità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicino possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia d i tratto fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strategi a di sviluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che q uesti ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 otto bre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. S urian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere v isti sia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione ri vestono un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorfo logica)\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono necessari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluvia li). Questa duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una sfida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella maggi or parte dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, persegue ndo obiettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando ini zialmente il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e m ateriale legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morfo logia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi gest ionali\, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedimen ti a scala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in d iversi contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODULO 3 \n15 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Doc ente ing. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (8 ORE)\nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artifi cializzazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto i l tema della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato a ll’interno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo l uogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo d alla comprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’interno delle quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno c omprendere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ordi naria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le c ondizioni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento perm ette di meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano nece ssari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel pass ato siano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una carr ellata di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria na turalistica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniug are la stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’itti ofauna.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191010T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191010T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 3 di 6 UID:ING-UD-433-996-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 10/10/2019\nOrari: 13:30 - 17:30\nNumero lezione: 4 di 6\ nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auto noma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\n\nIscrizione/dett agli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&Co dOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte or ganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/ 09/2019 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali e vento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: do tt. Gumiero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinato re: ing. Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MO DULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente dott. Gumiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Euro pea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenib ili e di integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, Al luvioni 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esig enza di un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sintonia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle lo ro tendenze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, anco ra\, l’esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei pro blemi dei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è importante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un approccio “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili oppor tunità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicino possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia di tratto fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strateg ia di sviluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che questi ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 ott obre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. Surian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQU A (8 ORE)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere visti sia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione r ivestono un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorf ologica)\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono necessari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluvi ali). Questa duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una sfida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella magg ior parte dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, persegu endo obiettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando in izialmente il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e materiale legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morf ologia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi ges tionali\, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedime nti a scala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in diversi contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODUL O 3 \n15 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Do cente ing. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE ( 8 ORE)\nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artif icializzazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto il tema della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato all’interno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo luogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo dalla comprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’intern o delle quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno comprendere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ord inaria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le condizioni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento per mette di meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano nec essari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel pas sato siano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una car rellata di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria n aturalistica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniu gare la stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’itt iofauna.