Ricerca avanzata
  

Utente:
Password:
Password persa?
Domande?
Clicca qui!
Verifica attestato      di presenza
Help On Line
Ricerca Avanzata
Registrati
Contattaci
Chi Siamo
Home Page
Categoria:
Ordine/Collegio
Costo
Eventi FAD
Corsi specialistici
Dal:
  
Attenzione!
Non è possibile iscriversi a questo evento per i seguenti motivi:
- il periodo di iscrizione è scaduto, le iscrizioni si sono chiuse il 17/12/2020.

Se lei è già iscritto all'evento e desidera stampare la ricevuta o
cancellarsi dall'iscrizione può utilizzare la Gestione Eventi.

SCHEDA RIEPILOGO DELL'EVENTO SELEZIONATO:

Titolo: Paesaggi storici del mandamento di Sondrio / La memoria del territorio: archivi e documenti (evento FAD-COVID 19)
Ordine organizzatore: Ordine degli Ingegneri della provincia di Sondrio
Tipo Evento: seminario
Posti totali: 50
Posti disponibili: 34
Scadenza iscrizione: 17/12/2020
Priorità Iscrizioni: fino al 17/12/2020:
  - professionisti appartenenti all'Ordine
Durata Ore: 2
Crediti: 2
Dove: Evento in modalità FAD Sincrona
Qualifica docenti: Dottoressa Rita Pezzola - Si occupa, in particolar modo, dello studio dei meccanismi di produzione e di conservazione delle scritture. Dal 2003 fa parte dell’équipe di ricerca “Codice diplomatico della Lombardia Medievale (secoli VIII–XII)” dell’Università degli Studi di Pavia, con produzione di numerose edizioni di fonti, tra le quali si segnalano almeno “Le Carte dell’archivio di Acquafredda di Lenno (1042–1200)” e “Le Carte degli ospedali di San Remigio di Brusio e di Santa Perpetua di Tirano (1078–1200)”. Già dottore aggregato presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, è attualmente cancelliere dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere di Milano.
Organizzatore:
Coordinatore/i: Ing. Carlo Erba
Descrizione: RITA PEZZOLA: “LA MEMORIA DEL TERRITORIO: ARCHIVI E DOCUMENTI”

L’attuale collocazione geografica, in provincia di Sondrio, dei principali archivi che custodiscono scritture di epoca medievale (secc. XI-XIII) non è un dato determinato unicamente da casualità conservative. Chiavenna, con l’Archivio capitolare Laurenziano, e Tirano, con l’archivio degli ospedali di San Romerio e di Santa Perpetua, documentano due contesti istituzionali in grado di costruire una propria memoria documentaria, in virtù della loro forza di incidere nel territorio e della loro competenza nel produrre una scritturazione efficace. Senza trascurare il dato della dispersione documentaria, che di fatto àltera la nostra attuale capacità di leggere le dinamiche istituzionali complesse di quell’epoca, è fuori di dubbio che gli interlocutori istituzionali principali, allora, erano per lo più costituiti da Soggetti che avevano sedi a Milano e a Como in primis, come ad esempio l’episcopio comasco, i monasteri di Sant’Abbondio a Como e di Sant’Ambrogio a Milano, la canonica di Santa Eufemia dell’Isola Comacina. A determinare la storia delle terre di Valtellina e Valchiavenna nei secoli indicati e, di riflesso, a produrre le memorie documentarie furono soprattutto queste e altre istituzioni cittadine. Ai loro archivi, in particolare, si guarda oggi, per conoscere la storia di queste terre al centro delle Alpi.
Costo: Gratuito
Cliccare qui per visualizzare tutti dettagli dell'evento.

  
Perso la password? Domande? Clicca qui!   -   Cookie Policy   -   Note descrittive del servizio e Privacy
© 2003 - 2021 Visura S.p.A. con Socio Unico - Società soggetta alla direzione e coordinamento di Tinexta S.p.A. - C.F./P.IVA 05338771008