Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia
IN16-055 CONVEGNO "L’ADIGE E VERONA (1882–1895). INGEGNERIA E CITTÀ NELL’OTTOCENTO" + INAUGURAZIONE MOSTRA


Non è possibile iscriversi a questo evento:
verificare le date di inizio e fine iscrizione.
verificare la disponibilità di posti.

Cerca altri eventi formativi



Ordine/Collegio di riferimento
Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia
Titolo evento: IN16-055 CONVEGNO "L’ADIGE E VERONA (1882–1895). INGEGNERIA E CITTÀ NELL’OTTOCENTO" + INAUGURAZIONE MOSTRA
Tipo: convegno
Data e Luogo: 12/11/2016 presso Sede dell’Ordine degli Ingegneri di Verona, via Santa Teresa, 12 - Verona
Orario: 10:00 - 12:00
Apertura Iscrizioni: 03/11/2016
Chiusura Iscrizioni: 10/11/2016
Priorità Iscrizioni: ---- nessuna priorità iscrizione programmata ----
Durata Ore: 2 (richiesta partecipazione minima del 100 %)
Crediti: 2
Posti totali: 120
Posti disponibili: 0
Descrizione: Il convegno è inserito tra gli eventi di OPEN 5 "Ingegneri aperti alla città".

*******
Cuore della rassegna culturale OPEN5 “Scenari urbani. Metamorfosi e rigenerazione” incentrata sulle trasformazioni della città, la mostra “L’ADIGE E VERONA(1882–1895). Ingegneria e città nell’Ottocento” intende raccontare alcune tappe della fondamentale trasformazione che Verona vive lungo tutto l’Ottocento, secolo in cui l’Ingegneria assume un ruolo fondamentale nelle trasformazioni urbane e nel quale le infrastrutture della moderna civiltà industriale cambiano rapidamente la forma della città e il paesaggio urbano.

Nel corso dell’Ottocento Verona vide la realizzazione del sistema difensivo austriaco (1832-1866) e successivamente la costruzione dei nuovi argini dell’Adige (1882-1895). In particolare i lavori che portarono alla realizzazione dei muraglioni, a seguito della rovinosa piena del 1882, alterarono profondamente il rapporto tra il tessuto edilizio e il fiume: il contatto diretto tra l’acqua e l’abitato venne drasticamente interrotto dagli alti muraglioni, mentre veniva interrato il canale dell’Acqua Morta e tagliato l’Isolo. Allo stesso tempo nuovi ponti venivano costruiti in sostituzione di quelli antichi e per realizzare nuovi collegamenti tra le due rive e veniva realizzato il primo sistema fognario della città. Questi lavori costituirono poi la cornice entro cui si sviluppò la Verona del XX secolo.

Due infatti sono gli obiettivi principali dell’esposizione: da un lato si vuole evidenziare ancora una volta il ruolo degli ingegneri nel progetto e nella realizzazione di queste infrastrutture, proprio in un momento in cui la fragilità del territorio ritorna di drammatica attualità. E questo soprattutto a monito delle future generazioni. In secondo luogo la mostra è uno strumento per far conoscere il ricco patrimonio conservato negli Archivi cittadini, un tesoro fondamentale che viene messo a disposizione di tutti per comprendere quella storia che diviene fondamentale per la comprensione, il progetto e quindi la tutela del territorio.

Intervengono il curatore della mostra ing. Angelo Bertolazzi e i referenti degli Archivi storici della città e delle realtà che hanno collaborato alla sua realizzazione: l’Archivio di Stato di Verona, l’Archivio Generale del Comune di Verona, la Biblioteca Civica, il Museo dell’Adige (Canoa Club Verona) e la rivista ArchitettiVerona.
Costo: Gratuito

Non è possibile iscriversi a questo evento:
verificare le date di inizio e fine iscrizione.
verificare la disponibilità di posti.

© 2003 - 2019 Visura S.p.A. con Socio Unico - Società soggetta alla direzione e coordinamento di Tinexta S.p.A. - C.F./P.IVA 05338771008 Domande? Clicca qui!