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191010T173000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191010T133000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 4 di 6 UID:ING-UD-433-997-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: Filtrazione dell’aria: aggiornamenti normativi\, riduzione del Total Cost of Ownership e valutazione del rischio\nTipo eve nto: Seminario\n\nTitolo lezione: Filtrazione dell’aria: aggiornamenti nor mativi\,riduzione del Total Cost of Ownership e valutazione del rischio\nD ata lezione: 11/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:30\nLuogo: CEFS-Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\nLuogo: CEFS-Centro E dile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine\n\nIscrizione /dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=4 39&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEn te organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal : 19/09/2019 al 10/10/2019\nDurata complessiva evento: 4 ore\nCrediti tota li evento: 4 crediti\nNumero massimo partecipanti: 99\nQualifica docenti: Carlo Ferri\nAndrea Sedola\nElena Borean\nCoordinatore: ing. Nicola De Bor toli\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: PROGRAMMA\n9:00 - 9:15 Re gistrazione e Benvenuto\n9:15 - 9:45 Teoria della filtrazione aria (princi pi funzionamento di un filtro\, differenze fra le varie tipologie di filtr o)\n9:45 - 11:00 Normative e linee guida di riferimento per una scelta ott imale di filtrazione (ISO16890\, Eurovent 4/23\, EN16798-3\, EN13053:2019) \n11:00 - 11:15 Coffee-break\n11:15 - 12:00 Ottimizzazione degli impianti HVAC per il massimo risparmio energetico e la migliore qualità dell’aria i ndoor\n12:00 - 13:15 Climatizzazione e condizionamento: strategie di venti lazione\, valutazione del rischio impianti aeraulici e manutenzione\n13:15 - 13:30 Conclusione lavori\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191011T133000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191011T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:Filtrazione dell’aria: aggiornamenti normativi\, riduzione del Tota l Cost of Ownership e valutazione del rischio - Seminario / Luogo: CEFS-Ce ntro Edile per la Formazione e la Sicurezza\, Via Bison 65\, Udine UID:ING-UD-439-1016-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 15/10/2019\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 5 di 6\n Luogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auton oma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nDocente/i: Ing. GIULIANO TRENTINI (L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA)\n\nIscrizione/dettagli: h ttp://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&CodOrdine =ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizza tore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 0 5 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/09/2019 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali evento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: dott. Gum iero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinatore: ing . Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MODULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente dott. G umiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD U NA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Europea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenibili e d i integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, Alluvioni 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esigenza di un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sinton ia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle loro tend enze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, ancora\, l’ esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei problemi d ei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è impo rtante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un approcc io “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili opportunità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicino possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia di trat to fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strategia di s viluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che questi ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 ottobre 20 19\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. Surian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQUA (8 OR E)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere visti s ia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione riveston o un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorfologica )\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono necess ari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluviali). Q uesta duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una sf ida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella maggior par te dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, perseguendo ob iettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando inizialme nte il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e materia le legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morfologia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi gestionali \, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedimenti a s cala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in diversi contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODULO 3 \n1 5 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente i ng. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (8 ORE)\ nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artificializ zazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto il tema della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato all’int erno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo luogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo dalla c omprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’interno delle quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno compren dere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ordinaria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le condizi oni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento permette d i meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano necessari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel passato si ano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una carrellata di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria naturali stica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniugare la stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’ittiofauna .\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191015T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191015T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 5 di 6 UID:ING-UD-433-998-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOL OGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA\nTipo evento: Corso\ n\nData lezione: 15/10/2019\nOrari: 13:30 - 17:30\nNumero lezione: 6 di 6\ nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nLuogo: Auditorium “A. Comelli” - Regione Auto noma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine\nDocente/i: Ing . GIULIANO TRENTINI (L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA)\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=433&CodOrdin e=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizz atore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 11/09/201 9 al 30/09/2019\nDurata complessiva evento: 24 ore\nCrediti totali evento: 24 crediti\nNumero massimo partecipanti: 100\nQualifica docenti: dott. Gu miero Bruna\nprof. Surian Nicola\ning. Trentini Giuliano\nCoordinatore: in g. Gladys Doris Lizzi\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: MODULO 1 \n1 ottobre 2019 - 3 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 - Docente dott. Gumiero Bruna\nL'APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI CORSI D'ACQUA (8 ORE)\nLa comunità Europea ci chiede di implementare piani di gestione dei corsi d’acqua sostenibili e di integrare gli obiettivi delle diverse direttive (WFD 2000/60\, Alluvion i 2007/60\, Energie rinnovabili 2009/28\, etc.). Nasce quindi l’esigenza d i un approccio globale alla gestione del bacino idrografico che\, in sinto nia con la scuola di pensiero del “progettare con la natura”\, parta dalla conoscenza del territorio\, del suo reticolo idrografico e delle loro ten denze evolutive per assecondarle anziché contrastarle. Emerge\, ancora\, l ’esigenza di far crescere la consapevolezza che la soluzione dei problemi dei bacini idrografici spesso non sta nella realizzazione di opere\, ma in una corretta gestione del territorio. Per ottenere questi traguardi è imp ortante non utilizzare strumenti o metodi preconcetti ma seguire un approc cio “step by step” che assicuri di valutare tutte le possibili opportunità per riportare i fiumi in uno stato di naturalità o di salute il più vicin o possibile allo stato atteso o di riferimento per quella tipologia di tra tto fluviale. Infine si parlerà di gestione dei fiumi in una strategia di sviluppo sostenibile mediante un’analisi dei benefici e servizi che questi ecosistemi ci forniscono (Ecosystem Services).\n\nMODULO 2 \n10 ottobre 2 019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente prof. Surian Nicola\nGESTIONE DEI SEDIMENTI E DELLA VEGETAZIONE NEI CORSI D'ACQUA (8 O RE)\nI sedimenti fluviali e la vegetazione ripariale possono essere visti sia come fonte di pericoli e rischi (il sedimento e la vegetazione rivesto no un ruolo importante sia per la pericolosità idraulica che geomorfologic a)\, sia come risorsa (ad esempio il sedimento e la vegetazione sono neces sari per un buon funzionamento fisico ed ecologico dei sistemi fluviali). Questa duplice valenza dei sedimenti e della vegetazione rappresenta una s fida per la gestione dei bacini idrografici\, in quanto\, nella maggior pa rte dei casi\, sono stati gestiti in maniera non integrata\, perseguendo o biettivi spesso discordanti. Il tema verrà affrontato illustrando inizialm ente il ruolo dei sedimenti e della vegetazione (vegetazione viva e materi ale legnoso) in un sistema fluviale e\, nello specifico\, sulla morfologia e dinamica dei corsi d’acqua. Quindi verranno presentati esempi gestional i\, ad esempio come si può realizzare un piano di gestione di sedimenti a scala di bacino idrografico o come si può gestire la vegetazione in divers i contesti (dall’ambito montano a quello di bassa pianura).\n\nMODULO 3 \n 15 ottobre 2019\nDalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30 - Docente ing. Trentini Giuliano\nDIFESE SPONDALI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (8 ORE) \nLe opere di difesa spondale sono tra i principali fattori di artificiali zzazione dei corsi d’acqua. In questo modulo si affronterà pertanto il tem a della minimizzazione di questi impatti. Il tema verrà approcciato all’in terno di un ottica di riqualificazione fluviale\, puntando in primo luogo a ben delineare le ragioni d’essere di questi interventi\, partendo dalla comprensione delle dinamiche idromorfologiche degli alvei all’interno dell e quali vanno inquadrati i fenomeni di erosione spondale (che fanno compre ndere come generalmente l’erosione spondale è espressione di una ordinaria e sana evoluzione del corso d’acqua) per arrivare a riconoscere le condiz ioni di rischio indotte da questi fenomeni. Questo inquadramento permette di meglio individuare quando interventi di difesa spondale siano necessari e quando no\, e quando eventuali difese spondali realizzate nel passato s iano passibili di rimozione. \nSuccessivamente si analizzerà una carrellat a di tecniche di intervento comprendenti anche opere di ingegneria natural istica e veri e propri interventi di riqualificazione mirati a coniugare l a stabilizzazione della sponda con la creazione di habitat per l’ittiofaun a.\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191015T173000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191015T133000 SEQUENCE:0 SUMMARY:L’APPROCCIO INTEGRATO ALLA RIQUALIFICAZIONE ECOLOGICA E AD UNA GEST IONE SOSTENIBILE DEI CORSI D’ACQUA - Corso / Luogo: Auditorium “A. Comelli ” - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Via Sabbadini\, 31 – Udine / 6 di 6 UID:ING-UD-433-999-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - I nstallazione e manutenzione \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 17/10/20 19\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 1 di 4\nLuogo: REANA DEL ROJALE c /o Palazzetti - Europietra 3P\, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o ENA IP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: REANA DEL ROJALE c/o Palazzetti - Eu ropietra 3P\, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nDocente/i: Ing. GIANNI SANTAROSSA (CICLO DI CORSI - Impian ti a biomassa legnosa - Installazione e manutenzione)\n\nIscrizione/dettag li: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=432&CodO rdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte orga nizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 12/09 /2019 al 14/10/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali eve nto: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 41\nQualifica docenti: Giann i Santarossa \nCesare Teccolo \nAngelo Belluzzo\nCoordinatore: ing. Stefan o Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- criteri per l’installazione\, la regolazione\, il collaudo\, la messa in esercizi o e la manutenzione\n- impostazione dei parametri di avviamento e regolazi one\, analisi della combustione\n- competenze e figura professionale dell’ installatore e manutentore di impianti a biomassa\n- corretta lettura del progetto\, schede tecniche\, prove di laboratorio e di campo\n- manutenzio ne periodica dell’impianto e manutenzione preventiva\n- sicurezza dell’imp ianto: corretta ventilazione\, realizzazione e manutenzione delle canne fu marie\n- stufe e termostufe in ambiente: criteri per l’installazione\, l’u tilizzo e la manutenzione\n- compilazione dei documenti di corredo e relat ivi adempimenti\n- corretta dismissione degli impianti da sostituire\n- di battito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191017T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191017T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Installazione e manu tenzione - Corso / Luogo: REANA DEL ROJALE c/o Palazzetti - Europietra 3P \, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 1 di 4 UID:ING-UD-432-990-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - I nstallazione e manutenzione \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 17/10/20 19\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 2 di 4\nLuogo: REANA DEL ROJALE c/o Palazzetti - Europietra 3P\, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o EN AIP\, via Leonardo da Vinci 27\nLuogo: REANA DEL ROJALE c/o Palazzetti - E uropietra 3P\, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\n\nIscrizione/dettagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_d et_evento.asp?IDEdizione=432&CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iC al&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria @ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it )\n\nIscrizioni aperte dal: 12/09/2019 al 14/10/2019\nDurata complessiva e vento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipa nti: 41\nQualifica docenti: Gianni Santarossa \nCesare Teccolo \nAngelo Be lluzzo\nCoordinatore: ing. Stefano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizi one evento: ARGOMENTI:\n- criteri per l’installazione\, la regolazione\, i l collaudo\, la messa in esercizio e la manutenzione\n- impostazione dei p arametri di avviamento e regolazione\, analisi della combustione\n- compet enze e figura professionale dell’installatore e manutentore di impianti a biomassa\n- corretta lettura del progetto\, schede tecniche\, prove di lab oratorio e di campo\n- manutenzione periodica dell’impianto e manutenzione preventiva\n- sicurezza dell’impianto: corretta ventilazione\, realizzazi one e manutenzione delle canne fumarie\n- stufe e termostufe in ambiente: criteri per l’installazione\, l’utilizzo e la manutenzione\n- compilazione dei documenti di corredo e relativi adempimenti\n- corretta dismissione d egli impianti da sostituire\n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191017T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191017T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Installazione e manu tenzione - Corso / Luogo: REANA DEL ROJALE c/o Palazzetti - Europietra 3P \, via Nazionale 25 \nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 2 di 4 UID:ING-UD-432-991-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - I nstallazione e manutenzione \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 24/10/20 19\nOrari: 9:00 - 13:00\nNumero lezione: 3 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/ o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonar do da Vinci 27 \nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 \n\nIscrizione/de ttagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=432& CodOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte organizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 043 2 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 1 2/09/2019 al 14/10/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 41\nQualifica docenti: G ianni Santarossa \nCesare Teccolo \nAngelo Belluzzo\nCoordinatore: ing. St efano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- cri teri per l’installazione\, la regolazione\, il collaudo\, la messa in eser cizio e la manutenzione\n- impostazione dei parametri di avviamento e rego lazione\, analisi della combustione\n- competenze e figura professionale d ell’installatore e manutentore di impianti a biomassa\n- corretta lettura del progetto\, schede tecniche\, prove di laboratorio e di campo\n- manute nzione periodica dell’impianto e manutenzione preventiva\n- sicurezza dell ’impianto: corretta ventilazione\, realizzazione e manutenzione delle cann e fumarie\n- stufe e termostufe in ambiente: criteri per l’installazione\, l’utilizzo e la manutenzione\n- compilazione dei documenti di corredo e r elativi adempimenti\n- corretta dismissione degli impianti da sostituire\n - dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191024T130000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191024T090000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Installazione e manu tenzione - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vin ci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 3 di 4 UID:ING-UD-432-992-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT BEGIN:VEVENT DESCRIPTION:Titolo evento: CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - I nstallazione e manutenzione \nTipo evento: Corso\n\nData lezione: 24/10/20 19\nOrari: 14:00 - 18:00\nNumero lezione: 4 di 4\nLuogo: PASIAN DI PRATO c /o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leona rdo da Vinci 27\nLuogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27\n\nIscrizione/det tagli: http://www.isiformazione.it/ita/pop_det_evento.asp?IDEdizione=432&C odOrdine=ING-UD&utm_source=ISI&utm_medium=iCal&utm_campaign=feed\n\nEnte o rganizzatore: Ingegneri di Udine (segreteria@ordineingegneri.ud.it - 0432 50 53 05 - http://www.ordineingegneri.ud.it)\n\nIscrizioni aperte dal: 12 /09/2019 al 14/10/2019\nDurata complessiva evento: 16 ore\nCrediti totali evento: 16 crediti\nNumero massimo partecipanti: 41\nQualifica docenti: Gi anni Santarossa \nCesare Teccolo \nAngelo Belluzzo\nCoordinatore: ing. Ste fano Guatti\n\nCosto: Gratuito\n\n\nDescrizione evento: ARGOMENTI:\n- crit eri per l’installazione\, la regolazione\, il collaudo\, la messa in eserc izio e la manutenzione\n- impostazione dei parametri di avviamento e regol azione\, analisi della combustione\n- competenze e figura professionale de ll’installatore e manutentore di impianti a biomassa\n- corretta lettura d el progetto\, schede tecniche\, prove di laboratorio e di campo\n- manuten zione periodica dell’impianto e manutenzione preventiva\n- sicurezza dell’ impianto: corretta ventilazione\, realizzazione e manutenzione delle canne fumarie\n- stufe e termostufe in ambiente: criteri per l’installazione\, l’utilizzo e la manutenzione\n- compilazione dei documenti di corredo e re lativi adempimenti\n- corretta dismissione degli impianti da sostituire\n- dibattito e test\n DTEND;TZID=W. Europe Standard Time:20191024T180000 DTSTAMP:20190921T012323Z DTSTART;TZID=W. Europe Standard Time:20191024T140000 SEQUENCE:0 SUMMARY:CICLO DI CORSI - Impianti a biomassa legnosa - Installazione e manu tenzione - Corso / Luogo: PASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vin ci 27\nPASIAN DI PRATO c/o ENAIP\, via Leonardo da Vinci 27 / 4 di 4 UID:ING-UD-432-993-iCal-@isiformazione.it END:VEVENT END:VCALENDAR